•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 23 giugno, 2014

articolo scritto da:

Renault, la Red Bull la conferma. Ma ci sarà da sudare

red-bull-renault

Red Bull ha etichettato le prestazioni di Renault in Formula 1 come ‘inaccettabili’ ed ha invitato la casa automobilistica francese ad apportare delle modifiche.
Il campione in carica, Sebastian Vettel, ha dovuto sopportare un’altra gara frustrante in Austria, con il motore in avaria, e Daniel Ricciardo è arrivato solo ottavo.
Il boss della Red Bull Christian Horner non si è trattenuto questa volta parlando della prestazione della sua squadra: “E’ frustrante essere nella situazione che siamo. Abbiamo ovviamente avuto un sacco di successo con la Renault, vincendo tutte le gare e tanti campionati, ma la situazione non è proprio delle migliori in questo momento. L’affidabilità è inaccettabile. La performance è inaccettabile. C’è bisogno di cambiamento nella Renault. Non può continuare così. Non va bene per la Renault e non è buono per la Red Bull. E aggiunge: “Dobbiamo lavorare insieme come partner. Non ci sarà un altro motore il prossimo anno, ma vogliamo essere competitivi e vogliamo correre bene fin da ora”.
Quando gli è stato chiesto di chiarire cosa intendesse per cambiamenti Horner ha detto: “Qualcosa deve accadere, perché tutto ciò che è stato fatto lì al momento non funziona. Non sono affari nostri, non è nostra responsabilità. Siamo l’utente finale ed è solo frustrante non vedere i risultati in questo momento”.

La reazione Renault

Il vice amministratore delegato di Renault Rob White ha detto che capisce le frustrazioni di Red Bull per la situazione, ma che è fermamente convinto che un percorso di recupero possa essere tracciato. “L’ansia che Christian sente è completamente comprensibile e condivisa da noi,” ha detto. “Ma siamo completamente impegnati nel compiere progressi il più velocemente il possibile e penso che abbiamo dimostrato già dei segni di progresso. Sappiamo quello che ci si aspetta di più da noi e individualmente e collettivamente dobbiamo andare nella giusta direzione. Questo è un processo che è completamente condiviso con la Red Bull”.

Smentite le voci

Nel paddock della Red Bull questo fine settimana le voci di un possibile addio di Renault si sono spesso rincorse prima di venire messe a tacere.
Prima della dichiarazioni Red Bull aveva parlato anche il capo della Renault Sport F1 Jean-Michel Jalinier che ha insistito: “Abbiamo un contratto con un fornitore di tre anni, la Red Bull Racing, e correremo con lei fino alla fine del 2016. La collaborazione tra le due squadre sta andando molto bene”, ha detto a Speed ​​Week. “Stiamo sviluppando il motore di quest’anno al passo con la concorrenza. Ma allo stesso tempo stiamo lavorando molto per il prossimo anno. Sono convinto che ci riprenderemo Mercedes quest’anno e che avremo una macchina molto competitiva l’anno prossimo in concomitanza con il telaio”.

In collaborazione con Affari&Motori

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

Lascia un commento