•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 10 giugno, 2014

articolo scritto da:

Il premier Renzi: introdurre il reato di omicidio stradale

Il governo Renzi procede spedito verso le tanto importanti riforme, come quella costituzionale e quella elettorale. Ma tra le tante riforme c’è il tempo di mettere mano ad altri ‘piccoli temi’, più vicini ai problemi dei cittadini, come la problematica dell’omicidio stradale.

L’attuale legislazione prevede che in caso di incidente mortale in strada, il colpevole è accusato di colposo, con una pena che va dai 2 agli 8 anni, cioè la stessa pena comminata ad un borseggiatore, più o meno. Nel 2011 l’ASAPS, insieme al comune di Firenze ed altre associazioni tematiche, firmarono un protocollo per chiedere maggior proporzionalità della pena.

“Allora l’obiettivo – dice Renzi, allora sindaco di Firenze – era di invitare il parlamento e il governo a riflettere e a colmare questa lacuna” legislativa. E così, in un’intervista rilasciata a Il Centauro, organo di stampa dell’ASAPS, Renzi apre all’introduzione del reato di omicidio stradale. Renzi spiega che in questi giorni, in queste settimane, si metterà in moto il processo per il rinnovo del codice della strada e c’è tutta la volontà di colmare questa lacuna legislativa.

omicidio stradale

Secondo il premier, per lavorare su questo tema bisogna necessariamente lavorare su più fronti. “Gli inglesi – racconta il premier – usano il temine 3E: Enforcemente, Engineering, Education”. Infatti secondo il premier il reale problema alla base degli incidenti mortali è la mancanza di cognizione di mettere in pericolo se stesso e gli altri se ci si comporta in modo spericolato o ci si mette alla guida in stato di alterazione. “In Italia – spiega Renzi – gli incidenti stradali sono la prima causa dell’invalidità permanente per i giovani”.

Un problema reale, quindi, che si ripercuote anche sui bilanci dello stato. Secondo il premier, infatti, lo stato spende ben 30 Miliardi di euro per le conseguenze agli incidenti, con un’incidenza sul PIL del 2%. “Un problema così grande di salute pubblica e di economia che può essere affrontato e ridotto come possono non considerarlo una priorità e venir ignorato dalla politica?” si chiede retoricamente Renzi. Oltre ai provvedimenti strettamente normativi, Renzi intende comunque rafforzare i controlli sulle strade grazie ad una maggiore sinergia trai corpi di polizia.

Il tema, di cui si discute ormai da anni, potrebbe però incontrare qualche ostacolo nelle aule parlamentari. Infatti alcuni parlamentari hanno già fatto sapere di essere scontenti e in disaccordo con le indicazioni date dal premier, poiché ritengono sbagliato cambiare la ratio del reato da omicidio colposo a omicidio volontario. Secondo questi parlamentari, infatti, un automobilista che si mette alla guida in stato di ebrezza non è in grado di intendere e di volere, ed è una contraddizione intrinseca, assodato ciò, definire volontario un incidente stradale.

Francesco Di Matteo

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

18 Commenti

  1. Giampiero D'Angelo ha scritto:

    Già esiste, invece introdurrei il reato di omicidio di STATO!

  2. Francesco Avati ha scritto:

    Giusto, con la disoccupazione al 60% la priorità è questa.

  3. Giampiero Censorii ha scritto:

    ..con sta scusa, metteranno autovelox dappertutto..

  4. Roberto Battisti ha scritto:

    Si ma la produzione industriale sta scendendo..quando c’era letta stava salendo.

  5. Pierfrancesco Catapano ha scritto:

    ”alcuni parlamentari sono contrari” scommetto tutti del partito dell’omicida stradale più famoso

  6. Irene Moretto ha scritto:

    Ps dimenticavo il problema in Italia è ..il traffico. …

  7. Meris Pellegrini ha scritto:

    parli tanto ma concludi poco

  8. Giampiero Congiu ha scritto:

    Io introdurrei l’istigazione al suicidio da parte dello Stato… oltre 4.000 suicidi e questo pensa a cose che già ci sono!

  9. Luigi Babbetto ha scritto:

    Vaffanculo

  10. Enrico Ratti ha scritto:

    Ma che si occupi di disoccupazione!

  11. Andrea Dragone ha scritto:

    Ottima mossa per riformare la Pubblica Amministrazione e riavviare l’economia. Bravo!

  12. Mimmo Ristori ha scritto:

    Basterebbe punire, con le leggi che abbiamo, il più severamente possibile, anziché applicarle infarcendole di attenuanti generiche!

  13. Celestino Sconfienza ha scritto:

    tanto non fa mai un cazzo

  14. Francesco Salvatore Cardinale ha scritto:

    devi introdurre il 41Bis per I Politici corotti

  15. Riccardo Cova ha scritto:

    Esiste già

  16. Simone Maria Anfuso ha scritto:

    Introduci anche il furto di soldi publici 30anni di galera.

  17. Lorenzo Sassi ha scritto:

    Pensa piuttosto a reintrodurre il reato d ‘immigrazione clandestina , pezzo di coglione che non sei altro

  18. Marco Marconi ha scritto:

    Non sara’ la priorita’ ma e’ sacrosanto. Se lo fa veramente ne avra’ fatta una giusta, almeno una

Lascia un commento