•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 10 marzo, 2015

articolo scritto da:

Rassegna stampa: Scontro tra Grecia e Germania, caos Riforme in Forza Italia

giornale

Due sono le notizie che si dividono le prime pagine dei giornali oggi: lo scontro tra Germania e Grecia e il voto sulle riforme che divide Forza Italia. Corriere della Sera, Repubblica, Il Messaggero e Il Mattino scrivono “Riforme al voto, caos Forza Italia. Oggi lo sprint alla Camera, ma il partito si spacca”. La Stampa apre con lo scontro tra Germania e Grecia: “Il ministro della Difesa di Atene: daremo documenti ai clandestini. Berlino replica: stop agli aiuti”. Il Giornale ironico: “Che carini questi comunisti: Vi riempiremo di immigrati. Pagano i debiti con il terrore”. Il Fatto Quotidiano si occupa di tutt’altro: “Pubblicità, Berlusconi piglia tutto. Basta vedere come si muovono gli inserzionisti per capire chi comanda ancora in Italia: su 2,8 miliardi spesi dalle prime 100 aziende, 1,3 miliardi vanno a Mediaset. Alla Rai solo le briciole. Eni dimezza il budget, le Poste triplicano”. Libero attacca la riforma della scuola nell’era Renzi: “Immigrati in cattedra e lezioni porno all’asilo. Il tribunale di Milano apre agli extracomunitari le graduatorie per le supplenze. E in Friuli un progetto finanziato dalla Regione incoraggia i bimbi a superare gli stereotipi di genere toccando i genitali dei compagni”.

giornali


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

1 comments
Oscar Barbi
Oscar Barbi

Ma peche' non vanno a prelevare i soldi da quelli che li hanno ridotti in questo stato, politici corrotti e arrchhiti con i soldi pubblici....quelli sono ancora li e possono confiscare quello che vogliono.