•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 22 gennaio, 2015

articolo scritto da:

Sondaggio politico-elettorale Tecné per Porta a Porta: PD al 35%, preferenza per un economista al Quirinale

sondaggio Tecné

In un periodo di particolare “vivacità” politica, il sondaggio realizzato in questa occasione dall’Istituto Tecné per la trasmissione Porta a Porta presenta i dati relativi alle intenzioni di voto, al grado di fiducia nel Governo e nel Presidente del Consiglio e dedica ampio spazio alla scelta del prossimo inquilino del Quirinale.

Partendo dalle intenzioni di voto, fra riforme, polemiche interne e difficoltà nell’azione di governo, prosegue per il PD il trend negativo degli ultimi mesi ed oggi è accreditato del 35%. Avanza rispetto al mese scorso, invece, il Movimento 5 Stelle, che torna a toccare il 20%. Ancora terzo partito secondo il sondaggio Tecné è Forza Italia, che con il 15% (dato invariato rispetto a un mese fa) rimane davanti alla Lega Nord, che dopo l’impetuosa crescita registrata nei mesi autunnali, ora è stabile al 13%. Sopra la soglia del 3% fissata dal nuovo “Italicum” in discussione al Senato in questi giorni, ci sono NCD-UDC al 4%, SEL al 4% e Fratelli d’Italia al 3%. Rimane particolarmente alta la percentuale di astenuti e indecisi, pari al 53% dell’elettorato.

Al trend negativo del PD si collega un ormai evidente deterioramento del rapporto fra il Segretario/Presidente del Consiglio e gli italiani. Ormai ben lontani dalla maggioranza sono, infatti, i giudizi positivi su Matteo Renzi, oggi al 40%, mentre ancora più bassa è la percentuale di coloro che valutano positivamente il suo Governo, pari al 29%.

sondaggio Tecné

sondaggio Tecné

La seconda parte del sondaggio si sofferma sull’importantissimo passaggio dell’elezione del prossimo Presidente della Repubblica dopo le dimissioni di Giorgio Napolitano, con le Camere in seduta comune integrate con i delegati regionali convocate per il prossimo 29 gennaio. Chi risulta ottenere fra gli italiani il maggior numero di preferenze è Mario Draghi con il 15%. L’attuale Presidente della Banca Centrale Europea è seguito dalla leader radicale Emma Bonino al 13% e sul terzo gradino del “podio” da un’altra donna, la senatrice PD Anna Finocchiaro: quest’ultima per motivi diversi appare anche l’unica in questo momento realmente in corsa per il Quirinale. Il 7% indica Stefano Rodotà, mentre sopra il 5% troviamo ancora Romano Prodi e la Presidente della Camera Laura Boldrini.

Intervistati su chi abbia le maggiori chance, il 15% cita però Romano Prodi, nonostante quanto accaduto nell’elezione presidenziale del 2013, un altro 7% Mario Draghi, mentre sia Giuliano Amato che Walter Veltroni sono indicati da 1 italiano su 20, mentre è il altissima la percentuale dei “senza opinione” (48%) a dimostrare l’estrema incertezza sui candidati realmente in grado di farcela.

sondaggio Tecné

tecnè43

Cercando di tracciare l’identikit del prossimo Presidente secondo i cittadini, un ampia maggioranza (59%) preferisce una persona esperta anche se anziana, piuttosto che un giovane. Il 53% vorrebbe un economista contro il 37% che invece pensa sia preferibile un giurista. La maggioranza (52%) indica inoltre un “riflessivo”, forse per fare da contraltare all’intraprendente Matteo Renzi. Gli elettori si dividono fra chi puntano sull’esperienza politica e chi non la ritiene necessaria, mentre la maggioranza relativa (41%) ritiene indifferente che sia donna o uomo, anche se 1 italiano su tre pensa che sia giunto il tempo per il primo Presidente donna.

sondaggio Tecné

Infine, il 51% ritiene che il Capo dello Stato debba continuare a esercitare il ruolo di garanzia dettato dalla Costituzione, anche se è alta la percentuale di coloro che vorrebbero fosse attribuito ad esso un maggior potere. Più netta, invece, la percentuale (62%) di coloro che preferirebbero l’elezione diretta a fronte del voto dei “grandi elettori” che ora sono pronti ad eleggere il successore di Napolitano.

sondaggio Tecnésondaggio Tecné

 


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

1 comments
chiocci
chiocci

Considerando che il PD perde un punto alla settimana ma in progressione e FI a breve sarà sotto al 10%.., si presume che a fine febbraio la somma dei due sarà intorno al 28%.., 20% al PD e 8% a FI..!!

Considerando che a breve il M5S tornerà sui livelli del 2013 e più.., si aggiudicherà il premio di maggioranza e andrà al ballottaggio con la Lega che nel frattempo avrà superato il PD...!!!