•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 28 giugno, 2014

articolo scritto da:

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo: PD oltre ogni record, ma l’elettorato è mobile

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, consenso al PD.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo: PD oltre ogni record, ma l’elettorato è mobile

L’ultimo sondaggio Demopolis presentato ad Ottoemezzo prima della pausa estiva rende conto della singolare situazione che si sta verificando in Italia, in cui il Partito Democratico ottiene una fetta di consenso che ha pochissimi precedenti nella storia Repubblicana. Dopo il trionfo alle Europee, Renzi è riuscito infatti a consolidare ancora di più la propria posizione di leadership, e oggi il suo PD ottiene secondo Demopolis il 43% delle preferenze, con una crescita continua che sarebbe sembrata impossibile solo pochi mesi fa.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, consenso al PD.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, consenso al PD.

A colpire è anche il distacco tra il PD ed il secondo partito, il Movimento 5 Stelle, che oggi si ferma al 20%: osservando la storia recente, mai il primo partito è riuscito a staccare il secondo in maniera così netta, anche se quelli che vediamo sono i risultati finali di elezioni politiche mentre il dato odierno riguarda le intenzioni di voto. Il dato è comunque ancora più sorprendente se confrontato con le elezioni politiche di solo 14 mesi fa: il M5S superava di appena un decimo di punto il PD, mentre ora a situazione è ribaltata e, nel giro di poco più di un anno, passata drasticamente a favore del PD Renziano. Tra gli altri principali partiti troviamo poi Forza Italia al 15%, Lega al 6% ed il Nuovo Centrodestra con Udc al 4%.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, consenso ai partiti.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, consenso ai partiti.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, distacco tra i due principali partiti.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, distacco tra i due principali partiti.

Dopotutto vediamo dai dati Demopolis che negli ultimi anni è aumentata la tendenza a cambiare il proprio voto, con un elettorato sempre più volubile che decide chi votare ad ogni tornata elettorale. Se nel 2008 solo il 10% di elettori aveva cambiato il proprio voto rispetto alle politiche di due anni prima, nel 2013 già il 39% aveva cambiato la propria scelta (anche grazie all’entrata in campo del M5S), ma nel giro di un solo anno il 45% ha cambiato partito tra le politiche del 2013 e le recenti europee, determinando il grande successo di Renzi.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, mobilità dell'elettorato.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, mobilità dell’elettorato.

L’elettorato è quindi decisamente mobile, ma secondo il sondaggio l”egemonia politica di Renzi sembra destinata a continuare anche nei prossimi mesi o anni: quasi la metà degli Italiani pensa che nessuno potrà competere con lui alle prossime elezioni (anche se non si sa quando si potranno tenere), mentre solo uno su quattro pensa che Grillo sarà un avversario valido e uno su 10 punta su Berlusconi, ormai relegato a una posizione marginale. In crescita invece il leader della Lega Salvini, che avrà una posizione importante secondo l’8%, mentre altri leader compariranno secondo il 9% degli intervistati.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, chi competerà con Renzi.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, chi competerà con Renzi.

Il sondaggio Demopolis infine chiede agli Italiani cosa pensino dell’apertura del Movimento 5 Stelle nei confronti del PD, avvenuta questa settimana con un incontro tra alcuni esponenti grillini e il Presidente del Consiglio con i rappresentanti del Governo. Oggi è il 57% degli Italiani ad aver favorito l’incontro, una quota decisamente in crescita rispetto a pochi mesi fa, quando solo una minoranza di Italiani riteneva accettabile il dialogo tra le due principali forze politiche.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, dialogo tra PD e M5S.

Sondaggio Demopolis per Ottoemezzo, dialogo tra PD e M5S.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

5 Commenti

  1. Piero Corallo ha scritto:

    Ho l’impressione che quel 43% abbia dato alla testa!!Ma il 43% puo’ ritornare molto in fretta al 20%!!occhio!!Mi pare che fino ad oggi le tasse siano aumentate..la disoccupazione idem,la pressione fiscale pure..le riforme ferme..la corruzione dilagante..faccio fatica a capire tutto questo entusiasmo!! sara’ che l’italiano somiglia sempre piu’ ad un popolo di masochisti!!

  2. Vanni Mircoli ha scritto:

    le tasse sono diminuite, le riforme sono in atto ( abolizione province e senato, diminuzione irpef e irap ) e poi c’è il Fatto quotidiano che con le sue ipocrite notizie e commenti alimenta sempre più il voto al PD. Bene così !!

  3. Piero Corallo ha scritto:

    Ascolti credo che nella sua risposta ci sia quell’ipocrisia che mi rinfaccia ,si informi bene sulla abolizione province si informi sulla tasi sull’imu sui pensionati al minimo sui giovani senza futuro e senza lavoro..e poi non dice niente sulla disoccupazione non dice niente sulla corruzione..questa e la vera ipocrisia!!Stia tranquillo che non alimento nessun voto verso il Pd, deve solo pensare che io dopo averlo votato..dalle prossime non lo votero’ piu’ e le assicuro che molti altri faranno lo stesso!!Bene cosi’!!

  4. Luigi Di Maio ha scritto:

    Mi sembra giusto, gli italiani più li prendi per i fondelli più ti votano!
    Gli ultimi punti saranno arrivati dalla legge sull’immunità e da quella riguardante l’anatocismo:
    http://www.asca.it/news-Banche__Adusbef__Renzi_reintroduce_anatocismo_cancellato_da_Cassazione-1400601-ECO.html

  5. Giancarlo De Luca ha scritto:

    #Signorimiei, lasciatemelo dire con una battuta. Se oggi l’Europa facesse un selfie che immagine verrebbe fuori? Posso dirlo con estrema preoccupazione? Emergerebbe il volto della stanchezza. In alcuni casi della rassegnazione. Se dovessi dirla in modo sintetico direi: ‘L’Europa oggi mostrerebbe nel selfie il volto della noia‘. Eppure è incomprensibile: fuori da qui il mondo corre ad una velocità straordinaria. Il tempo ci offre delle occasioni meravigliose per comprendere quanto il futuro possa avere bisogno di noi…..questa è la trascrizione del discorso di fonzie a strasburgo, chi ci capisce qualcosa è bravo

Lascia un commento