•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 8 luglio, 2014

articolo scritto da:

Rassegna stampa: Riforme, scontro tra Pd e M5S

La giornata di tensione registratasi ieri tra Pd e M5S (tema dello scontro l’appuntamento mancato sulle riforme costituzionali) domina le prime pagine di tutti i giornali. Il Fatto Quotidiano commenta: “Il Colle affonda il Seanto. Nuova invasione di campo di Napolitano: Superare il bicameralismo paritario. Un assist al premier che però domani non riuscirà ad avere il voto in Aula”. Il Giornale “Riforme, Grillo si arrende al Pd”. Il Corriere della Sera duro sul leader del M5S: “Quello di Grillo è un movimento in altalena, ma l’altalena per quanto eccitante resta un gioco infantile. Prima o poi bisogna scendere e crescere”. Libero: “Grillo insulta Renzi ma gli dice sì per metterlo nei guai con il Cav”. I calcoli di Renzi su Repubblica: “Al Senato avremo almeno 190 voti”. La Padania attacca Grillo e Renzi: “Chiacchiere da sbruffoni”. Per L’Unità sono “i grillini ad aver piegato Grillo”. Per il Secolo XIX “Renzi si affida a Berlusconi”. Il Manifesto titola con l’intervento di Napolitano sulle riforme: “Il cronometro del Colle”.

giornali 2 giornali 1

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

4 Commenti

  1. Luigi Di Maio ha scritto:

    C’è solo una “piccola” differenza, Grillo non può dettare l’agenda di governo, Renzi sì!

  2. Francesco Avati ha scritto:

    Purtroppo Renzi il suo alleato l’ha già scelto da tempo.

  3. Nicola Schiralli ha scritto:

    Con quella penosa legge elettorale i grullini farebbero ridere anche Fantozzi

  4. Trevisani Giuseppe ha scritto:

    Senti chi lo dice! Proprio chi più “sbruffone” non potrebbe essere. Chi , quando le cose non vanno a modo suo, lamenta che si va verso la dottatura, e di nuovo lo dice un vero e proprio dittatore.
    Questo è il comico genovese dal cognome di un insetto che fa cri cri.

Lascia un commento