•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 18 giugno, 2014

articolo scritto da:

Incandidabilità Berlusconi: ritirato il ricorso alla Corte Europea dei diritti

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo non dovrà più esaminare la richiesta dell’avvocato Ana Palacio, quattro parlamentari di Forza Italia e quasi 4.000 cittadini sulla incandidabilità di Silvio Berlusconi alle elezioni europee. Il ricorso, infatti, è stato ritirato.

L’istanza organizzata da Palacio, sin da tempo era stata preparata e lo scorso aprile aveva vissuto il primo rifiuto da parte della Corte. Il legale di Berlusconi, tuttavia, non si è dato pace ed ha ripresentato una nuova interpellanza al fine di sospendere – con effetto immediato – le pene accessorie che ostacolavano la candidatura del leader di Forza Italia alle elezioni europee 2014. I due ricorsi erano stati entrambi respinti, il primo da un cancelliere della Corte ed il secondo direttamente da un giudice.

forza italia berlusconi

L’avvocato, ex Ministro degli Esteri spagnola e Parlamentare europea per due legislature, aveva chiesto alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di imporre allo Stato italiano una legge ad hoc che permettesse a Berlusconi di candidarsi, manipolando le conseguenze della condanna in Cassazione per frode fiscale nell’ambito del processo Mediaset.

Daniele Errera

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

1 Commento

  1. Oreste Picari ha scritto:

    Una brutta figura in meno

Lascia un commento