•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 10 giugno, 2014

articolo scritto da:

Pavia, Alessandro Cattaneo addebita sconfitta a crisi Forza Italia

forza italia alessandro cattaneo vuole giocare in prima squadra

A Pavia si analizza la sconfitta del sindaco uscente Alessandro Cattaneo. Esponente di Forza Italia, Cattaneo è stato più volte preso come esempio nel partito di un capace e apprezzato amministratore. Anche per questo la sconfitta del centrodestra a Pavia diventa elemento di riflessione per Forza Italia ed il centrodestra tutto.

Qual è l’opinione del diretto interessato e candidato sindaco sconfitto Cattaneo? “Era una bella giornata di sole, evidentemente molti dei nostri hanno preferito andare al mare. Anche questa è una cosa su cui riflettere”. Alessandro Cattaneo che a gennaio era indicato come il sindaco più amato d’Italia, a Pavia ammette: “Errori certamente ne ho fatti. Però vorrei far presente che in città, alle Europee, Forza Italia si è fermata al 17 e il Pd ha superato il 42 per cento”. “Cinque anni fa – prosegue Cattaneo nell’intervista concessa all’Huffington Post – io venni eletto, malgrado avessi appena 29 anni, anche grazie al fatto che il Pdl andava a gonfie vele. Questa volta il traino non c’è stato”.

forza italia alessandro cattaneo vuole giocare in prima squadra

“Dovremmo essere tutti consapevoli – aggiunge l’ex sindaco – che le cose devono cambiare, che ci stiamo arenando in discussioni e rivalità interne che distruggono quanto è stato costruito in tanti anni”. Alla domanda se siano da ridisegnare tutti i vertici del partito, Cattaneo replica: “A livello locale una classe dirigente che funziona c’è. È a livello nazionale che le cose devono assolutamente cambiare, c’è bisogno di un grande rinnovamento” le primarie possono essere “un modo”. “È il momento di prendere delle decisioni. Io dico: chiudiamoci in una stanza, scanniamoci pure evitando di farlo sui giornali e nelle sedi non opportune e vediamo come scegliere una nuova classe dirigente”.

Su Raffaele Fitto e Giovanni Toti, “ripeto – aggiunge -, bisogna mettere da parte tutto questo e trovare dei meccanismi che consentano un rinnovamento vero. Anche perchè queste elezioni ci hanno detto che per noi si è riaperta una questione settentrionale”.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

3 Commenti

  1. Giampiero Censorii ha scritto:

    ..la colpa è sempre di qualcun’altro…

  2. Enrico Giostrelli ha scritto:

    Mi sembra l’uomo giusto nel partito sbagliato.

  3. Luisa Bacocchia ha scritto:

    finito di fare il borioso .signor so tutto io ?

Lascia un commento