•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 20 marzo, 2015

articolo scritto da:

Taglio vitalizi ai condannati, ennesimo rinvio della Camera

Ancora un nulla di fatto. A quanto pare la politica non riesce a trovare un accordo su quella che dovrebbe essere una questione di civiltà: l’abolizione del vitalizio per gli ex parlamentari condannati in via definitiva. A Montecitorio è andato in scena l’ennesima inutile passerella: la riunione congiunta degli uffici di presidenza di Camera e Senato non ha prodotto alcunché, rinviando il tutto a data da destinarsi.

A vanificare la riunione, oltre alla scarsa volontà politica (è da giugno scorso che si dibatte sulla questione) anche uno strafalcione degno delle scuole medie: il parere di costituzionalità, redatto sul punto dall’ex giudice della Consulta Valerio Onida, è arrivato “monco” in Ufficio di presidenza. Delle 19 pagine che lo componevano, ne mancavano infatti ben 9, tutte quelle pari. Considerando l’importanza del documento e l’inutilizzabilità dello stesso – è necessario che il taglio dei vitalizi non violi la lettera della Costituzione – la riunione è stata giocoforza rinviata.

Laura Bottici, M5S

Laura Bottici, M5S

Servono altri pareri

Non si è trattato, però, dell’unico increscioso episodio del pomeriggio. Come riporta il Fatto Quotidiano, nel corso dell’incontro il questore Antonio De Poli (Area Popolare) ha reso noto ai partecipanti che i capigruppo del Senato hanno richiesto un’ulteriore serie di pareri sull’eventuale incostituzionalità del taglio del vitalizi.

Richiesta a cui tutti i presenti, tranne gli esponenti del Movimento 5 Stelle, hanno dato risposta affermativa. Il tutto comporterà un’ennesima dilazione dei tempi (originariamente si doveva chiudere entro il 26 marzo) con la conseguente stizzita reazione dei grillini: “Basta, così non si può più andare avanti. A questo punto è evidente che sulla questione non si vuole proprio decidere. Questi continui rinvii non sono più tollerabili. Comprendo la difficoltà di prendere una decisione da parte dei colleghi quando si tratta di toccare gli interessi dei loro amici – accusa la senatrice Laura Bottici-. Ma a questo punto non si può più rimandare: si fissi una data e, pareri o non pareri, la si rispetti e si decida una volta per tutte”.

A redigere i nuovi pareri (sulla cui utilità si può discutere visto che sulla vicenda si dibatte da quasi un anno), saranno Sabino Cassese, giudice emerito della Corte Costituzionale, e Massimo Luciani, professore ordinario di diritto costituzionale alla Sapienza di Roma.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

9 Commenti

  1. Giorgio Sean Belcastro ha scritto:

    Che sono una banda di mafiosi legalizzati…da se stessi…con la complicita’ di noi fessi sudditi.

  2. Agata Belviso ha scritto:

    Il solo fatto di discuterne,e’ gia’ una vergogna.

  3. Agata Belviso ha scritto:

    Di me no.

  4. Alfredo Bartolini ha scritto:

    ……che se tirano ancora la corda, negli anni settanta/ottanta, certi gruppi avevano utilizzato la P38, oggi adopreranno il bazooka………..

  5. Pietro Favaro ha scritto:

    … non lo vogliono fare, cercano di allungare il brodo, come si suole dire, per far cadere il tutto nel dimenticatoio, certo che sono tutti onestissimi, ma non si sa mai i casi c …. i della vita sono tanti e le tentazioni pure ????

  6. Salvatore Gagliarde ha scritto:

    Mai avuto dubbi

  7. girosci ha scritto:

    TermometroPol taglio vitalizi a condannati è fuffa per semplici di spirito, applicare x presente e passato contributi figurativi #m5s

  8. Massimo D'Ulisse ha scritto:

    Non c’e` peggior sordo di chi non vuol sentire…

  9. Luisa Bacocchia ha scritto:

    che i cittadini sono schifati di voi

Lascia un commento