•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 19 maggio, 2014

articolo scritto da:

Caos Libia, al via l’offensiva anti-islamista

libia haftar

Si riaccendono i riflettori internazionali sulla Libia; il paese che fu del “colonnello” Gheddafi – a tre anni dalla deposizione di quest’ultimo, non ha ancora trovato pace – è ripiombato nel caos venerdì quando, a Bengasi (la più grande città della Cirenaica) l’Esercito Nazionale Libico, comandato dall’ex generale Khalifa Haftar, ha dato inizio a un’offensiva contro le formazioni islamiste che di fatto esercitavano ( e tuttora esercitano) il controllo sulla città; sia il governo sia il Parlamento di Tripoli hanno dichiarato fermamente che, quello di Haftar a Bengasi, è stato un golpe, l’ex generale ha risposto di non essere interessato al potere ma di mirare piuttosto a liberare la Libia dai terroristi.

Nella giornata di ieri il conflitto si è esteso anche alla capitale Tripoli dove, le milizie berbere che fanno base nella città di Zintan, comandate da Mukhtar Farnana ex capo della polizia militare, hanno attaccato il Parlamento: al momento dell’attacco vi si stava discutendo la conferma della fiducia al premier Ahmed Maiteeq, eletto la settimana scorsa con la risicata maggioranza di 121 voti su 200: Maiteeq, giovane uomo d’affari, è considerato il “cavallo di Troia” delle componenti dell’integralismo islamico (tra cui spiccano le milizie di Ansar al-Sharia, vicine ai nigeriani di Boko Haram) all’interno del governo libico.

libia tripoli

Le fonti ufficiali del governo libico ritengono che i due attacchi non siano in relazione, tuttavia, sembra più probabile che, le milizie di Zintan e l’Esercito Nazionale Libico di Haftar, abbiano fatto fronte comune, probabilmente – visti i mezzi che entrambe le formazioni hanno dimostrato di avere nelle proprie possibilità – appoggiati da un fronte che da Washington passa per Roma (si teme fortemente il ruolo delle milizie islamiche nel traffico di esseri umani, come rilevato dal Senatore Marco Minniti) arrivando a Il Cairo (l’ex capo dell’esercito e, quasi sicuramente prossimo presidente dell’Egitto, Abdel Al Sisi ha giurato guerra al “terrorismo”).

Sulla stessa figura di Haftar aleggia il “fantasma” della CIA: ufficiale gheddafiano durante la guerra in Ciad, una volta catturato viene abbandonato dal “colonnello” e salvato, invece, dalle truppe americane che lo portano negli Usa, dove vivrà per 20 anni vicino alla sede della CIA presso Langley, fino al ritorno in Libia nel 2011.

Guglielmo Sano

 

 


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da: