•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 22 giugno, 2015

articolo scritto da:

La svolta meridionalista della Lega 2.0 di Matteo Salvini

immagine della folla presente a pontida 2015 per storico raduno della lega

Che negli ultimi anni la Lega Nord fosse cambiata, era evidente a tutti. Ma nessuno, compresa l’ala più dialogante e moderata del partito, avrebbe mai pensato che un giorno il Carroccio avrebbe avuto un proprio consigliere comunale in Puglia. In quel Sud Italia da sempre oggetto delle critiche dei fondatori del partito e su cui gli storici dirigenti ancora non hanno cambiato idea, come dimostrano alcune dichiarazioni di Umberto Bossi.

La trasformazione leghista

Ma la Lega Nord è cambiata, e sembrano essere passati anni luce da quando il Senatùr tuonava contro Roma ladrona e auspicava la secessione della Padania dal resto della Penisola. Così come sembra passata un’era da quando il partito di Salvini, nei sondaggi, si attestava al di sotto del 5% dei consensi, dilaniato al proprio interno dagli scandali che avevano coinvolto, tra gli altri, lo stesso Bossi e la sua famiglia.

Quei tempi (e quei temi, forse) rappresentano un ricordo del passato, e la Lega 2.0 di Matteo Salvini sta mettendo in atto una vera e propria rivoluzione genetica. Una rivoluzione che passa, anzitutto, dall’abbandono della causa secessionista, che lascia il passo alla creazione di una più realistica macroregione del Nord Italia. Inoltre, la Lega salviniana abbraccia dei temi più vicini alla pancia dell’elettore medio: dagli esodati all’abolizione della riforma Fornero, passando per i rom, gli immigrati e l’abbassamento delle tasse.

Vocazione nazionale

L’emblema di questa svolta è rappresentato dal raduno che si è tenuto a Pontida due giorni fa. In particolare, tra un intervento e l’altro, è salita sul palcoscenico una giovane ed emozionata Stefania Alita, eletta nelle fila del movimento “Noi con Salvini” nel comune di Andria. In Puglia.

Già questo dettaglio basterebbe a chiarire come la vocazione del segretario leghista sia maggioritaria, volendo rivolgersi a tutti in maniera indiscriminata, Sud compreso. Anzi, soprattutto a quel Sud per anni oggetto dei duri attacchi dell’establishment leghista. Un cambiamento genetico, dunque, per attirare un’ampia fetta di consenso e ambire al governo del Paese.

L’intervento di Stefania Alita

Stefania Alita, 24 anni, nel suo intervento sul palco di Pontida ha affermato: ”Sono qui a rappresentare migliaia di donne e uomini del Sud: sono qui per dire basta ad una classe politica che ha massacrato il Nord, il Centro e anche il mio Meridione. Basta a uno Stato che non mette al primo posto il suo popolo”.

Inoltre Alita ha affermato che a Pontida la gente del Sud si è “sentita a casa”. “Nel mio discorso – ha aggiunto la giovane consigliera comunale – ho sottolineato che interpretavo il malessere di tanti uomini e donne del Sud, delusi da una classe dirigente che finora ha privilegiato i ceti parassitari”.

La Lega Nord cambia identità, diventa Lega Nazionale e tallona il PD di Matteo Renzi, un anno fa al 40.8% dei consensi e oggi indietro di quasi dieci punti. A significare come un eventuale rassemblement del centrodestra, da Berlusconi a Salvini, passando per i vari Alfano, Fitto e Casini, potrebbe rappresentare un ostacolo alla vittoria, un tempo scontata, del centrosinistra a trazione renziana.

Francesco Ferraro

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

37 Commenti

  1. Busi Giorgio ha scritto:

    penso che la lega sta cambiando, da partito secessionista a partito di destra nazionale, bisogna vedere cosa ne pensano però i leghisti, se sia un bene o un male devono dirlo i loro elettori.

  2. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Basterebbe essere informati veramente (quindi mollando tv radio e giornali ufficiali irreversibilmente) per capire cos’è davvero la Lega e per prenderne le distanze a prescindere. Se non l’avete ancora capito, e NON l’avete ancora capito, Salvini è la maschera con cui Berlusconi avrà consenso sufficiente per essere ancora competitivo nel teatrino politico. Anche se dietro le quinte sono TUTTI d’accordo, a farsi i cazzi loro sulla nostra pelle e ad obbedire agli ordini dei poteri forti.

  3. Fabrizio Bina ha scritto:

    Se fossi un meridionale mi farei schifo ad attaccarmi al carro di una banda di razzisti che fino all’altro ieri dicevano che puzzavo come un maiale. Contenti loro comunque…

  4. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Contenti loro un corno. Danneggiano anche noi persone informate con la loro percentuale di voti sprecata per chi finge di rinnovarsi ma in realtà continua a pensare ai cavoli propri e nel caso di Salvini a fare la maschera per Berlusconi.

  5. Giordano Beretta ha scritto:

    Cazzo ve ne frega a voi della Lega…..fatevi i cazzi vostri !!

  6. Cavallari Fabio ha scritto:

    Che pena, cornuti, mazziati, ma comprati. Qualcuno pensa ancora che siamo un popolo intelligente? Non credo..

  7. Lorenzo Allegrucci ha scritto:

    Se fosse vera, sarebbe positiva.
    Non so quanto possa stare bene alla base leghista del Nord questa presunta svolta.
    Detto questo, la destra nazionale è un’altra cosa! La Lega ha soltanto trovato un bacino di voti enorme dai patriottici che non vedono una giusta dose di carisma nella Meloni e quindi si appoggiano a chi sembra dar loro sicurezza.
    Se la destra, però, sta troppo dietro alla Lega, si rischia di lasciare il Centro ed il particolare il Sud nelle mani della sinistra a vita. E quindi hai voglia a salire nei consensi, togliere la sinistra dal governo sarà pressoché impossibile.

  8. Lello Petrone ha scritto:

    Meridionale non meridionalista. Il meridionalismo è cosa seria e non ha nulla a che vedere con quei quattro rincoglioniti di noi con Salvini

  9. Vincenzo Lemme ha scritto:

    Questa è la vera faccia della Lega Nord,un partito che espone uno striscione del genere mi chiedo come mai non vanno a vivere all’estero. https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10205617041083965&set=a.4386343935378.2156434.1191662077&type=1&theater

  10. Giancarlo De Luca ha scritto:

    Non gli sono bastati l’1% preso alle regionali e le uova collezionate nei denti la prossima volta saremo più convincenti

  11. Luciana Scarabelli ha scritto:

    se lo tenesse il sud

  12. Ludovico Fulci ha scritto:

    ..penso un nuovo metodo per rimpinguare fraudolentemente le tasche della banda Salvini..

  13. Roberto Del Monaco ha scritto:

    Luigi Di Maio
    Nei prossimi giorni il Movimento 5 Stelle proverà ad abolire la cosiddetta Riforma Fornero.
    Utilizzeremo l’occasione del Decreto pensioni alla Camera, per restituire un po’ di equità ai cittadini italiani.
    Chi non vota la nostra proposta commette un crimine. Tutti avvisati.
    In queste ore fanno più notizia sondaggi sul Movimento o sulla mia persona.
    Io dico di concentrarci sui fatti.
    Lasciamo perdere le percentuali e le previsioni, se lavoreremo bene i cittadini italiani ci seguiranno e ci premieranno.

  14. Giuseppe Perdichizzi ha scritto:

    Dovrebbero cambiare nome e dirigenti e forse si potrà fare.

  15. Oscar Barbi ha scritto:

    Basta che i meridionali si ricordino che Salvini fino ad un anno fa li chiamava TERRONI DI MERDA…

  16. Adriano Buoso ha scritto:

    Sì è creata un Brand, per avere tifosi e, sostenitori, mantenendo, a spesa del settore pubblico, il suo gruppo dirigente, gli amici, i parenti e il cerchio magico!

  17. Adriano Buoso ha scritto:

    Finalmente, anche noi abbiamo il nostro Tzipras!

  18. Luisa Bacocchia ha scritto:

    BOSSI con la bandiera italiana ci puliva il sedere noi liberi cittadini con la vostra ci puliamo il c……..o

  19. Erasmo Melis ha scritto:

    nel meridione ti prendono a calci in cullo nordista di merda fascistone

  20. Roberto Trausi ha scritto:

    Art. 1 – Finalità
    Il Movimento politico denominato “Lega Nord per l’Indipendenza della Padania”
    (in seguito indicato come Movimento oppure Lega Nord o Lega Nord – Padania),
    costituito da Associazioni Politiche, ha per finalità il conseguimento
    dell’indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo
    riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana.
    Art. 2 – Composizione del Movimento
    Il Movimento è costituito dalle seguenti Sezioni Nazionali:
    1. Alto Adige – Südtirol;
    2. Emilia;
    3. Friuli – Venezia Giulia;
    4. Liguria;
    5. Lombardia;
    6. Marche;
    7. Piemonte;
    8. Romagna;
    9. Toscana;
    10. Trentino;
    11. Umbria;
    12. Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste;
    13. Veneto.

  21. Roberto Trausi ha scritto:

    Art. 1 – Finalità
    Il Movimento politico denominato “Lega Nord per l’Indipendenza della Padania”
    (in seguito indicato come Movimento oppure Lega Nord o Lega Nord – Padania),
    costituito da Associazioni Politiche, ha per finalità il conseguimento
    dell’indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo
    riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana.
    Art. 2 – Composizione del Movimento
    Il Movimento è costituito dalle seguenti Sezioni Nazionali:
    1. Alto Adige – Südtirol;
    2. Emilia;
    3. Friuli – Venezia Giulia;
    4. Liguria;
    5. Lombardia;
    6. Marche;
    7. Piemonte;
    8. Romagna;
    9. Toscana;
    10. Trentino;
    11. Umbria;
    12. Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste;
    13. Veneto.
    Leghisti non rompeteci i maroni. Questo è il vostro statuto e da come dice si estende fino alla toscana, con in più marche e umbria. Del resto del sud non vi e scritto niente.

  22. Caterina Aleotta ha scritto:

    VOTI, da dovunque arrivino. Il dopo sarà terrificante!

  23. Carnazzola Franco ha scritto:

    alla fine la lega non ha poi tutti i voti che ha perso berlusconi altro che rimonta!!

  24. Trevisani Giuseppe ha scritto:

    Dichiarwzioni e affermaziomi deliranti di persone senza spina dorsale, bugiardibe menefreghisti del popplo nazionale w dediti non al bene del paese ma hai prppri interessi piu o meno nascosti pet i quali non esitano a fare con il manicheismo la propaganda politi

  25. Giuseppe Gullone ha scritto:

    Quale svolta meridionalista ? é solo un tentativo di evitare la vanga da parte di questo opportunista che ha poca voglia di lavorare

  26. Angela Colonna ha scritto:

    perchè tanta cura quando scrivete della lega fascista?

  27. Klavdij Cibic ha scritto:

    Per essere credibile dovrebbe avere almeno l’accortezza di cambiare nome – ad esempio: Lega federalista

  28. Lucia Locatelli ha scritto:

    Ma chiedano perdono!!

  29. Melina Pitari ha scritto:

    Idiota consapevole mi fai pena

  30. Melina Pitari ha scritto:

    Usa i meridionali per rifarsi il luk

  31. Sonia Carpentras ha scritto:

    se ci credono possiamo dirci il popolo che crede agli asini volanti

  32. Agata Belviso ha scritto:

    Come mai oggi parlate di salvini?

  33. Roberto Cocchis ha scritto:

    Fa cacare, come tutto ciò che viene dalla Lega. E’ un maldestro restyling, messo su arruolando un po’ di fascistelli meridionali di quelli che perfino Berlusconi sopportava solo perché gli conveniva. Dire che “ai leghisti non gliene frega niente del Sud” è improprio: i leghisti vogliono continuare a mangiarsi a strafoco il Sud, come fanno da 155 anni.

  34. Roberto Cocchis ha scritto:

    Ecco cosa significa il Sud per la Lega e per i suoi scagnozzi: https://www.facebook.com/notes/roberto-cocchis/il-grande-furto/10204042021513356

  35. Vincenzo Moncada ha scritto:

    Nel meridione la felpa non serve! Da noi c’è caldo! Non funziona !!

  36. Rostagno Domenico ha scritto:

    Non siete degni di attingere l’acqua per le vostre cerimonie feticiste alle limpide fonti del Monviso, è più consono un prelievo nel Po dopo Torino…

  37. Mario Spinelli ha scritto:

    Mi meraviglia il fatto che, i meridionali, dopo essere stati trattati dalla lega, come “terroni, puzzoni, africani”, e altre gentilezze del genere, adesso gli danno il voto…. che deficenti!

Lascia un commento