•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 24 luglio, 2015

articolo scritto da:

Tassa sui condizionatori, la bufala costa una figuraccia a Salvini

Matteo Salvini leader della Lega Nord

La tassa sui condizionatori non esiste: è una “bufala”, una notizia non vera o comunque imprecisa nei contenuti diffusi perché non riguarda le famiglie, non ammonta a 200 € e non è stata introdotta dal Governo Renzi che intanto continua a spingere sull’annunciato taglio delle tasse.

Si tratta di un falso fatto di cronaca con sfumature quasi “apocalittiche” per tutti noi che vediamo nel condizionatore l’unica ancora di salvezza per tenere testa a “Caronte” e sopravvivere all’afa e al caldo torrido di questo luglio sopra le righe. Non è dunque affatto vero, al contrario di quanto circolato ieri in Rete, che le famiglie italiane dovranno sborsare i 200 € annui paventati o altre somme a titolo di imposta per il possesso dei condizionatori.

Nessuna tassa sui condizionatori

Si sa che con l’estate le notizie scarseggiano e spesso alcuni fatti tendono ad essere travisati, ingigantiti, stiracchiati per diventare virali nel giro di pochissimo tempo grazie ad internet e ai social media. Salvo poi rilevarsi, appunto, delle vere e proprie bufale, strumentalizzate da sedicenti associazioni dei consumatori, ma anche da politici noti per cavalcare l’onda emotiva dei cittadini preoccupati dall’eventuale introduzione di nuovi oneri e balzelli da parte dello Stato.

Salvini sicuro: “Renzi obbedisce a Bruxelles”

Tra questi, il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, che non ha perso occasione per strumentalizzare la “notizia” (falsa) ed attaccare dalla sua pagina Facebook il Governo ed il Premier Renzi, inquadrando peraltro il fatto come l’ennesima vessazione dell’Europa sul nostro Paese:

Sasso: “Ci vorrebbe tassa sui condizionatori di opinione pubblica”

Proprio al leader del Carroccio è rivolta la risposta, via Facebook, del mentore di Proforma Giovanni Sasso. A Salvini la critica di aver strumentalizzato la notizia “terrorizzando milioni di italiani, accusando Renzi di obbedire a Bruxelles”. Sasso chiude il suo piccato post così: “Ci vorrebbe una tassa, ma alta, sui condizionatori di opinione pubblica”.

Disciplina ispezioni impianti climatizzazione estiva

L’origine della questione nasce, effettivamente, da una normativa europea, quella in materia ambientale, risalente addirittura al 1991  ed aggiornata nel 2002 (Direttiva 2002/91/CE), ma non pienamente recepita dall’Italia, tanto da comportare, nel 2006, l’apertura di una procedura di infrazione da parte della Commissione Europea  (procedura n° 2006/2378). L’infrazione riguardava proprio, tra le altre cose, la carenza nel nostro ordinamento della disciplina delle ispezioni sugli impianti   per   la   climatizzazione estiva.

La procedura di infrazione , conclusa nel luglio 2012, ha comportato la richiesta  alla Corte di Giustizia dell’Unione  Europea  di  condanna dell’Italia per attuazione incompleta e  non  conforme  della  citata direttiva 2002/91/CE.

L’Italia non ha quindi potuto fare più a meno di adeguarsi alle prescrizioni europee in materia, provvedendo ben prima dell’insediamento del Governo Renzi, cioè nel 2013,  con il decreto del Presidente della Repubblica n. 74, attuato successivamente dal ministero Sviluppo Economico con il decreto 10 febbraio 2014.

La normativa nel dettaglio

La normativa prevede l’introduzione di un unico libretto di manutenzione per caldaie e climatizzatori in quanto parti integranti del complessivo sistema di climatizzazione di un ambiente. L’obbligo di tenuta del libretto scatta, tuttavia,  solo per sistemi di climatizzazione con potenza nominale minima di 12 kilowatt, equivalenti a circa 43000 BTU. Si tratta quindi di impianti grandi e complessi, certamente non tipicamente “famigliari” poiché formati da almeno 4 o 5 unità per ambienti superiori a 150 mq.

Non riguarda impianti “famigliari”

Ed è sempre unicamente su questi sistemi di condizionamento che sono previsti controlli periodici a cadenza quadriennale con l’obiettivo di valutare l’efficienza del sistema e verificare l’assenza di perdite di gas nocive per l’ambiente.

Silvia Barbieri


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

106 comments
Pierangelo Querini
Pierangelo Querini

Cose che succedono quando si parla senza mettere in moto il cervello. Abbiate pazienza. ..........

Eugenio Policriti
Eugenio Policriti

mettete altre tasse a chi ha una fabrica cosi quando chiude e se ne va all'estero piangete fate sciopero vi strappate i capelli e famiglie in mezzo alla strada gente che si ammazza adesso e da fare SCIOPEROOOO non dopo..... continuate amettere tasse!!!!!

Erik Zucchi
Erik Zucchi

Ma questo ha la faccia come il culo, spara una cazzata dietro l'altra tanto ha capito che come diceva il suo compare Berlusconi gli italiani in media hanno il cervello di un bambino di 12 anni, non è tanto importante quello che gli dici, ma come glieli dici.

Paolo Manfredi
Paolo Manfredi

Sarà ma mi preoccuperei molto di più delle pericolosissime e malefiche menzogne di Renzi piuttosto di queste quisquilie. Mi sembra un po' patetico osservare in SALVINI una mancanza risibile di fronte alle abominevoli palle dei sinistri al governo.

Lamberto Bianchi
Lamberto Bianchi

che se la smettesse di dire cazzate e penserebbe piu all'Italia sarebbe la cosa migliore. invece non fa altro che prendersela con i disgraziati

Gianmario Anselmi
Gianmario Anselmi

Salvini ha linkato la notizia falsa che le famiglie dovranno pagare la tassa sui condizionatori. Visto che è una cavolata, che invece si riferisce ad una norma votata anche dalla lega, è una bella figuraccia. O mostra ignoranza, o ci prende per i fondelli per bene

Giampietro Salvi
Giampietro Salvi

La differenza tra voi e un sacco di merda è il sacco PD del cazzo

Paolo Manfredi
Paolo Manfredi

Mah, non vedo proprio quali figure faccia Salvini, è l'unico in questa nazione di servi a sfidare il pensiero conforme voluto da chi ci vuole distruggere

Carlo Marcatti
Carlo Marcatti

Come la scritta mister Salvini è una bufala , lo sa pure lui ma intanto ci sono quelli che ci credono

Maurizio Andorlini
Maurizio Andorlini

Figuraccia? non mi sembra che sia una novità, quando si ha a che fare con costui. Personalmente sarei propenso a ignorare tali proclami; perchè a criticarlo mi sembrerebbe l'equivalente a sparare sulla Croce Rossa.

Francesco Arnò
Francesco Arnò

perchè bufala? è sempre una nuova tassa, e smettetela con le smentite

Antonio Polverini
Antonio Polverini

Istigatore, razzista, imbecille e ignorante, cultura zero... quindi MOLTO PERICOLOSO...:( :( :(

Angela Italo
Angela Italo

Forse se sta zitto fa più bella figura. Punto.

Domenico Di Giamberardino
Domenico Di Giamberardino

Sempre commenti più intelligenti, pian piano migliori. Adesso sei mela fase Io paladino e tu schiavista

Fabiola Berti
Fabiola Berti

Sì. Lo so. L adeguamento alla normativa CEE c'è stata solo nel 2013. E quindi dopo renzi. Ciò non toglie che le aziende saranno tartassate anche per questo......

Giancarlo Patti
Giancarlo Patti

Le testate ignoranti, perché si tratta di un controllo annuale già previsto dall'UE e dal Governo Monti

Giancarlo Patti
Giancarlo Patti

Da un ignorante come lui non ci poteva aspettare altro... Alla fine stando sempre sui media la minchiata quotidiana la spara sempre. Salvini non conosce l'umiltà e a volte nemmeno il silenzio è solo un fomentatore d'odio verso gli stranieri

Mario Salvetti
Mario Salvetti

La tassa sui condizionatori non è una bufala ed il progetto di legge prevede che per ora pagherà chi ha un impianto superiore a 12 KW ! Poi si vedrà ...

Donato Palmieri
Donato Palmieri

Non è una bufala totale..L'hanno commentata tutti e voi puntate il riflettore solo su chi temete di più ,pagliacci!

Fabiola Berti
Fabiola Berti

La tassa sui condizionatori non è affatto una bufala, tant'è che ne stanno parlando di continuo tutte le testate nazionali.

Massimiliano Aliprandi
Massimiliano Aliprandi

Riguarda i cittadini in modo diretto e indiretto come ha dichiarato Confesercenti ora se permettete credo molto di più a Confesercenti che non a voi.

Sergio Bianchi
Sergio Bianchi

Tassa o costo è sempre la stessa cosa. Forse riguarderà gli abitanti di Kepler 452B.

Paolo Manfredi
Paolo Manfredi

Ma la figuraccia la fa ogni istante Marino, Renzi, Alfano, Boldrini e compagnia cantante.

Valerio Rossi
Valerio Rossi

Figuraccia? Sarà l'ennesimo adempimento burocratico oneroso per le aziende. Tassa, imposta, balzello chiamatela come volete, poi quando anche l'ultima azienda avrà chiuso o sarà andata all'estero voglio vedere come starà in piedi tutta la baracca.

Sergio Bianchi
Sergio Bianchi

La figuraccia la fate voi perché è una tassa che prima non c'era e le imprese commerciali e non pagheranno alla faccia di quello che dice il ducetto rosso renzi che abbasserà le dopo.

Claudio Gardini
Claudio Gardini

non costerà nulla.... purtroppo non costerà nulla..... siamo ormai assuefatti a tutto

Andrew Scafidi
Andrew Scafidi

Caro Maurizio, il problema non è la tassa sui condizionatori. Tanto gli Italiani sono abituati a sorprese fiscali annunciate la sera ed applicate all'alba del giorno dopo! Il problema è che l'Italia è colma di venditori di fumo che s' inventano il mestiere del politico che mirano solo a disorientare il popolo, sperando solo di guadagnare qualche consenso. Personalmente, spero solo in una crescita della maturità delle coscienze civiche affinché i ciarlatani possano essere definitivamente da la scena politica.

Fabio Facchin
Fabio Facchin

Bisogna tassare le balle che racconta il bomba Renzi. RUSPA!

Fabio Facchin
Fabio Facchin

Non è una bufala è pura verità.....avanti tutta Salvini

Sergio Bizioli
Sergio Bizioli

Articoli che confermano l'obbligatorietà della revisione annuale come per le caldaie. Non è una tassa o sono tutti ubriachi?

Maurizio Milone
Maurizio Milone

L’ artificio e la menzogna sono segni rilevanti della debolezza e della limitatezza della mente di Salvini. Purtroppo molti italiani sono più inclini a credere a una grande bugia che alla verità…

Reno Zeddi
Reno Zeddi

Il mio Renzi? Lo vedi che sei un mentecatto? Ma poi alla tua età...

Marco Solfrini
Marco Solfrini

Cog...ne a chi crede caxxate di questo tipo!!!! Questi sono i fenomeni genialoidi italiani!!!! Povera Italia!!!