•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 23 giugno, 2014

articolo scritto da:

Prefetto di Perugia “Suicìdati è solo intercalare napoletano”

prefetto di perugia era solo una frase intercalare napoletano

Dopo la frase infelice che è costata il posto al Prefetto di Perugia ecco la sua difesa: ‘Ho sbagliato, la mia carriera è stata rovinata da una frase”.

Il prefetto rimosso dall’incarico dal ministro Alfano prova a spiegare: “Era solo una frase pronunciata con il caratteristico intercalare napoletano: suicidati nel senso che hai fallito, che non sei riuscito in qualcosa. Non che ti devi ammazzare davvero. Sono cattolico e praticante, figuriamoci se posso mai davvero istigare una persona a suicidarsi. Volevo dire che non si può descrivere Perugia come la capitale della droga, volevo solo svegliare l’opinione pubblica”.

prefetto di perugia era solo una frase intercalare napoletano

Sia al Corriere che a Repubblica il prefetto dopo aver pronunciato la frase ‘la madre che non si accorge che il figlio si droga è una fallita. Si deve solo suicidare’ parla dei suoi sacrifici: “Ho dato la vita per lo Stato, in Calabria ho subito anche intimidazioni. Quattro anni di sacrifici, in vita mia ho sempre obbedito. Una carriera fatta di servizio rovinata da una frase. una frase sola, estrapolata da una conferenza stampa di un’ora e mezzo, e avete ammazzato una persona” dice Reppucci. Adesso “sono a disposizione del ministro, che farà quello che vuole di me. Sono come i carabinieri: usi obbedir tacendo. E forse è giusto così: ho sbagliato”.

 


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

32 comments
Leo Sama
Leo Sama

vaffanculo reppucci (intercalare veneto-lombardo)

Giulia Partengo
Giulia Partengo

allora parli in italiano; così non ci saranno equivoci

Pina Barbaro
Pina Barbaro

sono napoletana....si usa "accirt=ucciditi, ma non certo in questi contesti...

Elio Magnano
Elio Magnano

non hai sbagliato. Sei semplicemente inutile e inadatto a ricoprire ruoli importanti.

Johnny Lee
Johnny Lee

Da notare che è ancora al suo posto. Quei buffoni di Renzi e Alfano hanno fatto la scena ma poi non hanno fatto niente

Roberto Moccia
Roberto Moccia

'' Ammint a ciol '' ..e' solo un intercalare barese...bastardo

Francesco Coraggio
Francesco Coraggio

Persona mediocre, ci si dovrebbe chiedere come mai questo signore è arrivato a fare il prefetto.

Cosmo Caranci
Cosmo Caranci

Da un appartenente ad una istituzione napoleonica, costosissima e superata ormai da 50 anni, cosa ci si poteva aspettare ?

Lamberto Giusti
Lamberto Giusti

Invece vaffanculo stronzo è un intercalare internazionale...

Tama Tamà
Tama Tamà

Vero! Invece che pigliarcela con quelli che mettono le leggi sbagliate in altre leggi....pigliamocela con donne disperate che...nella migliore delle ipotesi...son caricate di botte insulti e responsabilità....e terribilmente sole...perché il "presidi contro le tossicodipendenze" osservano impassibili e fan le statistiche che però sono inservibili al di fuori dei confini nazionali. Ma dov'è che reperite le informazioni voi che in 40 anni manco avete capito queste semplici cose?

Tama Tamà
Tama Tamà

Nessuno ha fatto caso agli altri? Nel video? C'è un certo imbarazzo neanche tanto nascosto.....

Tama Tamà
Tama Tamà

E infatti le leggi sbagliate in Gazzetta Ufficiale le han messe gli alieni....

Loris Accica
Loris Accica

Sbagliare è umano, perseverare è diabolico. Che sia poi un uomo selezionato per la carica di prefetto è incredibile e scandaloso.

Giulio Giliberti
Giulio Giliberti

Esimio Prefetto il napoletano dice: "ACIDETE" che è una cosa un pò diversa.

Lucio Laurenza
Lucio Laurenza

Reppucci ma pecchè non ti impicchi? ( intercalare napoletano)

Maurizia Romei
Maurizia Romei

questo tizio è di Palma Campania, non di Napoli. Inoltre, mi chiedo come possa essere giunto ad occupare quel posto. Una sorte di gavetta deve pur averla fatta... e nessuno lo ha preso a calci, si fa per dire.... pure questo è intercalare. Lei è una persona che mi fa schifo, e le auguro di avere un figlio così intelligente da capire che ha un padre inadeguato di cui vergognarsi.

Stefano N Bianco
Stefano N Bianco

Aldilà del fatto che la conoscenza e l'uso della lingua italiana sono il minimo per un prefetto della Repubblica...espressione dal contenuto inaccettabile e nn è buonismo si tratta di civiltà.

Rosa Rossi
Rosa Rossi

il prefetto ha dato i numeri, non si fanno certe affermazioni soprattutto in veste di rappresentante dello stato. forse non sta tanto bene con se stesso e cerca di sfogarsi con gli altri.

Riccardo Tallarico
Riccardo Tallarico

Viva il prefetto Reppucci. Ce ne fossero. Abbasso il moralismo idiota e nauseante che ormai imperversa in ogni ambito e sta portando la nazione allo sfascio più totale.

Roberto Novelli
Roberto Novelli

mi dispiace, ma suicidati non è un intercalare napoletano

Claudia Presley Angelini
Claudia Presley Angelini

certo perchè invece dare della fallita, così a random non è abbastanza agghiacciante da parte di un prefetto. che poi sia cattolico e praticante, bhe, ti stai difendendo nel modo sbagliato.

Giampiero Censorii
Giampiero Censorii

..non per niente gli fanno fare il compito italiano ... per vincere il concorso...

Selmo Il Colo
Selmo Il Colo

ma ammazzati... e non e' un intercalare.. e' un consiglio!

Bruno Andolfatto
Bruno Andolfatto

"Togliti dalla circolazione e non farti più vedere" ... è un intercalare italiano....

Sara Stanchieri
Sara Stanchieri

allora dovrebbe imparare l'italiano non nascondiamoci dietro le nostre origini

Leib Leben
Leib Leben

quindi legittimo? a me pare si sia trattata di una volgare ostentazione pseudofascista a mezzo di termini triviali, forieri di una visione accusatoria e discriminatoria.