•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 28 giugno, 2014

articolo scritto da:

La Red Bull sta valutando la progettazione di un proprio motore di Formula Uno

red-bull-2014-renault-crisi

Tutto ciò è chiaro da quando i campioni del mondo hanno capito di dover lottare per vincere il primo titolo dell’era turbo V6 e soprattutto da quando ha puntato il dito costantemente contro il suo fornitore di potenza, la Renault.
Nelle ultime settimane e giorni la speculazione ha raggiunto il culmine.
Le critiche si sono fatte più pesanti in Austria lo scorso fine settimana quando Helmut Marko sembrava confermare la notizia che la Red Bull sta pensando di creare un proprio motore su misura.
“I campioni del mondo hanno disperatamente bisogno di ciò ora le rema in senso contrario, l’energia”, come riferito al giornale tedesco Stuttgarter Zeitung, riferendosi al fatto che la Red Bull è proprio una società di energy drink.
Tuttavia il team manager Christian Horner e il proprietario del team Dietrich Mateschitz hanno rilasciato smentite chiare. “Red Bull non vuole diventare un costruttore di motori”.

red-bull-motore

La facility di Parigi è in vendita

Renault fornisce anche Lotus, Toro Rosso e Caterham e ha rivelato recentemente che alcuni dei suoi clienti di F1 non pagano in tempo.
E l’ultima voce è che Lotus, che han lottato anche più della Red Bull con un motore Renault piuttosto travagliato, sta valutando il passaggio a Mercedes per il 2015.
“A quanto pare l’unica cosa che manca è una garanzia bancaria”, avrebbe detto alla rivista tedesca Sport Bild. Inoltre nel paddock della Red Bull lo scorso fine settimana si sussurrava che la facility di F1 della Renault con sede a Viry-Chatillon, nella periferia sud di Parigi, sarebbe in vendita.
Quindi, piuttosto che diventare un costruttore di motori, forse la Red Bull è semplicemente un potenziale acquirente.”Non abbiamo alcun desiderio di essere un costruttore di motori” ha detto Horner. “Ma noi vogliamo lavorare con un partner forte, competitivo e quindi correre al meglio”.  La Red Bull, e la sua seconda squadra Toro Rosso, hanno svolto un ruolo attivo, anche finanziariamente, nel risolvere la crisi profonda del pre-stagione della Renault di quest’anno.

red-bull-renault-crisi

La svolta potrebbe essere Newey

Un cambiamento chiave potrebbe essere Mario Illien, il fondatore della struttura del motore F1 della Mercedes a Brixworth, nel Regno Unito.
Questo potrebbe essere legato con l’appena annunciato Advanced Technologies Centre della Red Bull, che sarà guidato da Adrian Newey.
Marko ha detto a proposito: “Il rapporto tra Adrian e Mario è ancora molto buono”.
Un buon esempio della necessità di Red Bull di ripensare il suo approccio alla nuova era dei propulsori in F1 è proprio la McLaren. Il team inglese sta lottando quest’anno ancora con il motore Mercedes, ma l’anno prossimo sarà quello Honda ad alimentare le vetture McLaren.
“Se si prende l’esempio di Mercedes e Red Bull, sappiamo tutti che l ​​telaio della Red Bull è molto buono e forse un meglio di quello Mercedes, ma la grande differenza la fa il motore Renault, che non è un motore che lavora”, ha detto il team manager Eric Boullier.

In collaborazione con Affari&Motori


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments