•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 6 luglio, 2015

articolo scritto da:

Sondaggio Ixè: i 10 dati che devi conoscere (06/07)

Sondaggio Ixè: il grafico a barre e la serie storica mostrano le intenzioni di voto e il trend dei principali partiti. Si accorcia la distanza tra Pd e M5S

Sondaggio Ixè:  il trend del mese di giugno è favorevole al Movimento Cinque Stelle che continua a guadagnare su un Partito Democratico in crisi. Mattarella praticamente doppia Renzi sul gradimento.

Report completo e aggiornatissimo quello dell’Ixè che fa un quadro complessivo sui 10 dati politici, economici e sociali utili a fare il punto della situazione in Italia. Ma quali sono questi punti? Intenzioni di voto e serie storica del mese di giugno sulle percentuali di voto, giudizio sull’operato del governo, fiducia e serie storica sul gradimento dei principali leader, ottimismo sulla ripresa, condizioni economiche delle famiglie, inclusione sociale e qualità della vita.

Si parte dalle intenzioni di voto. Il Partito Democratico resta il primo partito con il 33,7% dei consensi. E’ seguito dal M5S che ottiene il 22,6% mentre resta stabile sulle sue percentuali la Lega Nord al 15,3%. Risale, seppur minimamente, sopra al 10% Forza Italia. Tra i partiti minori Sel è al 4,3%, Fratelli D’Italia al 3,9%, NCD al 2,5%, Udc e Rifondazione sono all’1,1%.  La serie storica del mese di Giugno evidenzia il buon momento per i pentasellati che unita al momento difficile dei democratici fà si che si riduca la forbice tra i due partiti. Sempre stabile sulle sue percentuali (intorno al 15%) il partito di Matteo Salvini.

Sondaggio Ixè: il grafico a barre e la serie storica mostrano le intenzioni di voto e il trend dei principali partiti. Si accorcia la distanza tra Pd e M5S

Gli altri due cartelli, sempre di argomento politico, riguardano i giudizi sul Governo. Non giungono buone notizie per Matteo Renzi: solo il 25,2% sostiene che il governo stia agendo bene mentre solo il 27% dichiara di avere fiducia nell’attuale esecutivo. Cosa succede, invece, se si guardano i dati e la serie storica riguardanti la fiducia sui leader?

Il Presidente della Repubblica gode della fiducia di più di sei italiani su dieci doppiando praticamente il Presidente del Consiglio fermo al 31%. Matteo Salvini si piazza terzo con il 22% distanziando di un solo punto Beppe Grillo con il 21%. Gli altri leader monitorati sono Maurizio Landini (16%), Angelino Alfano e Silvio Berlusconi (16%) e Fitto che chiude con l’otto percento. Molto interessante osservare la serie storica: molto marcato il calo di Landini a cui corrisponde un lieve aumento di Grillo ma soprattutto un’ascesa di Salvini.

Sondaggio Ixè: il grafico mostra i giudizi sul Governo. Prevalgono quelli negativi

 

Sondaggio Ixè: i grafici mostrano la fiducia attuale e la serie storica dei principali leader politici

 

Sondaggio Ixè: Più di quattro italiani su dieci temono di perdere lavoro.

La seconda parte del sondaggio è dedicata a quesiti economici e sociali. Il primo cartello riguarda l’ottimismo sulla ripresa. Gli ottimisti al momento sono il 30% di questi il 5,8% sostiene che questa sia già partita, il 7,0% ritiene che stia iniziando oggi mentre la fetta più ampia, stimata con il 17,3%, è dell’opinione che sia prossima.

Sondaggio Ixè: per il 17,3% la ripresa è prossima. Gli ottimisti sono il 30%.

Quali sono invece le condizioni economiche percepite dagli italiani? Il 43,5%, opinione maggiore, afferma che riesce appena a pagare le spese familiari, il 42,7% vive serenamente. I due spicchi minori sono occupati da quelli che non raggiungono l’indispensabile che sono l’11.1% delle persone e quelli che vivono agiatamente pari al 2,8%. Sommando le aree potremmo attuare un ulteriore suddivisione che ci porta ad affermare che gli italiani che hanno una condizione economica felice e rassicurante sono meno della metà, più precisamente sono stimati nel 45,5%.

Sondaggio Ixè- Il grafico a torta mostra come il 43,5% riesca a mala pena a pagare le spese

Molto significativo il dato che si può estrapolare dal grafico a torta riguardante la sicurezza occupazionale. Nonostante l’opinione maggiore sia quella dei lavoratori che non hanno alcun timore (30,8%)  sommando le percentuali di chi dichiara di avere molta e abbastanza dubbi, si arriva al 42,8%. Un dato che deve sicuramente far riflettere.

Sondaggio Ixè: quanti italiani temono di perdere il lavoro? Circa il 43%

Gli ultimi due dati sui quali riflettere sono quelli riguardanti l’inclusione sociale e la qualità della vita. Il 56,8% si sente incluso nella società. Di questa maggioranza il 15,2% ritiene di essere completamente incluso mentre il 41,6% pensa che lo sia in buona parte. Gli “emarginati” sono il 7,2%, le persone che si sentono in buona parte escluse sono pari all’11,4% e infine il 24,4% si ritiene in parte incluso, in parte escluso dal contesto sociale e civile.

Sondaggio Ixè. Grafico a barre sull'inclusione sociale. Vince l'inclusione pari al 56%.

Il dato riferito alla qualità della vita, in una scala che va da 1 a 10, attualmente si ferma al 6,1%. Come si può evincere dal grafico è molto evidente la discesa del dato nel mese di Giugno.

Sondaggio Ixè: andamento della qualità della vita. Dopo una ripida discesa, il dato torna a salire

 

 

 

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da: