•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 25 aprile, 2014

articolo scritto da:

Riforme, botta e risposta Zanda (Pd) Gasparri (Forza Italia)

Senato, approvato il testo per labolizione del finanziamento pubblico ai partiti

Riforme a rischio dopo l’intervista di Berlusconi a Porta a Porta?

Non si corre nessun rischio secondo il senatore Zanda per il quale “Berlusconi ripete lo stesso copione da vent’anni. Fa propaganda, è un disco stonato. Rende più complicato fare le riforme, ma non le allontana”. Il presidente dei senatori Pd, intervistato da Repubblica, aggiunge: “Se fosse vero che sulle riforme c’erano questi profondi contrasti è sorprendente che Berlusconi lo dica solo ora, dopo avere magnificato l’esito di quegli incontri. La verità è che c’è una costante del berlusconismo. In campagna elettorale si nega sempre tutto, si cambiano le carte in tavola e si capovolge la realtà. È una tecnica che ha funzionato per vent’anni”. Ora per Zanda “quella fase è morta e sepolta”, visto che “il Pdl non esiste più” e che “Berlusconi è fuori dal Parlamento per evasione fiscale accertata con sentenza definitiva. In Forza Italia non si contano più i dirigenti in fuga e i sondaggi danno quel partito in discesa continua”. Quindi “il dietrofront ha obiettivi elettorali. Ma c’è anche una conferma assoluta del fatto che Berlusconi non è un uomo di Stato. Sulla necessità delle riforme concorda il 100 per 100 degli italiani. Questo procedere a zigzag è proprio di chi cavalca i propri bisogni personali, anche elettorali, e non gli interessi generali del Paese”. Dello stesso parere di Zanda è il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi che ai microfoni del Tg5 ha dichiarato: “Credo che Berlusconi sia in campagna elettorale come tutti, che stia facendo un po’ di calcoli, di valutazioni su cosa sia più conveniente”. 

riforme berlusconi a porta a porta

Riforme, Gasparri risponde a Zanda “Sinistra nervosa per ritorno Berlusconi” – Maurizio Gasparri “Mentre Berlusconi ha semplicemente preso atto del fatto che il Pd è lacerato sulle riforme costituzionali e non solo, Zanda si abbandona a insulti e offese gratuite nei confronti del nostro leader sfoggiando un repertorio logoro e inutile. Il ritorno in campo di Berlusconi preoccupa la sinistra. Che non può pretendere di dettare riforme che vanno fatte con rapidità ma nel rispetto della volontà del Parlamento”.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

1 Commento

  1. Maria Damaso ha scritto:

    Berlusconi ha visto i sondaggi e ha capito che le riforme messe su da Verdini e Renzi non gli convengono più

Lascia un commento