•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 16 maggio, 2014

articolo scritto da:

Totò Di Natale, campione in campo e per il Fisco

Lui è il simbolo di una squadra e di una città intera che lo ama. Lui è Antonio Di Natale, il capitano dell’Udinese, uno dei più forti bianconeri di sempre, forse addirittura più dell’indimenticato Zico. Una vita lontana dai riflettori quella di Totò, a differenza di molti suoi altri colleghi. Una vita da campione anche fuori dal campo, insomma, un esempio per tutti, anche per i contribuenti che amano ingannare il Fisco italiano.

TUTTO REGOLARE – Come riportato dal quotidiano Messaggero Veneto, qualche giorno fa Di Natale è stato convocato dalla Guardia di Finanza di Udine per una normale chiacchierata circa alcuni suoi movimenti tra il 2009 ed il 2013 e per fornire un’adeguata documentazione. Nulla di strano, anzi, qualcosa di più che dovuto visto che il giocatore versa ogni anno nelle “povere” casse dello Stato una cifra poco superiore ad 1 milione di Euro. Il giocatore, accompagnato dal suo commercialista di fiducia, ha chiarito tutto quello che c’era da chiarire.

di-natale-finanza

“MAI UN PROBLEMA” – A confermare quanto Di Natale non abbia mai avuto un problema con il Fisco ci pensa il suo commercialista. “Solo una volta Antonio ha avuto un piccolissimo problema, per circa 2mila e 500 Euro non versati”, dichiara, “ma si è trattata di una disattenzione non sua, e ha subito provveduto, pagando anche gli interessi, quasi 3 mila Euro”.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

Lascia un commento