•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 5 maggio, 2015

articolo scritto da:

ESCLUSIVA Intervista a Giachetti del Pd “Bene approvazione Italicum ma avrei preferito ritorno al Mattarellum”

Foto obliqua del deputato Giachetti Partito Democratico

A un giorno dall’approvazione definitiva dell’Italicum, Termometro Politico ha intervistato l’On. del Pd Roberto Giachetti, vicepresidente della Camera dei Deputati.

On. Giachetti è soddisfatto della nuova legge elettorale?

Complessivamente sì. Il mio obiettivo è sempre stato fare una legge elettorale che portasse al superamento del Porcellum, dichiarato incostituzionale dalla Consulta. Ma soprattutto il mio obiettivo era, insieme a quello del governo, quello di dare agli italiani una nuova legge elettorale, rispettando così la promessa che gli era stata fatta. Quindi che ieri l’Italicum sia diventato legge lo giudico un fatto positivo. Se mi viene però chiesto se questa è la mia legge elettorale, rispondo che no, avrei preferito un ritorno al Mattarellum . Ma questo ritorno non si è reso possibile poiché la minoranza del Pd al tempo decise di votare contro questa proposta, mentre paradossalmente oggi dicono che sarebbe stato meglio un ritorno al Mattarellum. Ad ogni modo questa versione dell’Italicum la giudico senz’altro peggiore della precedente, poiché trovo la decisione di inserire le preferenze un fatto inaudito: sappiamo benissimo che esse aumentano i costi della politica.

Il deputato del Pd Giachetti nell'Aula della Camera mentre dirige i lavori dell'Aula

Cosa ne pensa del modo in cui ha agito Renzi nei confronti della minoranza dem?

La fibrillazione generale che si era creata intorno all’Italicum avrebbe potuto mettere a serio rischio la riforma. Per questo Renzi ha agito così, al fine soprattutto di salvare la legge e compattare la maggioranza. Mettendola anche alla prova. Porre la questione di fiducia è d’altronde un diritto costituzionale del governo.

Crede che la frattura che si è creata all’interno del Pd potrà portare a nuovi problemi per la riforma del Senato?

Se hai un pezzo del tuo partito che, al di là di quale sia il tema di discussione o le questioni in cima all’agenda del governo, rema contro a prescindere sì, temo che nuovi problemi non tarderanno ad arrivare. Temo anche la minoranza al Senato e il comportamento di Forza Italia: per quanto è riguardato l’Italicum Brunetta ha imposto delle scelte di cui gli altri deputati non erano affatto convinti. Spero che in Senato questa minoranza avrà un comportamento più leale e che torni sui suoi passi.

Nel caso in cui la minoranza torni quindi ad opporsi crede che ci saranno espulsioni dal partito? 

Credo che la domanda vada rivolta a loro. Io sommessamente mi domando: se sei contrario a qualunque scelta del partito quale sarebbe il comportamento più coerente?

Onorevole, un commento sulla bocciatura da parte della Consulta del blocco pensioni contenuto nella legge Fornero.

Non mi sento di commentare una sentenza della Corte Costituzionale. Credo che, una volta emessa, ci si debba semplicemente adeguare ad essa.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

25 comments
Ginotto Ragosta
Ginotto Ragosta

lota.viscida lingua biforcuta,curnutone scurnacchiate, semp cu nu pere 'a dint 'e nat'a fora?piezz 'e cantara scardat' (.rafanie' fatt'accata' a chi nun t' sape.)

Franco Baldan
Franco Baldan

ma tu non eri quello che faceva lo sciopero della fame per le preferenze ?

Massimo Valentini
Massimo Valentini

Sono d'accordo . L'ITALICUM ci restituirà un parlamento forte e coeso ... ma si tratta pur sempre di un voto di Lista . Del resto è difficile fare bene , col voto di Lista : sbarramenti , soglie , coalizioni , apparentamenti voto congiunto e disgiunto , eventuale CUN (collegio unico nazionale per il recupero dei resti) , il tutto in funzione di una gradualità alchemica fra proporzionale e maggioritario (alchemica : cioè la formula per fare felici i partiti più grossi e non scontentare troppo quelli piccini) – per non parlare del dilemma delle liste bloccate o delle preferenze , e se si accettano le preferenze devono essere una o più di una … e il rischio mafia sulle preferenze compravendute … ? Ecco , beccatevi il voto di Lista L’alternativa democratica è il collegio Uninominale (il cd. Mattarellum) – abolito da Berlusconi nel lontano 2006 . Venne la legge Porcata (il cd. Porcellum) .

Fernando Caporilli
Fernando Caporilli

E' un vigliacco, che significa dare una nuova legge elettorale agli italiani se quella che fai è peggio di quella che c'era. Che ignobili individui.........

Antonio Piarulli
Antonio Piarulli

Esecrabili,certamente sorprendenti,c'è chi demolisce vetrine e chi invece demolisce le Istituzioni repubblicane,entrambe sono da annoverare tra le oscenità perpretate dagli uomini,quale è più grave ,dobbiamo ancora scoprirlo.

Rodolfo Bolla
Rodolfo Bolla

Anch'io avrei preferito Monica Bellucci, ma ... ho dovuto rinunciarvi.

Mario Lanata
Mario Lanata

Lo dice adesso......prima cantava nel coro.....