•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 9 febbraio, 2015

articolo scritto da:

Gasparri: con Salvini leader centrodestra perdente

maturità gasparri seconda prova prima

Maurizio Gasparri parla delle alleanze nel centrodestra il giorno dopo l’incontro tra il leader della Lega Salvini e Silvio Berlusconi di Forza Italia. I leader cercano punti di contatto tra i due principali partiti di centrodestra. Gasparri si dice convinto che l’alleanza sia cosa fatta.

Intervistato da Radio Città Futura l’esponente di Forza Italia ha detto: “È ovvio che ci sarà un’alleanza con Salvini, già governiamo insieme in numerose regioni. L’alleanza con la Lega è storica, va avanti da molti anni”. L’opinione del senatore ex Alleanza Nazionale sull’eventuale leadership di Salvini: “Non credo però che una leadership di Salvini porterebbe a una vittoria della coalizione del centrodestra, perché la leadership deve essere tale da abbracciare un elettorato ampio che dal va dal centro alla destra. Le primarie sono uno strumento possibile, purché si trovi un modo di farle in modo credibile. Io non mi candiderei, ma credo che comunque Salvini le perderebbe. Non sarà lui il nostro leader”.

gasparri calabria

Calabria: basta divisioni o non vinceremo più

“C’è l’allarme occupazione, il disastro che il governo ha combinato con le partite Iva, le tasse che crescono. Lo sa quanto interessa agli italiani del patto del Nazareno? Poco o nulla”. Annagrazia Calabria, deputata che guida il movimento giovanile di Forza Italia, intervistata dal Corriere della Sera: “Sia chi in questi giorni attacca, sia chi si difende, deve riscoprire la consapevolezza che divisi non andiamo da nessuna parte. Vale lo stesso discorso per Fitto”.

“Tutti i leader del centrodestra devono mettersi attorno a un tavolo e decidere qual è il modo migliore per vincere, mettendo da parte pregiudizi e personalismi”, partendo dall’assunto che “ogni volta che il centrodestra s’è presentato diviso ha perso, mentre in diverse regioni del Nord governiamo tutti insieme con successo”.

Cattaneo: pensiamo alle regionali

“In qualità di membro dell’ufficio di presidenza di Forza Italia e di responsabile della formazione degli amministratori locali azzurri, sento il dovere di lanciare oggi un forte appello al mio partito: iniziamo ad occuparci subito delle prossime elezioni regionali”. Alessandro Cattaneo indica 3 “priorità fondamentali per affrontare al meglio le 7 sfide che ci attendono nelle regioni al voto”. “Per prima cosa è necessario impegnarci ad organizzare coalizioni di centro-destra il più ampie e solide possibili. Uniti si vicini, divisi si crea confusione, diffidenza e lontananza dal nostro elettorato. Secondo: giusto sostenere candidati uscenti con cui si è ben lavorato, possibile convergere su candidati di coalizione, ma doveroso per Forza Italia indicare sempre propri candidati alla carica di presidente, espressione di quei valori e di quella storia che con dignità e orgoglio rivendichiamo e che rendono ancora oggi Forza Italia il principale partito di centrodestra nella grande maggioranza delle regioni al voto”.

“Troviamo internamente a Forza Italia – prosegue l’azzurro – candidati alla carica di governatore forti e credibili, non espressioni dei soliti potentati locali che spesso oggi rappresentano più un limite che un valore aggiunto, abbiamo il coraggio di innovare, valorizziamo le competenze, la gavetta del territorio, l’onestà ed il curriculum dei possibili candidati presidenti. Sarà poi il presidente Berlusconi, fra le diverse possibilità, a compiere la scelta migliore”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

25 comments
Mimino Bianco
Mimino Bianco

iniziano già i contrasti per timori...........?????

David De Martini
David De Martini

hai ragione gasparri - le elezioni si vincono coi voti del sud ...e salvini al sud non è ben visto .ma ora silvietto ha dato il suo abbraccio mortale a renzi .. dei due pero' rimane renzi e lo sai .

Enzo Gallo
Enzo Gallo

Salvini, anche se ignorante, non è uno stupido, ma non fatevi illusioni: i suoi limiti su territorio nazionale sono 15-18% non di più. Ribadisco: Berlusconi è finito, non per quello che dite voi, ma per esaurimento della spinta propulsiva e per incapacità di formare un nuovo blocco sociale.

Mauro Kyriakos Loru
Mauro Kyriakos Loru

Premetto che spero di sbagliarmi visto che, pur essendo di centrosinistra, non voterò mai per il PD di Renzi, ma credo che dovremo sopportare Renzi per altri anni (dopo il 2018)...

Alan Ford
Alan Ford

Salvini, attento a non farti incoalizzare dal mafionano.

Alan Ford
Alan Ford

Beauregard: la dichiarazione di guerra e già stata consegnata all' ambasciatore di Padania...

Mimmo Ristori
Mimmo Ristori

Scontro fra politici che resteranno nella storia...........!

Enzo Gallo
Enzo Gallo

c'è poco da fare: con Belusconi mummificato e con Salvini incoalizabile ci cuccheremo Renzi per i prossimi 20 anni.

Alessandra Zaccari
Alessandra Zaccari

ovvio, in forza italia rispolvereranno ancora berlusconi, non appena sarà libero, proprio un modello di rinnovamento generazionale...

Marco DE Biasio
Marco DE Biasio

Si prospetta guerra di cervelli...............hahhahahahhahaha

Sergio Bacchiocchi
Sergio Bacchiocchi

a modo suo ci sta dicendo che conta solo il nano e la Lega viene utilizzata come fa comodo. Credo che le cose siano così da quando bossi fu aiutato dal nano nei confronti di miglio

Giuseppina Congiusta
Giuseppina Congiusta

questo ancora in campo, ma se ci fossero le prefenze quest persona potrebbe raccogliere consensi?

Leib Leben
Leib Leben

Ma vai pensando ancora al futuro? Sarebbe ora che voi, cresciuti e pasciuti di sola politica, andaste a casa. Possobilmente ad impiegarvi nelle pulizie delle fogne!