•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 27 maggio, 2014

articolo scritto da:

Europee 2009 e 2014 a confronto: risultati ribaltati, l’Italia è rossa

Risultati delle elezioni europee 2009 e 2014 a confronto.

Europee 2009 e 2014 a confronto: risultati ribaltati, l’Italia è rossa

Basta uno sguardo alle mappe pubblicate oggi dal Corriere della Sera riguardanti i risultati delle Europee del 2009 a confronto con quelle appena concluse per notare come il baricentro in Italia si sia spostato negli ultimi 5 anni da destra a sinistra. All’indomani delle Europee del 2009, solo tre regioni si tingevano di rosso, con le storiche roccaforti di Toscana ed Emilia-Romagna che non cedevano il posto all’avanzata di Berlusconi e del Centrodestra, e con Svp che in Trentino riusciva vincere. Oggi nulla rimane di quel grande risultato del Centrodestra, con il PD di Renzi che ha travolto ogni altra forza politica vincendo in tutte le regioni, e superando anche la propria media nazionale nelle circoscrizioni di Centro (46%) e di Nord-Est (43%), ma rimanendo in prima linea anche al Sud e sulle Isole (sfilando qui il posto al Movimento 5 Stelle, che fino a pochi mesi fa non temeva rivali) con un risultato vicino al 35%, e superando il 40% anche al Nord-Ovest.

Risultati delle elezioni europee 2009 e 2014 a confronto.

Risultati delle elezioni europee 2009 e 2014 a confronto.

I dati ufficiali poi parlano chiaro: se nel 2009 il Pdl (che almeno idealmente conteneva anche FdI e Ncd) otteneva 29 seggi, oggi Forza Italia e Ncd insieme si fermano a 16, tra l’altro includendo anche l’Udc di Casini che nel 2009 da sola riusciva a coprire 5 seggi Europei. Sia Alfano che Casini hanno dovuto unire le forze per superare la soglia di sbarramento senza l’aiuto di Berlusconi, e Fratelli d’Italia si è fermata ad un passo dall’obiettivo ottenendo solo il 3,66%. Nel complesso dunque le percentuali del Centrodestra sono dimezzate negli ultimi 5 anni, anche se il cambiamento più importante che ha determinato questa fase di crisi è probabilmente imputabile all’ultimo anno che ha visto il declino di Berlusconi ed il progressivo allontanamento dei suoi alleati, sempre meno inclini ad appoggiare un leader in piena decadenza. Anche la Lega soffre una perdita di voti dal 2009, ma il recupero dal 4% delle politiche è netto: con Salvini il Carroccio supera il 6%, e oltre la soglia di sbarramento è accompagnato dalla lista Tsipras che riesce a recuperare i voti dei Vendoliani e a superare il risultato delle scorse politiche di Sel, accogliendo al suo interno anche gli elettori di Rivoluzione Civile e di tutti coloro che vogliono una Sinistra più a sinistra del PD.

Dal canto suo il Partito Democratico può finalmente festeggiare una vittoria clamorosa, con un incremento significativo di voti dal 2009 che regala ben 10 seggi in più a Renzi e ai suoi (coprono ora 31 seggi del Parlamento Europeo), e una legittimazione popolare che mette sulle spalle del premier una responsabilità enorme, ora che la forza del Movimento 5 Stelle è stata decisamente ridimensionata dagli stessi cittadini che poco più di un anno fa avevano incoronato Grillo.

Risultati delle elezioni europee 2009 e 2014 a confronto.

Risultati delle elezioni europee 2009 e 2014 a confronto.

Il confronto con le politiche del 2013 è infatti scottante per i 5 Stelle, perché al netto dell’astensione (primo vero partito del Paese) il calo del 4% nelle percentuali di voti si traduce in quasi tre milioni di voti persi, passando dagli 8 milioni e 600 mila del Febbraio 2013 ai 5 milioni e 800 mila di Domenica. La differenza non può essere imputata semplicemente alla natura dell’elezione (che pure ha influenzato l’esito del voto, con un’astensione oltre il 40%), ma ad un attenuazione del fenomeno Grillo che ha invece portato un’enorme quantità di voti a Renzi, che può vantare un surplus di 2 milioni e mezzo di voti rispetto alle politiche di un anno fa.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

27 comments
Vittorino Roda
Vittorino Roda

ma quale rossa!!PD-UGUALE-DC-LA VECCHIA DEMOCRAZIA CRISTIANA!! CHE LETTERALMENTE HA ROVINATO L"TALIA!!

Francesco Cannata
Francesco Cannata

Sì, ma siamo seri, non è vero niente. Senza il tracollo di Berlusconi e senza la follia dei Grillini, non sarebbe stato possibile nemmeno questo voto. Da questo a dire che l'Italia è rossa.... Beh, mi sembra qualcosa lontana anni luce dalla nostra situazione politica. Il nostro voto è stato comunque un voto dettato dalla paura, dal sospetto, dalla nostalgia. È stato comunque un evento difficile da ripetere. Comunque non un voto dettato da una scelta libera, come dovrebbe essere altresi' un voto di un paese democratico.

Carlo Sacco
Carlo Sacco

L'Italia è crociata, altro che rossa!

Salvatore Ciriolo
Salvatore Ciriolo

Ci fosse stato ancora la "buonanima" di Fede (si fa per dire), avrebbe finito l'intero campionario delle bandiere rosa sbiadite.

Rosaria Tranzatto
Rosaria Tranzatto

D'accordo , forse non proprio rossa, ma dopo decenni di berlusconismo imperante, penso che si possa essere ottimisti e sperare in un progressivo sviluppo del "rossore".

Giorgio Virotta
Giorgio Virotta

Ma per favore .... Rossa? ..... non confondiamo gli stracci con la seta .....

Alessandro Bortoloni
Alessandro Bortoloni

Alla fine del 2014, l'unica cosa che sarà rosso, sarà il culo degli italiani

Daniele Dalla Marta
Daniele Dalla Marta

IL PD ha preso voti che non le appartengono, perchè le cacchiate sparate da GRILLO hanno fatto si che la gente votasse per il PD per scongiurare la vittoria del MOV. 5 stelle. Quindi voto dettato dalla paura e non dalla proposta politica del PD. Questa analisi la si può trarre dal fatto che alle amministrative il PD prende in media un 10 - 15% meno.

Lea Fotter
Lea Fotter

Di Rosso abbiamo sicuramente il Culo..

Marco Angius
Marco Angius

piu che rossa direi dc questo di sx non ha proprio una beata minkia illusi

Mario Lanza
Mario Lanza

fra grullini,cacche di destra e sfigati che sognan la cortina di ferro sarà boom delle vendite per il maalox.

Piero Corallo
Piero Corallo

Rossa tendente al Bianco(candido)dei Santi!!

Piero Corallo
Piero Corallo

in tre mesi di governo Renzi...l'italia ha fatto il miracolo..dei pani e del vino...lo chiameremo san Renzino...praticamente ha raddoppiato l'euro...aumentato il deficit di bilancio..aumentata la disoccupazione...aumentata la chiusura di imprese...ed ecco che il popolo sovrano lo ha incoronato a Re(ops scusate Renzi)....miracolooooooooooooooo!!

Giuseppe Di Marco
Giuseppe Di Marco

L aspetto positivo del dilagare del PD e che ora la responsabilità di quello che accadrà sarà tutta loro, non hanno più figlie di fico dietro cui ripararsi.

Mattia Morelli
Mattia Morelli

Rossa? ma voi siete gli stessi dei sondaggi farsa dei cavalli e dei papi?

Francesco D'Alessandro
Francesco D'Alessandro

L'Italia è nella merda questa è un affermazione piu' reale, se qualcuno ha dubbi ne riparliamo tra un po di tempo in la..