•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 28 aprile, 2014

articolo scritto da:

Bufera Shoah, nota di Berlusconi: “Trappola della sinistra, io da sempre amico di Israele”

charlie hebdo berlusconi

La risposta di Silvio Berlusconi arriva poco dopo l’ora di pranzo. “A Juncker ripeto: rivendico il mio ruolo di amico storico del popolo ebraico e dello Stato di Israele, che è e resta unico presidio di libertà e di democrazia in tutto il Medio Oriente. Nulla e nessuno può mettere in discussione questa mia convinzione profonda”, scrive in una nota l’ex premier.

L’ex premier spiega: “Mi pare doloroso e spiacevole che la sinistra europea abbia compiuto l’ennesima speculazione, montando un caso su una mia frase, estrapolata dal contesto di un mio ragionamento sul candidato della sinistra Martin Schulz”.

Il fatto che Forza Italia sia un’importante componente del Partito Popolare Europeo non aveva evitato la feroce critica delle parole di Berlusconi su tedeschi e lager da parte di Jean-Claude Juncker, candidato dello stesso PPE alla Commissione Europea.

“Per i tedeschi non sono mai esistiti i lager” era stata la gaffe di Silvio Berlusconi. Imperdonabile per un popolo che dovrà caricarsi per secoli e secoli la vergogna dello sterminio di circa sei milioni di ebrei del vecchio continente.

Juncker, politico lussemburghese, non ci sta e replica a muso duro: su “alcune cose non si scherza”. Berlusconi deve scusarsi, secondo il leader della CSV: “scusarsi con i sopravvissuti all’Olocausto e con i cittadini tedeschi per le sue dichiarazioni”. Poi parla dei rapporti trai paesi dell’Unione: “l’Italia è una grande nazione ma anche la Germania è una grande nazione. Tutti i 28 Paesi della Ue sono grandi nazioni. Nessuno ha il diritto di insultare gli amici e i partners della Ue”.

Jean-Claude_Juncker analisi voto elezioni lussemburgo

A Juncker fa eco l’intero quadro politico del vecchio continente. Primo fra tutti è il candidato opposto a Junker, Martin Schulz, numero uno del Partito Socialista Europeo alla successione di Barroso che, nel 2003, fu denominato ‘kapo’, ancora da Berlusconi: “l’ex premier italiano è scandaloso. E’ sinonimo di odio, invidia e litigio”. Ancora, Schulz è un fiume in piena: “Berlusconi contraddice quello che l’Italia è: un Paese meraviglioso e con un grande popolo. L’Europa è invece sinonimo di pace e solidarietà tra i popoli e le nazioni. Questo non sarà minacciato dalle stupide parole di Berlusconi”, ha concluso il leader socialista tedesco. Gli fa eco la connazionale Angela Merkel la quale, attraverso il suo portavoce, Steffen Feibert, ha affermato come quelle di Berlusconi siano “affermazioni talmente assurde che il governo tedesco non le commenta”.

A queste dichiarazioni di condanna sono seguite decine di comunicati stampa, specialmente da parlamentari e Ministri tedeschi (“parole indicibili”, per Manuela Schwesig, titolare del Dicastero della Sanità). Non sono ancora arrivate, tuttavia, dichiarazioni ufficiali da Israele dove, proprio oggi, si celebra la giornata di ricordo delle vittime della Shoah.

Sono arrivate invece le repliche degli esponenti di Forza Italia. Il capogruppo alla Camera, Renato Brunetta, difende il suo leader e sintetizza così: “Le dichiarazioni di Juncker sono esse sì incresciose, e purtroppo figlie di un triste calcolo elettorale: la paura cioè di perdere i voti della Merkel – dice Brunetta – Altro che scusarsi con tedeschi ed ebrei. Berlusconi non ha affatto scherzato sull’Olocausto, né accusato a vanvera un popolo che stimiamo e amiamo, ma ha dato voce a un timore serio e realistico dell’opinione pubblica non solo italiana”. 

“Ora che anche Juncker si dimostra succube di questa nouvelle vague prona alla Grande Germania – conclude Brunetta – che ha impoverito il sud dell’Europa e ingrassato i conti delle banche tedesche, la posizione di Berlusconi appare più che mai lungimirante e realistica”.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

51 comments
Donato D'ambrosio
Donato D'ambrosio

Non me la prendo col pedofilo ma con tutta la gente che ancora si ostina a credergli

Franco Glerean
Franco Glerean

.si però scusate....con questo olocausto ormai hanno rotto..................

Giampiero D'Angelo
Giampiero D'Angelo

attualmente la Germania è governata dalle stesse forze nazional socialiste (Naziste) che tentano di affermare la supremazia tedesca su tutta l'Europa, per fortuna l'Inghilterra, così come ha già fatto negli anni 40, intuendo il pericolo sta opponendosi a questo progetto. Per tua informazione dopo la conferenza di Postdam la Germania fu condannata a pagare ad Israele 450 milioni di marchi tedeschi come riparazioni per l'Olocausto, e 3 miliardi di marchi al Congresso ebraico mondiale per compensare i sopravvissuti in altri Paesi. per quanto riguarda la "Weisse Rose" o "rosa bianca" si tratta da un movimento formato da 5 studenti e un professore, piccolissima percentuale in termini di popolazione tedesca, che seguivano le dottrine di un sacerdote cristiano di origine italiana ed altri intellettuali tedeschi di credo cattolico, che comunque in quegli anni erano una piccola minoranza nell'immensità nazista, tanto da essere catturati immediatamente e giustiziati dopo la pubblicazione di 6 opuscoli contro il regime.

Luca Fabbrini
Luca Fabbrini

allora il cerchio si restringe, non è ne pagato ne ignorante, è solo imbecille le opignoni sono tali quando sostenute da delle prove, altrimenti son solo vaneggiamenti o supposizioni

Luca Fabbrini
Luca Fabbrini

I tedeschi sono ben coscenti di cosa è stato fatto durante il nazismo, e per non dimenticare hanno eretto migliaia di monumenti per non dimenticarlo, e hanno costruito decine di musei per conservare ogni singola prova di quel che è stato fatto. E se lei afferma che tutto questo non è vero, i casi sono due, o lo fa per dolo, o per ignoranza, in entrambi casi ha dato perfetta dimostrazione del perchè questo paese vada a rotoli.

Luca Fabbrini
Luca Fabbrini

essere di dubbia capacità senziente, lei afferma cose che non stanno ne in cielo ne in terra, furono proprio i campi di concentramento a scatenare la presa di coscenza di alcuni gruppi di opposizione al nazismo come La Rosa Bianca, ma non mi aspetto che una persona con il suo spessore intelletuale possa sapere cosa sia questo gruppo. Ne tantomeno che interi film-documentario furono trasmessi dagli alleati in tutti i vari cinema della germania liberata. Ne men che meno che i vari governi delle due germanie e di quella riunifica abbiano chiesto più volte scusa per le atrocità commesse dai nazisti. E per quelle atrocità sono stati sborsati milioni di euro di risarcimenti dai suddetti governi.

Girolamo Gentile
Girolamo Gentile

Puntuale come sempre, ormai è un copione studiato a tavolino, prima spara le cazzate poi sono gli altri a tendergli una trappola.

Giancarlo De Luca
Giancarlo De Luca

ma non è colpa sua alla sua età la demenza senile è molto diffusa

Michele Mille
Michele Mille

Le opinioni sono frutto di ragionamenti ponderati ...in alcuni casi di profonda ignoranza e superbia.

Oreste Picari
Oreste Picari

Lorenzo Gabrielli, mi sembra che b. avesse già sollevato la riprovazione in Europa. E questo anche quando era presidente del consiglio: i risolini merkel sarkozy, sono solo un piccolo esempio.

Oreste Picari
Oreste Picari

Non si è nemmeno reso conto che ha offeso il popolo tedesco?

Massimo Del Bimbo
Massimo Del Bimbo

ma nn c'e' modo di far tacere il pedonano evasore condannato pluriindagato?!

Paolo D'Eugenio
Paolo D'Eugenio

Signor D'Angelo ... se uno dice che gli asini volano ... non sta esprimendo una opinione "non conforme" al sistema. Dice solo un'idiozia. Non è che ogni bestialità può fregiarsi del titolo di "opinione".

Paolo D'Eugenio
Paolo D'Eugenio

I piccoli fans di B. sono davvero straordinari!! Ora son diventati anche tutti degli storici!! Per fortuna che adesso son sempre meno e, quindi, se ne può ridere ...

Antonio Oi
Antonio Oi

Altra confusione : ebrei e Israele

Giancarlo Terzi
Giancarlo Terzi

ah niente, i due miliardari invecchiando si somigliano sempre di più

Oscar Barbi
Oscar Barbi

Ma perche' non inerviene il C.S.M.? ORMAI HA SUPERATO TUTTI I LIMITI DELLA DECENZA!!!

Michele Mille
Michele Mille

Nel pd devono avere degli imitatori formidabili di Silvio...non li riconosce neanche la D'urso!!

Lorenzo Gabrielli
Lorenzo Gabrielli

Nn è la prima volta che le dice. Perché nn si sono disgustati anni fa quando era in sella al potere. Ora è facile essere disgustati

Roberto Soncin
Roberto Soncin

Lui spara cag..e e poi la colpa è dei "comunisti"?. Non c'e niente da fare è irrecuperabile!

Vito D'Anna
Vito D'Anna

Ma sta' zitto buffone. Hai perso l'ennesima occasione per tacere

Stefano Angeli
Stefano Angeli

La condanna per i vaneggiamenti televisivi di Berlusconi è unanime e viene da tutte le parti politiche europee, anche dal PPE di cui Forza Italia fa parte, il candidato alla presidenza UE Juncker che gli elettori di FI voteranno alle Europee ha detto oggi: "Le parole di Berlusconi sono disgustose, deve scusarsi"

Stefano Angeli
Stefano Angeli

Questo anziano signore ormai col cervello in pappa continua a sputtanare il nostro Paese nel Mondo, è ora di finirla davvero

Giampiero D'Angelo
Giampiero D'Angelo

infatti è una discussione inutile, i tedeschi sono un popolo orgoglioso, quello italiano sempre debole e maltrattato per mancanza di autodeterminazione.

Alessandro Sopetti
Alessandro Sopetti

Giampy lei parla di atteggiamenti che i tedeschi ebbero appena gli furono mostrati i lager ma negli anni successivi la politica tedesca fu di ammissione di tutte le nefandezze del nazismo. La sinistra o la destra non c'entrano nulla a meno di non essere miopi o faziosi allora la discussione diventa inutile.

Giampiero D'Angelo
Giampiero D'Angelo

i miei post sono da italiano libero e nazionalista, quindi dico quello che voglio, soprattutto non sono talmente arrogante da dire ad una persona che non conosco di essere ignorante o pagato per scrivere post, noto che chiunque esprima una opinione che non sia conforme al sistema viene subito attaccato e considerato ignorante, tra parentesi non sono berlusconiano e trovo il suo volersi impegnare in politica fuori luogo, per me dovrebbe fare un passo indietro e comportarsi come hanno sempre fatto i vari De Benedetti(PD), Casaleggio(M5S) o lui stesso al tempo di Craxi.

Mario Spadoni
Mario Spadoni

Buttarla in vacca quando non si sa cosa dire!

Oreste Picari
Oreste Picari

Caro Giampiero D'Angelo, lei deve comprendere che i suoi post possono essere giustificati solo se pagati dal pregiudicato, corrotto, corruttore, evasore fiscale, b. Altrimenti si può pensare che lei sia ignorante, nel senso che ignora tutto ma proprio tutto.

Giampiero D'Angelo
Giampiero D'Angelo

se non fosse un politico sarebbe come De Benedetti, imprenditore con i soldi pubblici, che fa sparire tutto (Olivetti docet)

Massimo Dannazione
Massimo Dannazione

Lascia stare l'educazione...d'altra parte prima dici cazzate apocalittiche e poi spero che non ti si dia del coglione?

Luca Fabbrini
Luca Fabbrini

Signor Giampiero, non ho parole per descrivere la sua imbecillità

Luca Fabbrini
Luca Fabbrini

vero, se non fosse un politico sarebbe al gabbio, altro che domiciliari

Giampiero D'Angelo
Giampiero D'Angelo

studia prima di parlare, i tedeschi hanno sempre negato l'olocausto, dicevano che era tutta un'esagerazione, che le foto erano false e i racconti dei sopravvissuti inventati.

Luisa Bacocchia
Luisa Bacocchia

sono veramente schifata di sentir parlare questo corruttore

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

Guarda che è Berlusconi che la nega di continuo, anche in questo caso...

Guido Calamai
Guido Calamai

Ma mandarlo ai domiciliari in applicazione della sentenza?

Alessandro Sopetti
Alessandro Sopetti

In effetti sono proprio queste dichiarazioni da statista che aiuteranno l'Italia per un nuovo radioso futuro. Un futuro dove il signor Berlusconi seduto su una sdraio si godrà la pensione racconterà barzellette e non sentirà più il bisogno di comparire in pubblico.