•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 19 aprile, 2015

articolo scritto da:

Scioperi, la linea dura di Delrio: “Regole più severe”

delrio

“È chiaro che sugli scioperi servono regole più stringenti”. Il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, in un’intervista al Corriere della Sera annuncia un giro di vite sul trasporto locale e chiede ai sindacati una tregua in vista “di due eventi che porteranno l’immagine dell’Italia nel mondo, come l’Expo e il Giubileo. Non possiamo lasciare a piedi i visitatori e i cittadini più deboli”.

Scioperi, Delrio: “Controllo dei biglietti affidato a vigilantes privati”

La riforma sul trasporto locale prevede che il controllo dei biglietti sul bus può essere affidato anche a vigilantes privati, “perchè sono ancora troppi quelli che il biglietto non lo pagano. Quando va bene, in Italia, l’incasso dei biglietti copre il 30% dei costi aziendali. La media europea è il doppio”, spiega Delrio. Per incentivarne il pagamento, “la nostra idea è consentire di scaricare dalle tasse, in tutto o in parte vedremo, il costo dell’abbonamento ai mezzi pubblici”. “Il problema non è il prezzo del biglietto ma l’efficienza delle imprese. Oggi nel settore abbiamo troppe imprese, e con bacini di utenza troppo piccoli. In tutto ce ne sono più di 150. Il nostro obiettivo è arrivare a 40/50, favorendo le fusioni con incentivi fiscali alle imprese che si uniscono”, afferma Delrio. “Ad esempio con un taglio dell’Irap, oppure consentendo ai Comuni che dismettono le loro quote per favorire una fusione, di usare l’incasso al di fuori del patto di stabilità”. Nell’intervista il ministro parla anche di grandi opere: “Lo Stato non sarà più il bancomat delle imprese che vogliono guadagnare con le varianti in corso d’opera”, assicura. “Rottameremo il principio del massimo ribasso”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

82 comments
Maria Teresa Iovacchini
Maria Teresa Iovacchini

D 'accordassimo basta con il potere ai sindacati.hanno fatto sempre l'interesse solo degli iscritti .parlo per esperienza sulla mia persona

Mattia Franceschelli
Mattia Franceschelli

Ha ragione, nel trasporto pubblico lo sciopero è diventato la regola, ogni mese ce n'è uno. Da strumento di battaglia per i diritti è diventato ormai una routine del tutto inefficace.

Fusaro Nello
Fusaro Nello

Ecco un altro che non avendo risposte ai problemi della gente brama la vena reazionaria ritenendola quale unica risposta. Questo personaggio oscuro non vuole capire che quando la gente sciopera lo fa perchè manifesta in modo democratico il suo disagio sociale che, va ricordato, è la prima dimostrazione del fallimento della classe dirigente del paese... Uno che studia per fare il medico e poi finisce a fare il ministro...

Maria Stella Lo Re
Maria Stella Lo Re

credo che l'argomento non sia contestualizzato. Delrio parlava solo in relazione all'expo

Antonio Rossi
Antonio Rossi

NOOOOO! assolutamente, bisogna invece cambiare la testa dei sindacalisti che indicono scioperi solo per loro interesse.

Mauro Amelio
Mauro Amelio

:) ...sapevo che dovovo metterla........ma se non viene messa una smile, il lettore non è più in grado di distinguere tra un commento sarcastico ed uno serio? ti credo che non abbiamo più diritti, non siamo più in grado di capire un commento, figuriamoci un articolo di giornale, una legge, un contratto. un diritto......

Eleonora Laura Ivaldi
Eleonora Laura Ivaldi

con i politici ed i dirigenti sindacali è chiaro che ci vogliono regole più severe , con chi lavora e mantiene tutti loro direi che è ora di darsi una calmata

Gaetano Fano
Gaetano Fano

questi sono tanto democratici che vogliono imbavagliare tutti.

Anna Naddeo
Anna Naddeo

È d'obbligo lo sciopero di tutto il comparto SCUOLA

Franco Pirisi
Franco Pirisi

Abbiamo capito ci hanno tolto l articolo 18 ora non si può scioperare non ci si può ammalare bisognera agire come il giustiziere della notte

Amalia Fasolo
Amalia Fasolo

Si lodciopero selvaggio non r'da paese civile .e'unsistems da regolare .a farnele spese non devono essere tutti i cittadini che vanno al lavoro ,magare in ospedale .o alre esigenze .ognuno scioperi con preavviso e senso civico .

Filippo Minacapilli
Filippo Minacapilli

Un altro arrogante. Il potere "fotte" il cervello. Il peggior governo.....neanche sotto dittatura tanta spocchiosa boria arrogante.

Sergio Fortunato
Sergio Fortunato

I comunisti hanno regalato anche a te il diritto di sparare stronzate se non lo ricordi leggi la storia del movimento operaio e sindacale quanto sangue abbiamo buttato per far parlare a vanvera anche quelli come te!

Sergio Fortunato
Sergio Fortunato

Ma che fai farnetichi chi ti ha ispirato la confindustria? quello che dici tu vale per i servizi di interesse pubblico non per le industrie non avete capito che non abbiamo più diritti?

Sergio Fortunato
Sergio Fortunato

che cambia se l'avesse detto berlusconi o loro il patto del nazareno lo hanno ideato insieme non ha capito Del rio che non abbiamo più nulla da perdere!

Giovanni Carullo
Giovanni Carullo

Lo sciopero o e' selvaggio o non serve a niente. La legge sulla regolamentazione sugli scioperi e' stato il primo passo della lenta e progressiva distruzione dei diritti dei lavoratori

Rodolfo Bolla
Rodolfo Bolla

L'obbiettivo sarebbe l'eliminazione del diritto di sciopero. Ma formalmente la cosa è impossibile perchè palesemente illiberale. Allora il problema si sposta sul chi, sul come e sul quando, regolamentandi il diritto di sciopero in modo da rendere difficile la sua proclamazione e il meno incisivo possibile il come.

Franco Baldan
Franco Baldan

la linea dura no per gli evasori fiscali ,o per chi ciude le fabbriche e porta i soldi

Rosario Napoli
Rosario Napoli

FRA UN PO' VERRA' ABOLITO ANCHE IL DIRITTO DI SCIOPERO per protestare: bisognerà protestare a casa propria e in silenzio !!!!

Roberto Valentini
Roberto Valentini

Gli scioperanti , forse, non si rendono conto che a rimetterci sono solo loro nello stipendio, mentre i sindacalisti lo stipendio lo prendono intero.

Fabio Cigoj
Fabio Cigoj

Gente mai eletta da nessuno che vuole fare le regole. Mavaff...

Sergio Sergio Rossi
Sergio Sergio Rossi

e pensare che questa gentaglia diceva che il fascismo era una dittatura!!

Antonio Piarulli
Antonio Piarulli

ormai ,anche il diritto di sciopero sarà revocato,questa è la sinistra ,ogni tutela dei lavoratori,ormai è divenuta un sopruso,auguri agli italiani.

Matteo Quercia
Matteo Quercia

Del Rio vai a lavorare, e poi vedi cosa vuoldire SCIOPERO.

David Bianchi
David Bianchi

Chiedersi se esistono motivi per scioperare, come contratti non rinnovati da anni e risolverli no ? Alla fine pagano sempre gli stessi, i lavoratori.

Busi Giorgio
Busi Giorgio

Facciamo regole più severe per evitare che mongoloidi ladri del cazzo vadano al governo, non rompete il cazzo a chi sciopera per i suoi diritti!

Enrico Cannizzaro
Enrico Cannizzaro

Ma sì.. abolizione dell'art. 18....ed ora anche del diritto di sciopero...Lavoratori e sindacati non vengono neanche ascoltati e adesso via anche la libertà di espressione e di protesta...a quando l'olio di ricino?!?!

Mauro Amelio
Mauro Amelio

Lo sciopero è regolamentato, e deve essere svolto quando non disturba, con le modalità e nelle ore concordate in modo che non crei disaggi a nessuno e non rechi danno agli utenti o ai proprietari delle imprese coinvolte. Questo permette che lo sciopero sia ancora, formalmente, un diritto. Se non venisse rispettata la sua regolamentazione, lo sciopero rischierebbe di ridiventare uno strumento per rivendicare ad ottenere i propri diritti, e non sarebbe più una protesta formale, e di conseguenza potrebbe trasformarsi in una forma di protesta che bilanci la sproporzione delle forze in campo,permettendo anche a chi lavora di avere un mezzo per far valere i propri diritti: e questo sarebbe grave. Infatti se accadesse questo, sarebbe impossibile far scendere il costo del lavoro mediante lo sfruttamento di chi lavora, e ci sarebbe il rischio di ridurre la forbice economica che separa le varie classi sociali. Siamo ormai nel XXI secolo, non possiamo pensare di conservare i diritti che avevamo nel secolo passato, ormai lo sciopero deve essere attuato per far vedere che non siamo barbari, e conserviamo le tradizioni del nostro passato, anche se trasformate nello spirito del tempo in cui viviamo.

Mauro Amelio
Mauro Amelio

quando viene indetto uno sciopero, si affronta il problema per cui lo sciopero viene fatto e se lo risolve in modo di far disdire lo sciopero, dato che causa degli scioperi sono i problemi che non vengono affrontati, e si risolve il problema.

Rudy Maritan
Rudy Maritan

ecco la destra cose pd altro che berlusca o lega classico delle dittature fasciste reprimere il diritto a scioperare