•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 9 maggio, 2014

articolo scritto da:

Napolitano: “Preoccupato per il populismo. La risposta non è l’astensionismo”

capo dello stato

“Preoccupato per il populismo. La risposta non è l’astensionismo“. Questo è quanto ha risposto ai cronisti il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, entrando a Palazzo Vecchio, a Firenze, per partecipare al confronto fra i candidati alla presidenza della Commissione Europea in programma questo pomeriggio, nell’ambito della tre giorni di conferenze del The State of the Union. Il Capo dello Stato ha precisato: “Di astensionismo le elezioni europee hanno sempre sofferto ma qualsiasi previsione catastrofica o azzardata non mi convince”. A quanti chiedevano un commento sulle vicende giudiziarie che hanno travolto l‘Expo 2015, Napolitano ha risposto: “Non tirerei in ballo adesso le europee su vicende che sono strettamente italiane”.  Le dichiarazioni di Napolitano arrivano dopo l’intervento del premier Matteo Renzi che, stamattina, aveva sollevato non poche “preoccupazioni” per l’ondata populista e la possibile “risposta astensionista” alle prossima tornata elettorale per il rinnovo del Parlamento di Bruxelles

napolitano a strasburgo contestato dalla lega

Il presidente della Repubblica ha poi fatto ingresso nel Salone dei Cinquecento. Presenti il vicesindaco Dario Nardella, il Ministro per le riforme e i rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi. Il ciclo di conferenze, organizzato dall’Istituto Universitario Europeo di Firenze, ha visto la partecipazione in mattinata, fra gli  altri, oltre che del premier Renzi, del Ministro degli Esteri Federica Mogherini e del senatore a vita Mario Monti.

A rispondere alle domande sull’Europa e sul futuro dei 28 paesi membri, i quattro candidati in lizza per la presidenza della Commissione Europea alle elezioni del prossimo 25 Maggio. Tornata elettorale importante perché, per la prima volta nella storia dell’Unione, oltre ai membri del parlamento di Bruxelles, i cittadini saranno chiamati a scegliere direttamente anche il presidente. Nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, si sono fronteggiati Jean Claude Juncker, candidato del Partito Popolare europeo, Martin Schulz per i socialisti, il leader dei Verdi José Bové e Guy Verhofstadt candidato per i liberaldemocratici. A moderare l’incontro Monica Maggioni, direttore di Rai News 24 insieme al collega americano Tony Barber del Financial Times e  J. Weiler, presidente dell’Istituto Europeo. “Vorrei essere il primo Presidente della Commissione eletto con un voto democratico” ha esordito il socialdemocratico Schulz. Una promessa, invece, dal candidato Juncker: “Rifiuterò l’incarico se dovessi essere eletto col supporto delle forze estremiste“. Uno scontro senza esclusione di colpi, in cui i candidati alla poltrona di Presidente della Commissione si giocano il tutto per tutto. Molta carne al fuoco. Al centro delle domande, il braccio di ferro fra UE e governi nazionali. ” I Governi non dovranno imporre la loro volontà al nuovo Parlamento” ha chiarito Bové, “attenti a quello che farete” ha aggiunto il leader dei Verdi rivolgendosi ai governi dei 28 paesi membri. “Per la prima volta stiamo assistendo ad una elezione europea, una consultazione sull’Europa” ha detto entusiasta Guy Vershofstadt.

                                                                                                                                                                                                                             Carmela Adinolfi

L’attacco di Raggi al governo – CLICCA IL VIDEO

L'attacco di Raggi al governo

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Salvini: "Il centrodestra è morto". Secondo voi il segretario leghista ha...

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

#doposci

#doposci

articolo scritto da:

31 comments
Lorenzo Gucciarelli
Lorenzo Gucciarelli

Io tutte queste lauree non ne ho viste... inoltre quei pochi laureati non hanno mai fatto un cavolo di lavoro... inoltre avete gente che a 30 anni è ancora tra le quattro mura dell universitá... bell esempio per i giovani, si... vi meritate la taverna e compagnia bella..

Tina Aiello
Tina Aiello

ignorante sei tu che ignori che quasi tutti i parlamentari 5 stelle sono laureati con competenze specifiche per ogni ramo del ministero. Arroganti sono quelli che governano abusivamente. In quanto alla scintilla troverai un incendio di pulizia, onestà e capacità, tutto quello che manca ai nostri governanti corruttori, corrotti e incapaci.

Angelo Bonsignore
Angelo Bonsignore

E' giusto che tu sia preoccupato...dopo:Monti,Letta e Renzi la tua coscienza è più che"appesantita"...Vincerà il M5S,in molti torneranno a votare e voi finalmente cadrete da quella "maledetta sedia"che vi ha fatto perdere il lume della ragione.La politica che fa bene al paese è quella del M5S,tutto il resto è una baggianata...Dopo oltre trent'anni di sperperi e arricchimenti personali,tramite i partiti...possiamo tranquillamente metterci nelle mani di Di Maio e &..gente onesta e preparata.Mai visti politici cosi,sono parte di noi.

Angelo Ardito
Angelo Ardito

Beh...allora anche grillo dovrebbe essere etichettato cone ladro...visto che ha evaso il fisco e ha usufruito del condono! Di certo non vado a votare un ladro come grillo...che ammette di essere evasore e che, in più, pretende di essere onesto...pensa ai ladri di casa tua che è meglio...ne hai votato uno...e legalizzato per giunta !!!

Piera Perpetuini
Piera Perpetuini

ma figurati! tenetevi i ladri, anzi fate più bella figura date loro direttamente i soldi così non devono nemmeno rubare ed essere etichettati come ladri-con-consenso!!!

Gian Luca Dettori
Gian Luca Dettori

Sì infatti la risposta è andare a votare per **** Movimento 5 stelle *****

Lorenzo Gucciarelli
Lorenzo Gucciarelli

Il populismo è come una scintilla, è destinato a finire perchè non si fa politica urlando e con una massa di cialtroni e arroganti oltre che ignoranti...

Elisabetta Maccarini
Elisabetta Maccarini

Fateci caso: secondo larga parte di politica e informazione, compreso ovviamente Re Giorgio,il megascandalo delle mazzette Expo non è grave perché dimostra che spesso destra e "sinistra" rubano alla stessa maniera (cit), ma perché "rischia di regalare voti a Grillo". Curioso punto di vista. Un po' come fare un incidente frontale e dispiacersi non perché hai rischiato la vita e distrutto la macchina, ma perché così facendo hai regalato soldi al carrozziere. Se l'onestà intellettuale volasse, l'Italia sarebbe un sommergibile.ANDREA SCANZI

Mauro Portoso
Mauro Portoso

zar giorgio perchè stanno per rottamare anche te???il populismo l hai contribuito anche tu a farlo sviluppare con i tuoi modi di fare (cancellazioni varie etc)! ! ai posteri la sentenza che in questo caso non è affatto ardua!!!

Amaya Wonder Ferrari
Amaya Wonder Ferrari

Schiavi mai di chi difende la trattativa Stato-mafia e vuole affossare giudici dalla schiena dritta come Di Matteo. Perchè come ricordava Peppino Impastato, assassinato il 9 maggio di trentaquattro anni fa: la mafia è una montagna di merda. Schiavi mai di chi spaccia il precariato a vita come lavoro. Schiavi mai di chi propone leggi elettorali truffa che non permettono ai cittadini di scegliere i candidati. Schiavi mai delle lobby delle fonti fossili e degli inceneritori. Perchè il futuro deve essere efficiente e rinnovabile. Schiavi mai di chi propone trattati di libero scambio tra Ue e Stati Uniti che mettono in discussione gli standard ambientali, sociali ed i diritti dei lavoratori europei. Schiavi mai di chi vuole l’impunità per i politici corrotti. Federica Dieni M5S http://www.federicadieni.it/blog/schiavimai/

Pierfrancesco Catapano
Pierfrancesco Catapano

mi fanno ridere i grillini. L'avete capito o no che il nemico da battere sono i popolari agli ordini della Merkel? Turatevi il naso e votate per Schulz, l'europa se ne frega del 5$ e grullo se ne frega dell'europa

Luigi Birindelli
Luigi Birindelli

se guarda guarda lo hai creato tu grazie a te cè il populismo

Pina Barbaro
Pina Barbaro

Napolitano si preoccupi del pregiudicaismo dilagante....

Pierangelo Bucci
Pierangelo Bucci

Expo' connection: che bande di ladri! Pure la predica sopra....

Irene Moretto
Irene Moretto

Sicuro sicuro che questo schifo si chiami populismo?? Non si chiama corruzione? ????? E non sarà che questi politici non sono più credibili ??????

Guido Zaccaro
Guido Zaccaro

Povera Italia..con la sua miseria e disperazione...

MarcoOrsoGiannini1
MarcoOrsoGiannini1

Preoccupato per la trattativa stato mafia.

Io sto con Nino Di Matteo non con il Colle e Totò Riina i suoi nemici

Massimo Siliato
Massimo Siliato

Voce di popolo voce di Dio . Evviva il populismo . Abbasso l'elitismo della Casta .

Giò Morra
Giò Morra

infatti,andate a votare e votate per il vostro futuro....VOTATE MOVIMENTO5STELLE

Marco Marella
Marco Marella

la risposta è mandarvi a casa tutti il prima possibile, e le più recenti notizie lo confermano