•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 2 maggio, 2014

articolo scritto da:

Sel. Tra voci di scissioni e smentite, un partito che non decolla

Uno spettro si aggira tra i vendoliani, quello della scissione. Parafrasando impropriamente Marx, le prossime settimane saranno cruciali per il partito attualmente più a sinistra nell’arco parlamentare italiano. Dalla segreteria di Sinistra Ecologia e Libertà non tardano ad arrivare ripetute e puntuali smentite. Ma le voci continuano a rimbalzare su diversi organi di stampa, e non appaiono così infondate. Le ultime indiscrezioni arrivano dal Fatto Quotidiano, che non possiamo certo annoverare tra i giornali “amici” di Sel. Fu proprio il giornale diretto da Padellaro a pubblicare la tanto discussa telefonata tra il governatore pugliese e Girolamo Archinà, consulente dell’Ilva.

È proprio il Fatto Quotidiano a parlare dell’imminente abbandono del partito da parte di una ventina di parlamentari, rivelando anche i nomi dei probabili “disertori”. Tra questi, ci sarebbero il capogruppo alla Camera Gennaro Migliore, Claudio Fava, Gianni Melilla, oltre ai senatori Luciano Uras, Peppe De Cristofaro e Massimo Cervellini. Un numero cospicuo di defezioni, tra l’altro, metterebbe a rischio lo stesso gruppo Sel alla Camera, che oggi conta 37 iscritti, e che secondo la legge deve mantenerne almeno 20 per non finire nel gruppo misto. Il problema, invece, non si porrebbe al Senato, dove i vendoliani possono contare su soli 7 eletti, costituendo parte integrante del gruppo misto già dall’inizio della legislatura.

renzi-vendola

Il casus belli di questo scontro interno sarebbe il decreto sugli ottanta euro in busta paga promessi da Renzi, al quale i “dissidenti” Sel sarebbero pronti a votare favorevole. Il passaggio successivo – stando alle ipotesi del Fatto – sarebbe poi un patto con Pippo Civati, al fine di allargare la minoranza interna Pd. Sembra ormai lontana invece la convergenza con civatiani e M5S tesa a creare una nuova forza politica a sinistra del Pd.

In realtà, i dissapori interni nascono già dal congresso del partito tenutosi nel gennaio scorso, in occasione del quale l’assemblea ha scelto di aderire all’aggregazione elettorale nata a sostegno di Alexis Tsipras (decisione che, tuttavia, non comporta di per sé un automatico ingresso nel gruppo europeo della sinistra radicale (GUE/NGL), contrariamente alle intenzioni manifestate nei mesi precedenti anche dallo stesso Vendola, il quale prospettava un’adesione nel Partito Socialista Europeo, per mantenere l’originaria vocazione riformista. Una scelta, quella del Pse, mirata anche allo scopo di ricomporre l’alleanza con il Pd sgretolatasi dopo il governo delle larghe intese, ma ancora solida nelle amministrazioni locali.

Dopo l’elezione di Matteo Renzi a segretario del Pd, d’altronde, c’erano state chiare aperture al confronto da parte di Nichi Vendola e di Giuliano Pisapia, probabilmente gli esponenti più in vista di Sel. Per non parlare della partecipazione di Gennaro Migliore all’ultima “Leopolda”, in occasione della quale aveva dichiarato di aver trovato “la stessa energia dei social forum che si tennero anni fa nello stesso luogo”, cioè quando militava in Rifondazione Comunista.

I sondaggi, inoltre, si fanno sempre più impietosi, e l’entusiasmo che il popolo della sinistra riservava a Vendola fino a qualche anno fa sembra ormai definitivamente spento. In ogni caso, tutto dipenderà dall’esito delle europee. L’obiettivo è superare il 4%, possibilmente eleggendo anche dei rappresentanti di area Sel. Se così non dovesse andare, è plausibile che la resa dei conti non tardi ad arrivare. Magari già a partire dal 27 maggio.

Antonio Folchetti

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

41 Commenti

  1. Matteo Busoni ha scritto:

    Il comunismo è morto, ed ancora non l’ hanno capito! Poveretti!!!!

  2. Marco Gnugnoli ha scritto:

    dunque fatemi capire, il fatto che ogni settimana escono articoli che si inventano fantomatiche scissioni è colpa di sel?

  3. Sandro Santececca ha scritto:

    L’errore di SEL è stato quello di seguire il PD verso il centrismo perdendo la sua natura di Sinistra. Vendola voleva diventare Segretario del PD..

  4. Sandro Santececca ha scritto:

    In Italia forse.. sai il Comunismo è una Filosofia ed è difficile pensare che possa morire una Filosofia di Vita. Difficile attuarla in Italia comunque, perchè questa Filosofia di Vita prevede che ogni uomo sia uguale agli altri. In Italia pensiamo di essere superiori per scelta divina, quando in realtà, voi altri, non valete nulla.

  5. Roberto Travaglini ha scritto:

    finchè non smetteremo di fare i maggiordomi del PD non decolleremo mai….se alle prossime europee la lista Tsipras avrà un buon risultato le cose cambieranno e di molto!!!

  6. Matteo Busoni ha scritto:

    Si, peccato che tra il dire (filosofia) e fare (gulag) ci sia una bella differenza.

  7. Valerio Trotta ha scritto:

    Ma non sai nemmeno cosa erano i gulag. Vai a vedere la fiorentina va

  8. Mario Bertoli ha scritto:

    siderurgia balle e libertà….insieme a Bersani e DiPietro potevano fare un bel lavoro,hanno preferito Silvio.Solo m5s il resto sono pidiozie e tangenti

  9. Roberto Moccia ha scritto:

    angor nant ne ve trmon…sVendola vai a fare la calzetta vai

  10. Moris Bonacini ha scritto:

    doveva decollare? il nulla

  11. Raffaele Zullo ha scritto:

    È un partito che rompe solo le the bolls , banderuola và dove và il vento, la convenienza le poltrone, servi venduti, corrotti, troie.
    Alla fine risultano oramai certificati, parassiti e zecche della peggiore specie, iniziando dal capo in testa.
    Gentaglia la peggiore.
    ⭐⭐⭐⭐⭐

  12. Matteo Martini Bis ha scritto:

    Più che filosofia, la considerarsi un’utopia. Come tutte le utopie si presenta meravigliosa sulla carta, da vero sballo. Messa in pratica però mostra tutti i suoi limiti.

  13. Vittorio Ascalone ha scritto:

    Non penso che dovrebbe andare in galera , dovrebbe semplicemente togliersi dalle palle !

  14. Francesco Segoloni ha scritto:

    io direi……il partito del Supercazzolaro!!!!!

  15. Fernando Bianchi ha scritto:

    Mi sa che in Italia, i gay stanno diminuendo

  16. Fernando Bianchi ha scritto:

    W la patata

  17. Oreste Picari ha scritto:

    Il comunismo nasce da idee filosofiche, ma diventato movimento politico, ha iniziato subito a scindersi.
    Solo nel periodo staliniano non ci sono state scissioni perché gli oppositori sono stati ammazzati o deportati.
    Poi si è sgretolato come l’ultimo baluardo: il muro di Berlino.
    Sopravvive l’idea, l’anelito che spinge all’uguaglianza di diritti e doveri, alla ricerca del bene comune.
    Obiettivi condivisibili da Persone scevre da interessi personali, nazionali ecc..
    Il problema è che la domanda è una, le risposte possibili tante e le risorse poche….

  18. Lucia Locatelli ha scritto:

    Ovvio ha un sacco di contraddizioni ed il suo capo dovrebbe essere in galera

  19. Romeo Alberto Affer ha scritto:

    Io ho votato SEL alle scorse politiche, ma ne sono pentito: si è trasformato in un partito intellettualista che guarda di più ai problemi di ordine intelletuale che a quelli pratici.

  20. Salvo Meli ha scritto:

    Le filosofie non sono più bene accette dai cittadini … gli italiani vogliono qualcuno che faccia i fatti pur se commette degli errori

  21. Alberto Tagliani ha scritto:

    I fatti li fai con delle idee e le idee nascono dalla filosofia

  22. Giuseppe Ferrara ha scritto:

    sto rikk.. intantoha piazzato quella grandissima vacca .. a presidente di camera..che’ e’ la peggiore ultimamente..

  23. Alessandro Sopetti ha scritto:

    La sua base politica è stata erosa dal M5S

  24. Giuseppe Pontello ha scritto:

    … sinistri sinistroidi …dei quaquaraqua…

  25. Roberto Tempestini ha scritto:

    …..Svendola è meijo..!!

  26. Giulio Giliberti ha scritto:

    sarà, invece, un a vera sorpresa, vedrete!

  27. Riccardo Desantis ha scritto:

    al di la di tutte le demenzialità grilloidi che sono state scritte…il fatto è che sel non ha nulla di marxista,tutto è basato su un impasto fatto di critica alla morale cattolico-borghese,atteggiamenti politicamente corretti che spesso risultano urtanti e stereotipi alla Giorgio Gaber su destra e snistra…non mi pare ci sia da parte sua/loro attenzione sui diritti sociali(non solo civili),sulle fabbriche,sulle giovani generazioni e questo a livello elettorale si sente specie in un paese come il nostro che è profondamente ancorato a certi valori morali(che piaccia o no)…è un partito che guarda ossessivamente solo alle minoranze ed è pertanto destinato a restare minoranza anche nelle sedi istituzionali

  28. Ciro Pocobello ha scritto:

    meglio se vai a fondo .

  29. Ivan Balzani ha scritto:

    Vendola è riuscito a fare quello che il Re, il fascismo, la CIA, le tragedie sovietiche, le bombe e le stragi NON riuscirono a fare,,,,eradicare l’idea socialista autentica dall’Italia!!!!!!……e non si riprenderà più…….triste modo di passare alla storia!

  30. Trevisani Giuseppe ha scritto:

    Un partito guidato da Orecchino d’Oro (alievo del parolIaio rosso) non può decollare! È in Parlamento perché l’abbiamo trascinato noi PD e tre minuti dopo ci ha voltato le spalle.

  31. Luperto Pierluigi ha scritto:

    Il problema della sinistra è che ce ne più di una. o meglio tutti la vogliono ma nessuno ci si impegna veramente, ogni uno vuole il suo orticello.

  32. Guido Bezzeccheri ha scritto:

    il falso quotidiano si inventa una notizia, Migliore e gli altri chiamati in causa negano tutto, il giorno dopo che cosa fa il fascio quotidiano? Cosa normale sarebbe stata informare della smentita di migliore, invece no, continuano a parlare di scissioni. Il fatto quotidiano oramai è asservito al m5s, la lista tsipras da fastidio ed allora provano a disturbarla con questi merdosi mezzuzzi, ma il fatto quotidiano non si vergogna ad aver smesso di far informazione e di dedicarsi esclusivamente a lavorare per il su partito di riferimento? Vergogna loro e vergogna di chi rimbalza queste notizie, come il termomento politico, anch’essi piegati alle voglie di krikri.

  33. Giancarlo Mirotta ha scritto:

    Andate a cagare

  34. Mimmo Ristori ha scritto:

    L’errore invece è stato nell’attaccarsi al vecchio concetto comunista della lotta ad oltranza verso qualunque tentativo di mediare tra imprenditorialità e cosiddetto proletariato! Essere di sinistra non significa necessariamente non accettare alcun compromesso e considerare, sempre e comunque, deleterio ogni cambiamento. I radical sinistri sono stati gli utili idioti del potere berlusconiano!

  35. Silvana Tedeschi ha scritto:

    l’ambizione di vendola ha punito il partito…chissà dove si butterà

  36. Adriano Calvo ha scritto:

    la boldrini de-colla con la ghigliottina, alla faccia di sinistra e libertà, più si riempono la bocca con questa parola più ce lo mettono nel bus del gnao, ma spero che crepiate tutti con la bocca piena di merda

  37. Egeo Damiano ha scritto:

    non decolla perchèvendola cerca di fare il lider ma non lo è.

  38. Leo Sama ha scritto:

    vendola dovrebbe essere condannato ai lavori forzati

  39. Angelo Piciullo ha scritto:

    Il pensiero illuminato di Vendola è “zavorrato” da un partito la cui organizzazione è di vecchio stampo. Adesso rischia molto nelle elezioni europee!

  40. Sandro Santececca ha scritto:

    Il commento di Mimmo Ristori è lo specchio esatto del concetto errato che ha portato Vendola ad allearsi con il PD distruggendo la Sinistra.
    L’intervento è pieno di inesattezze e stupidità che adesso cercherò di spiegare:
    “Vecchio concetto comunista di lotta ad oltranza” – Questo vecchio concetto è stato superato da diversi Partiti negli anni, sia dall’attuale PD, sia da SEL stessa. Loro hanno pensato che il superamento del Comunismo e l’apertura alla nuova borghesia avrebbe aiutato gli ex comunisti ad ottenere un posto di riguardo all’interno della NATO e con l’amico USA. Per questo motivo molte conquiste operaie che permettevano ai vostri padri di poter lavorare con contratti a tempo indeterminato e sicuri di una pensione, oggi i figli se li possono tranquillamente sognare.
    “Essere di Sinistra non deve significare Essere Contro” – E infatti i Comunisti sono sempre stati contro il cambiamento, infatti le lotte per l’aborto, per il divorzio, per l’equocanone, per i contratti di garanzia, per le lotte sindacali, per la scala mobile, per l’istituzione dell’articolo 18, per tanti altre Conquiste sono state Lotte per NON cambiare lo stato di cose. Se oggi combattiamo per NON cambiarle è perchè ci abbiamo messo anni di lotte e sacrifici per ottenerle.
    “i radical sinistri idioti utili al potere berlusconiano” – mentre il PD che gonverna COL nano lo fanno per sfiancarlo e farlo cadere.
    Purtroppo la stupidità e saccenza è il male dell’Umanità e finchè esisterà gente come questa non cambieremo mai in meglio questo pianeta.

Lascia un commento