•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 7 luglio, 2014

articolo scritto da:

Padoan: “Sul debito pubblico italiano troppe drammatizzazioni”

renzi e padoan che parlano alla camera

Nonostante il debito pubblico italiano si sia attestato al 132,6%, Pier Carlo Padoan tende a minimizzare. Non è così influente sulla crescita e la sua influenza è stata drammatizzata all’eccesso.

Il titolare di Via XX Settembre parla al quotidiano francese Les Echos. Oggetto della conversazione è il mandato di Renzi a Presidente del Consiglio dell’Unione Europea: 6 mesi per cambiare il volto dell’Unione. Crescita è la parola d’ordine. Il fine, afferma Padoan, è “avviare un passo collettivo. Lo scopo principale è che i paesi facciano più riforme strutturali”. Bisogna “intensificare l’agenda delle riforme, strumento principale per la crescita a medio e lungo termine, tanto in termini di adozione quanto in termini di applicazione. C’è bisogno di reinterpretare meglio le regole che utilizziamo male: è come avere una Ferrari e guidarla a 50 km l’ora”.

Poi l’intervista vira sull’Italia: il Belpaese necessita di “una strategia di crescita globale basata su tre grandi assi. Oltre le riforme strutturali e l’approfondimento del mercato interno, bisogna favorire gli investimenti”, afferma l’ex dirigente dell’Ocse. “In tutti i paesi europei – continua Padoan – abbiamo assistito a un declino costante degli investimenti, privati e pubblici, in questi ultimi anni. Bisogna invertire questa tendenza. Su questo punto c’è un accordo generale, compreso in Germania”.

Il Ministro dell’Economia chiude sul debito pubblico italiano: la “via maestra per ridurlo è la crescita. Non dimentichiamo – ricorda ancora una volta – che l’Italia è, con la Germania, il paese che ha l’avanzo primario più elevato dell’Unione europea. Il carattere sostenibile del debito italiano non è in discussione. La sua stabilizzazione è già acquisita. Cesserà di aumentare l’anno prossimo. Ciò che vogliamo – conclude Padoan – è ridurlo quanto più rapidamente possibile a partire dal 2015. Ma tutto dipende dalla crescita”. Senza l’una non potrà diminuire l’altro.

Daniele Errera

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento