•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 2 luglio, 2014

articolo scritto da:

Il ritorno di Zeman. Cagliari nuova Zemanlandia

Zeman viene accolto come una star a Cagliari nel giorno della sua presentazione ufficiale: conferenza stampa gremita e tanti tifosi ad attendere il tecnico boemo che, a sessantasette anni, non si tira indietro e sposa il progetto del nuovo Cagliari di Giulini.

Proprio il neo presidente si preoccupa di annunciare Zeman dopo aver dettato una linea per il calciomercato molto flessibile: “Non c’è un budget preciso, finora abbiamo speso un milione per il portiere Colombi e uno per la punta Capello. Non vorremmo perdere la coppia di difensori Astori-Rossettini, potremmo fare un sacrificio se andremo a prendere due giocatori importanti che stiamo seguendo. Non rimarrà chi sta qui malvolentieri.”

 

Giulini - Zeman

Giulini, neo presidente del Cagliari

Dopo aver chiarito la situazione mercato, è Zeman a dover parlare – anche se forzatamente come suo solito – “Mi piace stare sul campo, mi piace lavorare con i giovani che mi fanno ringiovanire. Mi ero accordato col Bologna, ma mi sono spaventato per la situazione societaria. Mi fa piacere essere a Cagliari con un presidente giovane, con una nuova proprietà, con l’idea di fare il mio calcio e divertire. Non esiste un giocatore incedibile, vorrei che Astori restasse. Cagliari è una piazza che fa la Serie A da tanti anni, l’unica cosa che manca è lo stadio

Su Conti: “L’ho fatto giocare nel ’98, ha personalità, è un giocatore importante, con me il regista non deve correre tanto”. Il boemo, stuzzicato dalla domanda sulla sua precedente esperienza sulla panchina giallorossa, risponde così: “Io credo di aver fatto bene, altri magari non sono d’accordo. Ho battuto Inter, Milan e Fiorentina, la squadra è arrivata in finale di coppa Italia, le ho fatto guadagnare tanti soldi dalle cessioni di Osvaldo, Lamela e Marquinhos, valorizzando i giovani”.

zeman-cagliari-serie-a

Una persona che non ha mai mandato a dire nulla come poteva esimersi dal tirare qualche sacrosanta frecciatina ai vertici del calcio italiano? “Ci vuole gente che ama il calcio e non i soldi. Non c’è un allenatore ideale per me. Noi siamo rimasti indietro, qui si fa poco, altrove si fa. Pensavamo che non ci potesse succedere nulla e ci siamo sempre detti che siamo bravi. Questo è il problema”.

Intanto rimane ancora il tempo al presidente Giulini per annunciare il nuovo direttore generale del Cagliari: sarà l’ex braccio destro di Massimo Moratti, Stefano Filucchi.

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento