•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 1 luglio, 2014

articolo scritto da:

Caso Saba, la Corte europea condanna l’Italia: “Pene poco severe”

Valentino Saba è un ex detenuto del carcere di San Sebastiano di Sassari. Nell’aprile del 2000, durante la sua permanenza nel penitenziario, è stato vittima di un episodio di maltrattamento. Secondo quanto riporta la sentenza di un tribunale, Saba ha subito – assieme ad altri – “un trattamento inumano da parte di alcuni agenti della polizia penitenziaria”. Oggi, a distanza di anni, la Corte europea dei diritti umani (organo del Consiglio d’Europa e non dell’Ue) ha condannato il nostro paese per la sproporzione delle pene inflitte agli agenti incriminati. I giudici di Strasburgo hanno, quindi, contestato all’Italia sia i tempi lunghi del processo sia i proscioglimenti avvenuti per sopraggiunta prescrizione del reato.

Inoltre, la Corte ha considerato “troppo leggera” la multa di 100 euro inflitta al poliziotto che non ha denunciato i soprusi dei colleghi. Non è chiaro, poi, se i responsabili della violenza siano stati effettivamente sospesi dal servizio nel corso del dibattimento. Infine, i giudici europei hanno stabilito che lo Stato italiano debba versare a Saba 15.000 euro di risarcimento per danni morali e non 100.000 come aveva chiesto l’ex detenuto.

 

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento