•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 19 maggio, 2014

articolo scritto da:

Muore Jack Brabham campione del Mondo di Formula 1

Si è spento quest’oggi, all’età di 88 anni, l’ex campione del Mondo di Formula 1, Sir Jack Arthur Brabham. Tutto il mondo della Formula 1 è a lutto ed il presidente della McLaren Ron Dennis ha voluto ricordare il campione britannico con queste parole: “Fu un onore e un privilegio lavorare personalmente con Jack. Vorrei rendere omaggio a uno dei nomi più illustri della storia dello sport motoristico. Riposi in pace Sir Jack Brabham, una leggenda”.

Jack Brabham ai tempi delle corse in Formula 1

Jack Brabham ai tempi delle corse in Formula 1

“Mio padre è morto serenamente a casa, questa mattina”. Queste sono state le prime parole scritte sul sito della Brabham dal figlio minore di Jack, David.

Continua il figlio:“Ha vissuto una vita incredibile, raggiungendo più di quanto chiunque sognerebbe e continuerà a vivere attraverso l’eredità stupefacente che ha lasciato”.

Jack Brabham iniziò la sua carriera in Formula 1 nel 1955 e in 15 anni collezionò per tre volte il titolo di campione del Mondo nel 1959, nel 1960 e nel 1966 con 127 GP disputati e 14 vinti.

Brabham a bordo della Cooper T53

Brabham a bordo della Cooper T53

Ad oggi Brabham detiene anche un singolare primato in quanto è stato l’unico pilota nella storia della Formula 1 ad aver vinto, nel 1966, un Mondiale con una vettura progettata e costruita personalmente da lui.

Jack Brabham si ritirò, all’età di 44 anni, dal mondo delle corse vincendo l’ultimo Gran Premio in Sud Africa nel 1970. Sette anni dopo venne nominato cavaliere dalla regina guadagnandosi, così, anche il titolo di Sir.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

Lascia un commento