•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 12 settembre, 2017

articolo scritto da:

Sondaggi elettorali: il Pd si avvicina al M5S secondo EMG

sondaggi elettorali, sondaggi politici,amministrative 2017, elezioni comunali 2017, analisi politica, analisi amministrative

Sondaggi elettorali: il Pd si avvicina al M5S secondo EMG

Dopo la pausa estiva torna in auge la discussione sulla riforma della legge elettorale. Mercoledì la Commissione Affari costituzionali della Camera aprirà i lavori al fine di trovare un testo base che accontenti tutti.

Le distanze tra i partiti sono però notevoli. Dopo essere stato il promotore del modello tedesco affossato dal Parlamento, Matteo Renzi ora si mostra più attendista. “Ad ora siamo già nel proporzionale, disponibile a cambiare se ci sono proposte”. Il presidente del Pd, Matteo Orfini, è pessimista. “Le possibilità di cambiare la legge mi sembrano quasi nulle. Per cambiarla servirebbe un accordo che tenga insieme Pd, FI, Lega e M5S, mi sembra molto complicato”. E’ possibile, prevede Orfini, che la legge elettorale nasca dopo l’approvazione della legge di Bilancio.

Stesso pessimismo condiviso da Luigi Di Maio. “Sono molto scettico sulla possibilità di fare una nuova legge elettorale”. E se Forza Italia, per bocca di Silvio Berlusconi, rilancia il modello tedesco, la Lega Nord si fa sponsor del Mattarellum. “Sono pronto domani mattina a dare i voti della Lega in parlamento per una legge elettorale chiara e maggioritaria: domenica si vota, domenica sera si sa chi ha vinto” fa sapere il segretario del Carroccio, Salvini.

Il non detto che circola tra i corridoi dei Palazzi del potere, è che si vada alle urne con la legge elettorale uscita dalla Consulta, con qualche correttivo al Senato. Ma chi vincerebbe le elezioni in questo caso?

Sondaggi elettorali: nessuna forza ha la maggioranza

Nessuno se si guardano le intenzioni di voto dell’ultimo sondaggio Emg per il Tg La7. Con il sistema attuale e la soglia al 3%, verrebbe una Camera composta per 195 deputati dal Pd, 194 di M5S, 107 della Lega, 87 di Forza Italia, 34 di Fdi, 1 di Sinistra Italiana.

Il Movimento 5 Stelle rimane sempre primo partito ma arretra dello 0,3 al 28%. Ne approfitta il Pd che guadagna lo 0,7% e sale al 27,3%. Nel centrodestra avanza, seppur di poco, la Lega ora al 15,5%. Soffre Forza Italia in calo dello 0,4%, al 12,4%. Fratelli d’Italia-An in leggera flessione cala al 5%. Chiudono Mdp e Ap che segnano un -0,1% ce li porta rispettivamente al 2,8% e al 2,3%. Sotto la soglia del 3% anche Sinistra Italiana con il 2,1%.

 

 

VISITA IL NOSTRO FORUM A QUESTO LINK

Seguici sui nostri canali Facebook e Twitter

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

1 Commento

  1. Pingback: Come uscire dal pantano delle prossime elezioni politiche |

Lascia un commento