•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 8 maggio, 2015

articolo scritto da:

Rassegna stampa: prime pagine di venerdì 8 maggio

Prime pagine di venerdì 8 maggio 2015. Sono diverse le notizie con cui aprono i giornali oggi. Il Corriere della Sera dedica l’apertura all’abolizione dei vitalizi per i condannati.  Repubblica mette in prima pagina il piano del governo per coprire il buco da 19 miliardi delle pensioni: “Rimborso totale fino a 1500 euro, tetto di spesa di 4 miliardi”. Le elezioni britanniche (con la vittoria del conservatore Cameron) aprono la prima pagina della Stampa. Il Tempo e Il Messaggero si occupano del rogo che ha interessato l’aeroporto di Fiumicino “Tanta paura e tanto caos”.

Il Giornale denuncia la proposta del ministro Alfano di far lavorare gratis i migranti presenti nei centri di accoglienza “E’ nuovo schiavismo”. Libero avverte gli italiani: “Non usate quel modulo. C’è una trappola nel 730. Renzi ci aveva raccontato che la dichiarazione precompilata dall’Agenzia delle Entrate avrebbe messo i cittadini al riparo dagli accertamenti. Invece si scopre che è zeppa di errori e che il contribuente è chiamato a risponderne in prima persona”. Il Fatto Quotidiano fa le pulci al premier: “Scusi Renzi, lei conosce Attilio Calibro 12? Il cosentiniano, in lista con De Luca, è stato arrestato a gennaio per un traffico di tombe al cimitero di Pompei: in casa aveva fucili e cartucce. E Saviano denuncia: In Campania Gomorra è nel Pd. Cantone è soltanto un’operazione di facciata, l’antimafia non è una priorità dell’esecutivo“. Chiudiamo con Il Manifesto che apre con la notizia del ritrovamento del barcone dove trovano la morte più di 700 immigrati.

prime pagine

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

Lascia un commento