•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 18 giugno, 2014

articolo scritto da:

Il ritorno di Zeman in Seria A. Zemanlandia a Cagliari

zeman-esonero-zemanlandia

A distanza di poco più di un anno, ecco il graditissimo ritorno in Serie A di Zdenek Zeman, uno dei tecnici più amati dai tifosi italiani. Il boemo, dopo il fallimentare ritorno alla Roma segnato da un doloroso esonero, ricomincia da Cagliari.

BENTORNATO ZDENEKTommaso Giulini, il nuovo proprietario della società sarda dopo il ventennio targato Massimo Cellino, lo voleva a tutti i costi, nonostante fosse richiestissimo, soprattutto in Serie B. Zeman è sinonimo di spregiudicatezza e spettacolo, le caratteristiche giuste per chi vuole lo stadio pieno ogni domenica e una salvezza tranquilla. Il boemo, a lungo corteggiato dal Bologna, sceglie una piazza non proprio felice. A Cagliari, infatti, è sempre la questione stadio a tenere banco, nonostante le continue rassicurazioni ed un progetto di sistemazione che sembrerebbe essere finalmente decollato.

zeman-cagliari

ZEMANLANDIA – In attesa dell’ufficialità che dovrebbe arrivare nelle prossime ore, e dei dettagli dell’accordo tra il boemo e il giovane imprenditore milanese, la Sardegna sogna quel calcio spumeggiante visto ad inizio degli anni ’90. Quel “Foggia dei miracoli” del trio Giuseppe Signori, Francesco Baiano e Roberto Rambaudi, ha rappresentato il riscatto del calcio di provincia. Giulini, a distanza di quasi un quarto di secolo, vuole riportare a Cagliari quell’entusiasmo vissuto a Foggia grazie a Zeman e al suo calcio offensivo allo stato puro.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento