•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 19 luglio, 2014

articolo scritto da:

Lavoro, Cisl: “140 mila posti di lavoro a rischio nel 2014”. Cgil: cala la cassa integrazione

jobs act

Crollano le richieste di ore di cassa integrazione, ma il lavoro resta precario. I dati del rapporto Cisl sugli occupato e di quello Cgil sulla cassa integrazione presentano una panoramica del mondo del lavoro assolutamente critica.

POSTI DI LAVORO A RISCHIO – Secondo il rapporto Cisl, ogni mese ci sono più di 10 mila persone a rischio di perdita del proprio posto di lavoro. Il calcolo annuale è presto fatto: nel 2014 i posti di lavoro a rischio nel settore della manifattura e delle costruzioni sono circa 140 mila. I quali si aggiungo agli oltre 900 mila – di cui quasi il 60% al Sud – persi nei sei anni di crisi economica. Il dato 2014 è peggiore rispetto alle stime 2013, con un aumento di 13 mila posti a rischio (+11%).

lavoro 1

CALA LA CASSA – Secondo il rapporto Cgil, le ore di cassa integrazione autorizzate a giugno sono di circa 74 milioni, con un calo del 23%. Sebbene questa sia – come sottolineato dalla stessa Cgil – “la richiesta più bassa degli ultimi 12 mesi”, ci sono settori in cui, come evidenziato dalla Uil, la richiesta di cassa integrazione sale. Tra questi spiccano l’artigianato (+50,2%) e il commercio (+12,4%), mentre calano nell’industria (-32,3%) e nell’edilizia (-10,2%). Secondo la Cgil, per il periodo gennaio-giugno la cassa ha interessato oltre 540 mila lavoratori, con una perdita di più di 3.900 euro per lavoratore. Tra i lavoratori in cassa, oltre 300 mila sono in cigs (cassa integrazione straordinaria) mentre 112 mila sono in cigd (cassa in deroga). Sempre secondo la Cgil, a giugno si è registrato un lieve calo della cassa ordinaria (+0,97% su maggio, -28,46% su sei mesi), una “conferma che la congiuntura a breve è leggermente migliorata”. Diminuisce anche la cigs (-41,43% ma +20,08% nell’arco dell’intero primo semestre 2014). La Cgil frena però i facili entusiasmi sulla riduzione delle ore: “va considerato che ormai siamo al quarto anno del quinquennio e molte aziende possono aver raggiunto i 36 mesi consentiti”. Percorso inverso per la Cigd (+30,61% su base mensile, -16,68% su base semestrale), che per i sindacati evidenzia come “i finanziamenti stanziati tendono ad esaurirsi”. Restano alte invece le richieste delle aziende in crisi che fanno ricorso ai decreti di cigs: 4.251 a giugno.

GEOGRAFIA DI CASSA – Secondo la Uil è al Nord che si concentra il maggior numero di ore di Cig (41,4 milioni), con la Lombardia in cima al numero di richieste di ore autorizzate (20.8 milioni). Il Molise (+601,8%) la regione con il maggior aumento di richieste, mentre la flessione più consistente si registra in Liguria (-76,2% rispetto al mese precedente)

Andrea Turco

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento