•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 18 luglio, 2015

articolo scritto da:

Beppe Grillo al Financial Times: Merkel e Juncker? Sono malati

Beppe Grillo leader m5s

“Questi hanno una specie di malattia. Si chiama alessitimia che significa difficoltà a riconoscere le emozioni degli altri: dolore, piacere, gioia”. Beppe Grillo, leader del MoVimento 5 Stelle, si riferisce ad Angela Merkel e Jean Claude Juncker, in un’intervista al Financial Times, il principale giornale economico-finanziario del Regno Unito. Ha parlato con il giornalista britannico in un golf club in Costa Smeralda, dove sta passando le sue vacanze.

Il giudizio sulla gestione della crisi del debito greco e sull’euro in generale è sempre più duro: “Abbiamo affidato la nostra vita a persone che non sanno nulla della vita”. Ha poi aggiunto: “Siamo entrato nell’unione monetaria da un giorno all’altro e ci hanno detto che era per il nostro bene. Da allora, però, tutti i nostri indicatori economici, sociali e finanziari sono peggiorati”. La cancelliera tedesca e il presidente della commissione europea sono colpevoli “di aver stretto l’economia in una morsa”. E le nazioni “hanno perso la loro sovranità. Abbiamo affidato la politica ai banchieri. La Banca centrale europea è dentro la Deutsche Bank e la Deutsche Bank sta all’interno del Bundesbank”.

grillo m5s r

“Renzi è un curatore fallimentare”

L’opinione su Matteo Renzi non cambia. Non lo incolpa della crisi, ma lo reputa “un curatore fallimentare, con un po’ più di verve degli altri”. In più “mente”, “ogni volta che dice qualcosa in tv, noi andiamo a controllare i fatti, e sono totalmente diversi. È moralmente ritardato”.

“I corrotti non pensano di essere corrotti”

Grillo ha parlato anche di uno dei temi che cita di più nelle sue interviste: la corruzione. “I corrotti credono di non esserlo. Utilizzano fondi pubblici per i loro fottuti affari come se fossero soldi loro. E ci comprano champagne, cene, vibratori e anche buoni benzina”. Il M5S. invece, ha rappresentato “la nostra rivoluzione”, “mettere le persone oneste dove dovrebbero essere. Poi loro si circondano di altre persone oneste”.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

10 Commenti

  1. Roberto Valentini ha scritto:

    Grillo??? E’ malato di protagonismo.

  2. isidorotricaric ha scritto:

    TermometroPol lui però …non ha ancora esibito la sua cartella clinica

  3. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Non ha certo chiesto lui di essere intervistato. E comunque quei 2 sono più che malati, sono criminali economici, genocidi e non solo loro.

  4. Ruggero Balletta ha scritto:

    Ma almeno la definizione di genocidio lei la conosce? Ma la smettete di usare parole a voi sconosciute? Dimostrate sempre più di essere ignoranti quanto i sassi. Basterebbe aprire un libro o due ogni tanto.

  5. Pingback: Anonimo

  6. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Ruggero fai più bella figura se stai zitto. Ci stanno ammazzando e c’è ancora gente cecata come te che manco se ne rende conto e difende i propri aguzzini! L’ignorantone sei tu, quindi sparisci prima che ti umilio dimostrandotelo! Mi sono rotto i coglioni degli schiavi mentali col cervello intorpidito.

  7. Giuseppe Mangiacasale ha scritto:

    Ma lui si crede sano di mente?

  8. Italo Giuseppe Comaschi ha scritto:

    le solite cazzate

  9. Giuseppe Bonura ha scritto:

    Il Financial Times :è più al disotto,del grullo,x intervistare ad un medio comico,vedi che tipo sono

  10. Luisa Bacocchia ha scritto:

    giullare bello farsi intervistare nel club più esclusivo della Costa Smeralda posto non adatto alle persone che votano M5S ,ma solo per i guru

Lascia un commento