•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 28 maggio, 2014

articolo scritto da:

Collesalvetti (Livorno): dove i 5 Stelle ignorano il voto popolare

Il Movimento 5 Stelle è parzialmente nel caos: mai si sarebbero immaginati, portavoce e militanti dei meetup, un risultato, nazionale prima e locale poi, così basso. 5.792.865 di voti, corrispondenti al 21,16% dei consensi. Una distanza enorme rispetto alle elezioni politiche di febbraio 2013 (8.691.406 di suffragi equivalenti al 25,56%). Un divario ancora più evidente, invece, quello di pochi giorni fa trai voti pentastellati e l’eclatante risultato del Partito Democratico: circa il 20% di differenza. Più di 5 milioni di cittadini. Dopo i vari proclami (“#vinciamonoi”) dei grillini, una simile sconfitta elettorale rischia di poter mandare all’aria l’intero progetto e già circolano voci di cambio di marcia se non addirittura di direzione. A far notizia, tra l’altro, vi è il Comune di Collesalvetti nella Provincia di Livorno.

In questo piccolo Comune (poco più di 16.000 abitanti) il diritto rischia di essere soverchiato in favore di un centralismo assoluto del Movimento. Parla Daniele Rossi, candidato M5S a sindaco del Comune: “i nostri consiglieri comunali? Aspettate a pubblicare foto e nome sul giornale, prima bisogna che il meetup decida chi ci rappresenterà ufficialmente”. Praticamente i voti cittadini vengono buttati nel dimenticatoio. Rossi entra nello specifico parlando di Loredana Pantaleone ed Ettore Fiaschi, i più votati (37 preferenze), e quindi a norma di legge consiglieri comunali : “quelli (Pantaleone e Fiaschi, ndr) sono gli eletti ufficiali sulla base dei dati del Comune, il nostro percorso prevede che ci sia una scelta condivisa dal meetup e dunque solo mercoledì sera potremo ufficializzare i nostri veri consiglieri”.

collesalvetti ettore fiaschi

Il candidato pentastellato a sindaco di Collesalvetti rincara la dose sostenendo un ordine gerarchico che impone prima la visione del gruppo locale a 5 stelle e poi le preferenze cittadine: “c’è un ordine di consiglieri – afferma – che sarebbero dovuti entrare a seconda dei posti che avremmo conquistato, e quell’ordine era stato stabilito prima delle elezioni. Entrerà sicuramente Alessio Foglia (ovvero il primo non eletti per mezzo delle sue 31 preferenze, ndr), poi penso che resterà Fiaschi. Anche perché – sostiene – dovete considerare che i due consiglieri eletti sono marito e moglie e questo potrebbe essere gravoso a livello di impegni familiari e dunque potrebbe portare uno dei due a rinunciare”. Sembra quindi che uno fra Pantaleone e Fiaschi sarà costretto alle dimissioni. E fra i due è più avvantaggiato a restare il secondo. Foglia, braccio destro di Rossi, parla come fosse stato il primo degli eletti: “io, Rossi e Fiaschi ci sottoporremmo ogni sei mesi ad un incontro aperto con i cittadini e se saremo bocciati ci dimetteremo senza batter ciglio”. Ma da Pantaleone arriva una smentita che potrebbe portare a delle feroci lacerazioni interne al Movimento 5 Stelle di Collesalvetti: “con mio marito stiamo valutando se restare entrambi. Ad ora non è assolutamente detto che mi dimetta, anzi. Mi sono candidata perché avevo intenzione di portare avanti certe battaglie sul sociale. Sarei stata falsa con i miei elettori – conclude Pantaleone – se avessi detto certe cose e speso la mia faccia sapendo che mi sarei dimessa”.

Daniele Errera

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

19 Commenti

  1. Puledda Gavino ha scritto:

    Questi sono pazzi!!!!!!

  2. Francesco Bacci ha scritto:

    eccellente esempio della “democrazia diretta” dei grulloidi

  3. Pietro D'Ambrosio ha scritto:

    la democrazia andrà di moda

  4. Gian Carlo Figliozzi ha scritto:

    ma qualcuno ha letto l articolo? e’ solo il titolo,e’ si parla di un comune di 16000 anime ,mio dio,e leggete l articolo cazzo

  5. Alberto Tosetto ha scritto:

    ma i grillini che infestavano sta pagina sono tutti morti? Rip 😀

  6. Lorenzo Fantacci ha scritto:

    Ma non erano loro quelli che rispettavano le norme attraverso cui la volontà popolare è espressa? O come è che i novelli locali “gran consigli” passano avanti a tutto? L’articolo lo abbiamo letto ed è sconcertante trovare ogni giustificativo ad atteggiamenti del genere

  7. Paolo Parenti ha scritto:

    Fate veramente ridere, ma anche un pò pena. Continuate così andrete lontani!

  8. Ler Valeria ha scritto:

    e allora? la democrazia va applicata solo in larga scala?

  9. Dario Cerutti ha scritto:

    Spero ardentemente che sia una bufala.

  10. Marco Solfrini ha scritto:

    Una vergogna, un vero sopruso e totale spregio per la volontà popolare espressa al voto nella sacralità dell’urna!!!
    La dimostrazione sempre più evidente di un comportamento e volontà dittatoriale verticistica!!!!

  11. Paolo Sansone ha scritto:

    Alfredo Romeo che succede?

  12. Piero Nanni ha scritto:

    resta il fatto che i “cittadini votanti” hanno ELETTO CON LE PREFERENZE due candidati e gli iscritti a un partito NON POSSONO ribaltare la legge elettorale a loro uso e consumo interno!!!!!!!!!!!!!

  13. Gian Carlo Figliozzi ha scritto:

    ma non avevate votato bersani alle primarie

  14. Stefania Pellerucci ha scritto:

    Perché invece di stare dietro a queste scemenze non vi indignate per i condannati e gli indagati eletti? Possibile che noi italiani non riflettiamo mai e andiamo dietro al primo che spalanca la bocca e da fiato?

  15. Francesco Bacci ha scritto:

    è tutto vero invece

  16. Dario Cerutti ha scritto:

    Ho visto….

  17. Francesco Corica ha scritto:

    la conferma, se ce ne fosse bisogno, di quanto sono idioti

  18. DanieleRossi2 ha scritto:

    Dopo la riunione del Meetup di ieri sera, siamo in grado di rispondere ufficialmente a tutte le varie domande che ci erano piovute addosso da tutti i fronti immediatamente dopo la conferma dei risultati elettorali. Purtroppo, per chi non conosce approfonditamente la nostra organizzazione, è difficile comprendere alcuni meccanismi che lavorano al nostro interno e che sono una novità nella politica. A causa di questo, purtroppo,alcune nostre affermazioni sono state travisate e di questo ci dispiace soprattutto nei confronti dei nostri elettori. La risposta delle urne e degli elettori viene presa, come dovuto, come punto fermo da parte di tutto il meetup che è l’organismo a cui partecipano tutti gli attivisti del nostro movimento e che è l’organo ultimo che prende le scelte, in maniera completamente democratica, ognuno vale uno, delle azioni da seguire.
    Durante l’incontro di ieri sera, Loredana ha portato i suoi dubbi dovuti alla difficoltà di potersi impegnare essendo stato eletto anche suo marito Ettore nel consiglio e che quindi questo indubbiamente comporta difficoltà nella gestione familiare. Loredana all’incontro ha chiesto la conferma del supporto da parte di tutto il movimento per poter svolgere in maniera corretta questo nuovo impegno e rispondere alle attese dei cittadini che l’avevano votata. Non dimentichiamoci che Loredana è mamma, nonna e molto impegnata nel sociale e a lei non possiamo chiedere di abbandonare questa sua scelta di vita. Il meetup all’unanimità, ha confermato a Loredana il massimo supporto dall’esterno per svolgere al meglio il suo ruolo di consigliera e, dopo un’attenta analisi del programma che i portavoce della nostra lista dovranno svolgere, ed aver composto le varie commissioni che supporteranno il loro lavoro, Loredana ha confermato la sua accettazione all’incarico. Di questo ne siamo orgogliosi, perché Loredana con la sua esperienza è punto di riferimento per molte tematiche nel nostro movimento ed anche persona apprezzata per i suoi indiscussi passati e per i suoi attuali ed encomiabili impegni nel sociale nella comunità di Collesalvetti. I nostri elettori possono stare tranquilli. Le loro aspettative e le loro scelte verranno confermate dalle battaglie e proposte che i loro portavoce, Loredana, Daniele ed Ettore porteranno nel loro impegno quali consiglieri comunali.
    Diamo a questi nostri amici il nostro più grande augurio per un lavoro intenso e proficuo nell’interesse di tutti noi cittadini di questo comune.

  19. DanieleRossi2 ha scritto:

    Idiota magari sarà chi beve per oro colato quanto sta scritto su un quotidiano di proprietà di De Benedetti… .

Lascia un commento