•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 7 giugno, 2014

articolo scritto da:

Maxi Lopez show: “Icardi l’avrei picchiato, Wanda fai la madre”

maxi-lopez-mauro-icardi-wanda-nara

Nuovo gustoso capitolo della storia più chiacchierata dell’anno, quella che vede grandi protagonisti il blucerchiato Maxi Lopez, l’ex moglie Wanda Nara e l’interista Mauro Icardi, ora marito della provocante showgirl argentina. Intervistato dal celebre programma radiofonico Perros de la calle, in onda su Metro951, l’attaccante tradito ne ha per tutti, a partire dall’ex amico.

“L’ONORE” – A distanza di poche settimane dal loro matrimonio, seppur con rito civile, Maxi Lopez torna a parlare di Wanda Nara e di Mauro Icardi. La vicenda, che occupa le primissime pagine dei giornali argentini, si arricchisce di nuovi, interessanti particolari.

icardi-maxilopez-rifiuto

“Io sono fatto all’antica”, confessa l’attaccante della Sampdoria, “ci sono dei codici, e quando non si rispettano, si rompe tutto”. Incalzato dalle domande dei conduttori radiofonici, Maxi Lopez confessa, “avrei spaccato la faccia a Icardi quel giorno a Genova ( Samp-Inter, ndr ) ma sono padre e devo essere un esempio per i miei figli”. Non poteva mancare nemmeno un commento a quelle foto che ritraggono i suoi figli con l’ex moglie e Icardi: “Wanda deve ricordarsi di essere una madre, non è bello coinvolgere i bambini in questa situazione”.

icardi-wanda

“E’ UNA S……” – Maxi Lopez è un fiume in piena, per la gioia non solo dei conduttori ma di tutti gli amanti del gossip. “Non dovevo sposarla”, dichiara, “secondo mia madre era, ed è, una s……, che non pensa ad altro se non a sé stessa, ma non mi pento di essere stato suo marito”.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento