•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 28 maggio, 2014

articolo scritto da:

Parla Iovine, il boss di Gomorra: lo Stato era connivente

iovine

‘O Ninno ha iniziato a parlare. E tremano in molti. Il padrino indiscusso dei Casalesi Antonio Iovine, arrestato nel novembre 2010 dopo quattordici anni di latitanza, ha da qualche tempo cominciato a collaborare con la giustizia. “So benissimo di quali delitti mi sono macchiato. Sto spiegando un sistema di cui la camorra non è l’unica responsabile”. Queste le primissime parole messe a verbale dai pm anticamorra Antonello Ardituro e Cesare Sirignano coordinati dal procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli. Il processo è a carico del consigliere regionale Enrico Fabozzi e di alcuni imprenditori del casertano, presso la procura di Santa Maria Capua Vetere (la stessa dei coniugi Mastella). La collaborazione del boss con i magistrati è iniziata il 13 maggio, e l’interrogatorio è previsto per il 7 giugno.

“C’erano soldi per tutti in un sistema particolarmente corrotto- ha spiegato Iovine ai magistrati- c’erano dei sindaci che avevano interesse a favorire imprenditori collusi con il clan per avere dei vantaggi durante le campagne elettorali in termini di voti e finanziamenti. Non aveva importanza il colore del sindaco perché il sistema era operante allo stesso modo”. Un sistema di collusione trasversale. Non importano i colori, le bandiere e i gagliardetti che si indossano. Quello che conta è seguire la “mentalità casalese inculcata fin da giovani”: “la regola del 5 per cento, della raccomandazione, dei favoritismi, la cultura delle mazzette e delle bustarelle che, prima ancora che i camorristi, ha diffuso nel nostro territorio lo Stato, che non ha offerto delle possibilità alternative e legali alla popolazione”. Un misto di accusa/giustificazione: quando lo Stato non c’è, qualcuno lo dovrà pur creare: “le nostre condotte sono anche conseguenza di questo abbandono che abbiamo percepito da parte dello Stato”.

L’attacco è duro, irremovibile. Dalle indiscrezioni non emergono ancora nomi e cognomi ma è certo che Iovine, per dimostrare le sue accuse, sarà costretto a farne. Le classi dirigenti sono state definite dal boss “conniventi con questo sistema se non complici”. Certo è, comunque, che lo Stato “era del tutto consapevole di come andavano le cose”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

10 comments