•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 16 febbraio, 2015

articolo scritto da:

Riforme, Renzi sbeffeggia le opposizioni “Le forze della palude sono rimaste impantanate”

renzi pd

Dialogo sì sulle riforme ma avanti lo stesso. Il premier Matteo Renzi non arretra dalle sue posizioni e durante il suo intervento alla Direzione nazionale del Pd, indica il 2018 come data termine della legislatura. “Con o senza di loro”, dove loro sta per opposizioni. Opposizioni che nell’ultima settimana hanno fatto penare l’esecutivo prima facendo ostruzione poi abbandonando i lavori parlamentari. Domani saranno ricevute dal presidente Sergio Mattarella. E proprio al capo dello Stato, Renzi riserva parole di rispetto: “L’elezione di Sergio Mattarella al Quirinale è stato un risultato di grandissimo significato e grande forza. Noi prendiamo l’impegno come giocatori a fare quello che l’arbitro ci ha chiesto: il Pd è impegnato a dare una mano”.

“Forze della palude sono rimaste impantanate”

Ed è il Pd, secondo il segretario premier, ad essere il protagonista di questa stagione di riforme, dove le “forze della palude (leggasi opposizioni) sono rimaste impantanate”. Renzi fa buon viso a cattivo gioco e non nasconde che la candidatura di Mattarella da parte del Pd “ha aperto una ferita dentro Forza Italia, nella quale sta avvenendo una discussione vera, e questo travaglio dentro Fi va rispettato perché c’è una linea più intransigente, quella di Renato Brunetta – le riforme sono uno schifo, si vada a votare, dice il capogruppo azzurro a Montecitorio – e c’è un’altra posizione che non definisco dialogante ma razionale che è quella di chi avendo scritto quelle riforme insieme a noi dice finiamo la legislatura. Il derby dentro Fi è tra chi vuole le elezioni anticipate quest’anno e chi vuole arrivano a uno scenario più ampio che è quello del 2018. Io so che arriveremo al 2018 facendo le riforme, con o senza di loro”. Ma, dice con tono di sfida il premier, “devono essere i nostri capigruppo, e non i loro capigruppo, a decidere cosa fare”. Renzi considera l’Aventino “un fatto negativo, ma non ci facciamo fermare dal tentativo di fermare tutto. Sennò accettiamo l’idea che in questa legislatura il sì e il no lo danno le opposizioni e non la maggioranza. Le opposizioni tornino in aula, ma no al mercimonio degli emendamenti”.

Direzione Pd renzi

Cdm, ius soli, ddl concorrenza e riforma scuola

Per il prossimo Cdm, il capo del governo promette misure un po’ più di sinistra. “La parte sui decreti attuativi per la fine della miriade di co.co.co, il dl sulla maternità e quello che consenta di superare il modello vecchio stile di precariato. Due pacchetti interessanti e in più introdurremo la fatturazione elettronica per superare lo scontrino di carta e faremo norme di aiuto alle aziende che vogliono investire su Expo”. Ci sarà anche un ddl sulla concorrenza “che sia un ulteriore passo verso una maggiore liberalizzazione di alcune realtà ma non sia percepita come un attacco alle certezze di cui ha bisogno il nostro sistema”. Tra le speranze del premier anche quella di ultimare la riforma della scuola. “Ci sarà un provvedimento d’urgenza e un disegno di legge delega. Questo della scuola sarà un momento in cui festeggeremo un anno di governo con un’iniziativa di partito”.
Ma non di soli affari interni parla il premier.

Pericolo Grecia

Altro tema caldo, oltre a quello della crisi libica già affrontato in tutte le salse, è la Grecia. Qui Renzi è chiaro. “L’assunto da cui Tsipras si è mosso è comprensibile da una parte ha vinto le elezioni in base a un programma diverso dal passato, quindi se deve tenere il programma vuol dire che le elezioni non servono, dall’altro ha detto io so che la Grecia ha dei contratti e so che non posso strapparli in modo unilaterale e ha chiesto tempo. Serve l’intelligenza dell’Ue perché si rispettino le regole ma si usi flessibilità”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

47 comments
Salvatore Caputo
Salvatore Caputo

...e i pataccari di grillo cosa sono??? Non sono dei servetti di un pluripregiudicato?

Oretta Ruspaggiari
Oretta Ruspaggiari

che piccolo uomo ..che per sentirsi grande ha bisogno di sbeffeggiare quelli che lui ritiene inferiori...ed invece costoro continuano a dargli una mano...costui non sarà mai un vero leader..non ha le palle per l'assunzione di responsabilità

Fabrizio Ciuffardi
Fabrizio Ciuffardi

Certo. Ha avuto la fiducia alla camera ed al senato. In mancanza di queste non sarebbe premier. E' la regola

Giancarlo De Luca
Giancarlo De Luca

Ma che sta indicando il cazzaro la strada che porta ad arcore?

Barbarossa Nèll Moreno
Barbarossa Nèll Moreno

Spero solo che ci portino via tutto,dalla casa ai viveri,solo per vedere quei coglioni dei piddini cosa diranno.

Gianpaolo Fila
Gianpaolo Fila

Attenzione che tre anni fa con lo stesso numero di risicata maggioranza Berlusconi e stato fatto cadere dal tuo amico manutengolo Napolitano...

Alessandro Arrigo
Alessandro Arrigo

41% alle europee. Che stanno facendo gli eurodeputati PD con tutti quei voti?

Pino Rizzuto
Pino Rizzuto

Ciò che accade nel mondo accadono e ciò non significa che Renzo non debba prendere decisioni se non vuole farsi trascinare nel fianco da pazzi scatenati Renzo e l'unico che in questo momento da sicurezza

Fabrizio Ciuffardi
Fabrizio Ciuffardi

Per anni le opposizioni hanno fatto ostruzionismo. E' finita la pacchia

Lu Russo
Lu Russo

Altro che daccordo...queste qui continua a sparare kazzate uno dietro l'altra e nella sua stupida beatitudine nn si accorge neppure dei venti di guerra che gli sibilano attorno.

Marco Corvi
Marco Corvi

Possibile che ogni volta che apre bocca dice una battutina da terza elementare? E i lecchini e le ochette piddiote dell'assemblea ridono e battono le mani....... Non vi ricorda Silvio che raccontava le barzellette ai suoi?

Venanzio Bianchini
Venanzio Bianchini

tu invece sai solo sbeffeggiare e autoglorificarti.....per il resto solo annunci e distruzione da controriforme.

Mario Pieraccini
Mario Pieraccini

ti consiglio di fare meno l'arrogante...il popolo comincia ad odiarti...vattene sbruffone!!!!!

Renna Cosima
Renna Cosima

Arroganza e presunzione fanno fi un uomo in Imbecille. ...

Fernando Giannoni
Fernando Giannoni

Non sbeffeggia nessuno. Sono in tanti a stargli contro perché lo temono.

Marina Tiraboschi
Marina Tiraboschi

Si andrebbe a votare col proporzionale puro con le preferenze, col 37% ci fa la birra

Franco Gulino
Franco Gulino

Ci vediamo al referendum ............................ COGLIONE!

Lysia Neri
Lysia Neri

Quegli epiteti che Lei ha rivolto a Matteo Renzi RICADONO A PUNTINO su di LEI! Le offese son come le foglie....., chi le manda,... le raccoglie!

Giancarlo Patti
Giancarlo Patti

Renzi con il 37% è in una posizione dominante, a meno che i Grillini non si coalizzano con Silvio

Giancarlo Patti
Giancarlo Patti

Il vero dittatore è Grillo che non accetta nessuna critica da quelli del suo stesso movimento

Luigi Babbetto
Luigi Babbetto

Poveracci questi del Pd se non si fanno votare da quattro stranieri acquisiti e quando li hanno i voti ai voglia a fare i sondaggi taroccati annamo a vita che ci viene da ridere ladroniiiiii

Marina Tiraboschi
Marina Tiraboschi

e giusto e sacrosanto opporsi a queste riforme che porteranno il paese alla dittatura !!!! il governo le riforme non le deve fare, spettano al parlamento !!!! la costituzione prima di modificarla bisognerebbe almeno leggerla .......

Marina Tiraboschi
Marina Tiraboschi

ha da tornà al senato ........ si vedrà chi sarà sbeffeggiato !!!! e non rincominciamo la litania della elezioni che anche i muri sanno che a renzi non convengono per niente

Nicola Schiralli
Nicola Schiralli

uno che grida impedendo anche alle opposizioni stesse di parlare, come uno che impedisce fisicamente di entrare in aula, fa dittatura più di chiunque altro. Ma da chi invoca l'ISIS e le bombe a Montecitorio cosa vado pretendendo...

Raffaele Zullo
Raffaele Zullo

Nicò, l'ignoranza é una brutta cosa, sei un po' confuso, informati, segui attentamente la politica, se ti attivi faresti anche una buona cosa, per te per i tuoi figli per l'Italia. Simpaticamente

Beppe Roca
Beppe Roca

Solita frase da quindicenne spocchioso.

Nicola Schiralli
Nicola Schiralli

Chi fa cazzeggio parlamentare a spese degli italiani non è degno di essere chiamato "opposizione". Chi dice no a prescindere (a meno che l'interlocutore non sia l'ISIS povera vittima dell'Occidente kattivo) idem. Questa gente prende stipendi a quattro zeri per fare i dispetti manco fosse l'asilo mariuccia? Ben venga che vengano sbeffeggiate e umiliate, almeno finchè non rinunceranno al loro stipendio nelle ore in cui si rendono improduttivi non facendo quello per cui i cittadini li hanno eletti, ovvero VOTARE

Rocco Mena
Rocco Mena

La sua ambizione ci porterà alla rovina. Arrogante che non capisce un caxxo.. Ma chi sta dietro a questo signore non eletto da nessuno?