•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 13 febbraio, 2015

articolo scritto da:

Sondaggio elettorale Ixè: Il Pd torna a volare

Venerdì è il giorno del sondaggio elettorale Ixè realizzato per la trasmissione di Rai Tre, Agorà. Come sono cambiate in questa settimana le intenzioni di voto degli italiani? Sinteticamente si può affermare che si rafforza il mini trend iniziato con l’elezione al Quirinale di Sergio Mattarella. Dopo un autunno e un inverno in costante calo, riprende la sua corsa il Partito Democratico (in maniera speculare scende Sel) mentre è sempre crisi per Forza Italia.

Sondaggio elettorale Ixè 13-02-2015

Mezzo punto guadagnato, in termini elettorali, per il Pd che arriva al 37,5% e incrementa ancor di più il vantaggio sul Movimento Cinque Stelle, in flessione dello 0,3% e fermo al 19,1%. Il rapporto torna praticamente di 1 a 2. Al terzo posto, la Lega Nord si attesta al 13,9% (+o,1%) mentre seppur lievemente (-0,1%) continua a scendere Forza Italia (12,8%).  Seconda battuta d’arresto consecutiva anche per Sel che perdendo lo 0,2% raggiunge il 3,8% dei consensi.

sondaggio

Fra i partiti minori, settimana negativa per Fratelli D’Italia che cede lo 0,2% ottenendo il 3,1%, arriva al 2,8% ( +0,1%) Ncd, molto male Rifondazione Comunista (1,2%)  e Udc( 0,9%), in perdita rispettivamente dell0 0,3% e dello 0,2%. Flessione minima per i Verdi mentre resta stabile Scelta Civica.

sondaggio

Buone notizie arrivano dalla partecipazione al voto che appare in ripresa (+1,5%), oggi si recherebbero alle urne il 58,3% degli aventi diritto.

Affluenza sondaggio

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

17 Commenti

  1. Sergio Bianchi ha scritto:

    Ahahahahahahahahahahahahahahah

  2. Luca Lodi ha scritto:

    Cos’è, Renzi che ha chiesto ai suoi vicini?

  3. Franco Lo Vecchio ha scritto:

    Si vota giudicando dall’operato che alcuni partiti fanno in parlamento. Tuttavia, chi opera bene, viene oscurato dal regime e ancor più forze politiche che, se fossero in parlamento, potrebbero operare benissimo. Se i cittadini seguissero Radio radicale e le dirette dal parlamento, mai e poi mai voterebbero per il PD o per Forza Italia. Voterebbero queste forze, solo se rientrassero nel girone dei loro privilegiati.

  4. Mauro Kyriakos Loru ha scritto:

    Peccato che il Pd, soprattutto con Renzi e i nuovi “acquisti” di SC, è diventato un partito di Centro (nuova DC). Perchè con queste percentuali, aggiungendo il 4% di SEL (e magari qualche altro decimale di partiti minori), avremmo potuto avere una coalizione di SINISTRA vincente con il 42% e un governo realmente progressista…..

  5. Daniele D'Orazio ha scritto:

    Se leggete quelle scritte in piccolo capirete perché questi numeri sono CAZZATE se si andasse a votare domani

  6. Mariarosa Peruzzo ha scritto:

    Torna a volare per mezzo punto?…ma vaaaaaaa.

  7. Giusy Mazzini ha scritto:

    e vedi un pò !!! va bene così ??

  8. Vincenzo Galante ha scritto:

    Se non arriva qualcun’altro penso che il PD supererà il 40 anche alle prossime elezioni. Spero che ci sia una valida alternativa. Ma chi?

  9. Francesco Alessandroni ha scritto:

    che gli itagliani hanno quello che si meritano RENZI!!!!!!!!!!!

  10. Davide Bolli ha scritto:

    Ma andate a cagare, voi e il pd

  11. Raffaele Zullo ha scritto:

    Sondaggi sondaggisti negli ultimi tempi non ne azzeccano una.
    Hanno fatto delle figuracce di merd4.
    Sondaggi taroccati come i giornali e TV fanno disinformazione.
    Sono pagati per farli e li fanno su misura.

  12. Stefano Danesi ha scritto:

    State dando i numeri!

  13. Giuseppe Mangiacasale ha scritto:

    Infatti nelle ultime regionali il pd ha vinto dappertutto….fate voi…

  14. Enina Cocco ha scritto:

    Manca il dato dell’estensione che è direttamente proporzionale alla percentuale ottenuta dai partiti in pratica l’aumento percentuale indica maggiore scontento e non viceversa. La matematica è una scienza esatta per questo non rispecchia la realtà.

  15. Dario Garimoldi ha scritto:

    Ci sta, la destra è frammentata. Unendosi da Alfano a Grillo vincerebbe mani basse. La sinistra in Italia non esiste più da vent’anni.

  16. Mimmo Ristori ha scritto:

    Lo dici tu perchè non sono d’accordo con le tue idee politiche.

  17. Emilia Polcaro ha scritto:

    Chi ci paga?

Lascia un commento