•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 2 aprile, 2015

articolo scritto da:

La gaffe del candidato Toti: “Novi Ligure? Si trova in Liguria”

giovanni toti forza italia

Novi Ligure? In Liguria”. Sull’orrore geografico i più potrebbero soprassedere, se non fosse che il protagonista della gaffe è il neo candidato del centrodestra alle regionali liguri: Giovanni Toti. Il consigliere politico di Silvio Berlusconi, ospite ad Agorà, ha collocato il comune Piemontese (per la precisione in provincia di Alessandria) in Liguria.

L’errore di Toti ha subito suscitato le ironie della controparte avversaria. “Volevano deburlandizzare la Liguria e si sono fatti desalvinizzare da uno che non sa che Novi Ligure è in Piemonte” ha scritto su twitter il governatore della Liguria Claudio Burlando. Per Toti l’inizio della corsa alle regionali si fa già in salita.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da:

Trackbacks

  1. […] “Toti ha detto già una cagata, su Novi Ligure. Fa già tanto male a Forza Italia, può fare un po’ di male anche alla Liguria. Che ha già avuto alluvioni e tragedie varie e non si meritava pure Toti”, dice il deputato di Forza Italia Maurizio Bianconi su Giovanni Toti, candidato in Liguria. “Toti – ha detto Bianconi intervenendo a La Zanzara – è imbarazzante, è disadatto alla politica, è messo male, peggio di Forza Italia. E’ un bravo ragazzo ma un conto è vedere i pesci nell’acquario e commentarli e un conto è stare dentro. E’ l’uomo perfetto di Berlusconi per le coglionate che dice. Quando apre bocca dice sempre delle sciocchezze cubitali, sembra il sergente Garcia, quello che fa sempre pessime figure. Mi ricorda anche quel generale iracheno quando Bush invase l’Iraq, uno che dalla terrazza diceva al mondo che gli americani erano sconfitti e intanto i carri degli Usa gli passavano sotto”. […]