•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 20 luglio, 2014

articolo scritto da:

L’ipotesi di Cantone: “La legge Severino può aver salvato Berlusconi”

raffaele cantone

Le novità della Legge Severino hanno salvato il premier. E’ la tesi sostenuta dal capo dell’Autorità Anticorruzione Raffaele Cantone sulle colonne del Fatto Quotidiano. “Non sappiamo se le ragioni dell’assoluzione siano collegate alle novità introdotte dalla legge Severino o se invece siano collegate alla valutazione della Corte sul comportamento concreto di Silvio Berlusconi, ma se l’ex premier fosse stato assolto proprio in conseguenza dello spacchettamento tra induzione e costrizione, si dovrebbe ammettere che fatti considerati illeciti penali prima della legge Severino, dopo lo spacchettamento non lo sono più”. “Non possiamo escludere che la legge Severino sia stata la causa dell’assoluzione, ma non possiamo nemmeno affermarlo” aggiunge Cantone. La legge Severino, “ha introdotto una novità fondamentale: la controparte del pubblico ufficiale ora solo nella costrizione resta vittima mentre nell’induzione è punita, seppur in maniera minore rispetto al concussore”. La Severino, eliminando l’induzione senza vantaggio dell’indotto, potrebbe aver depenalizzato? “Potrebbe anche essere stata, almeno in qualche caso, una scelta che migliora il quadro normativo – risponde Cantone – Al di là del caso Ruby, il problema è giuridico ed è tuttora aperto. La Cassazione a Sezioni Unite ha da un lato stabilito un principio per distinguere costrizione da induzione ma poi nella stessa sentenza ha ammesso delle eccezioni”.

raffaele cantone anticorruzione

Sull’argomento interviene anche il vicepresidente del Csm Michele Vietti che, in un’intervista al Corriere della Sera, dice: “Nessuno ha letto ancora le motivazioni della sentenza d’appello, ma certamente una nuova legge consente anche letture diverse nei vari gradi di giudizio. Lo spacchettamento della fattispecie della concussione potrebbe avere aperto problemi interpretativi che la giurisprudenza dovrà affrontare”.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

36 Commenti

  1. Pietro Spedale ha scritto:

    Legge Severino votata in massa dai “compagni” del PD(ue)

  2. Ulysses Kilmoore ha scritto:

    Ma che è stupido questo? “Può” e basta? E questo sarebbe l’intenditore di reati contro la pubblica amministrazione o della corruzione? Per capire che è grazie alla Severino che b. si è salvato, basta vedere com è andato il procedimento a Penati…

  3. Nicola Berardi ha scritto:

    Tu senza motivazioni della sentenza sai già tutto?
    E se fosse stato assolto sulla base di altri motivi, magari oltre (non alternativamente) alle modifiche sul reato di concussione per induzione e per costrizione?
    Qui tutti sanno tutto, a quanto pare.

  4. Ulysses Kilmoore ha scritto:

    Lo dice la logica, non era per fare il saccente. Aspettiamo le motivazioni, certamente.

  5. Ulysses Kilmoore ha scritto:

    Certo, dopo l’ennesimo processo con le regole cambiate in corso d’opera, caro nicola berardi, comiciano a girarmi le palle.

  6. Anna Mattii ha scritto:

    scusate,ma una condanna ce l’ha basta e avanza,invece via

  7. Nunzio Guzzo ha scritto:

    Quante stronzate si scrivono sulla legge Severino! E poi, la stessa legge è buona quando condanna ed è cattiva quando assolve?

  8. Walter 朱塞佩凱魯比尼 Pinuccio ha scritto:

    …ma perché questo nn lavora sul suo incarico invece di sparare cazzate in libertà?

  9. Salvatore Mulè Carmela Mammoliti ha scritto:

    come è evidente che la sinistra a tutti i costi voleva la condanna quando è stato condannato le sentenze non si discutono ad assoluzione c’è qualcosa che non va ma si dessero una calmata e che la magistratura andasse a vedere gli scheletri della sin. che saranno in abbondanzaù

  10. Antonio Oi ha scritto:

    Informati, e’ quello che sta già’ facendo ma poi arriva la destra e vota la Severino salvando così’ penati

  11. Antonio Oi ha scritto:

    E’ una legge mix . Quindi si’ , può essere buona in alcune sue parti e cattiva in altre

  12. Antonio Oi ha scritto:

    Avete sentito un piddino fiatare sulla Severino? No, perché serviva a salvare penati. Non e’ che i piddini l’abbiano votata per nulla.

  13. Enzo Sanna ha scritto:

    Dichiarazione dell’ ex ministro Severino “Falso che Berlusconi sia stato assolto grazie alla mia legge. Nella sentenza non c’ è scritto ASSOLTO PERCHE’ IL FATTO NON COSTITUISCE PIU’ REATO, nel qual caso la colpa sarebbe della mia legge, ma ASSOLTO PERCHE’ IL FATTO NON SUSSISTE”

  14. Salvatore Mulè Carmela Mammoliti ha scritto:

    non pensare che lodi berlusconi da alcuni anni sono astemio totale alla politica sia di dx che di sx mi rammarica solamente che in passato la sin anzichè fare politica anche di opposizione avrebbe sicuramente fatto qualcosa per il paese e non tutte le legislature a tamburo battente a morte il nemico a morte il nemico alla fine come si è visto hanno portato alla rovina l’italia tutti insieme e ricorda che la vera MAGISTRATURA lavora in silenzio e ottiene risultati eccellenti e non caricare sul propio potere Infine chiudo dicendoti che sarà sempre un guaio a chi ci capita sotto perchè le leggi alla fine vanno sempre aplicate a giudizio soggettivo e non secondo come è scritto, perchè se un reato esiste tanto a Bolzano che a Trapani deve essere messo sulla stessa bilancia.-

  15. Fabio Antinucci ha scritto:

    E’ stata colpa dei Rettiliani, di Babbo Natale e della Befana, così non ci pensiamo più. Oh.

  16. Alessandra Battistini ha scritto:

    Ma perché se Berlusconi è stato assolto in appello vi accanite tanto ? Il mio giudizio politico non cambia e non cambierà mai. (Tra l altro ha già una condanna e l assoluzione in questa non fa di lui un innocente)

  17. Giancarlo De Luca ha scritto:

    Severino o no rimane sempre un criminale mafioso affamatore di popoli, ma la colpa peggiore è quella di fare sesso politico con il pd che ovviamente gradisce tantissimo

  18. Gianluca Riccio ha scritto:

    Questo cazzo di Grillo che ha votato la legge Severino!

  19. Meris Pellegrini ha scritto:

    non un’ipotesi……. poi ci lamentiamo perchè in Italia manca il lavoro e nessuno investe …… questo è il risultato, probabile che Renzi distrugga quello che resta in meno anni di Berlusconi

  20. Riccardo Fontana ha scritto:

    E allora i giudici che l’hanno condannato in primo grado nel 2013 (la L. Severino è del 2012) hanno volutamente condannato un innocente. Siete voi gli uomini di legge, o ci fate?

  21. Nicola Pedone ha scritto:

    Riccardo perdonali non sanno quel che fanno ………..sono grillini .

  22. Alan Ford ha scritto:

    “può” aver salvato…. mi scusi, cos’altro?

  23. Fioravanti Lorena ha scritto:

    in questa sentenza io ci vedo poco chiaro…….

  24. Riccardo Fontana ha scritto:

    Invece l’altra andava sicuramente bene?

  25. Francesco Antonazzo ha scritto:

    Adesso anche questo comincia a marciare fuori binario. Ti hanno messo a presiedere l’ANAC. Allora dacci sotto senza perdere tempo perché c’è molto da fare e non ci rompere l’anima anche con le condanne di Berlusconi che non ci azzeccano un tubo e ti possono distrarre dal compito.

  26. Giuseppe Antonio Pastore ha scritto:

    con ritardo la capito cantone cantone sei undiesel a scoppio ritardato.

  27. Falascina Franco ha scritto:

    Cantone ha scantonato: Berlusconi e’ decaduto da senatore per la legge Severino

  28. Franco Baldussi ha scritto:

    Cantone, evidentemente, non capisce niente di leggi. Basti dire, senza nemmeno entrare nel merito, che la legge Severino è del 2012 e che Berlusconi è stato condannato in primo grado nel 2013.
    Di più: se Berlusconi è stato dichiarato decaduto da senatore è solo in forza della legge Severino, che gli impedisce anche di ricandidarsi.
    Mi auguro che Cantone non sia laureato in giurisprudenza…

  29. Pietro Favaro ha scritto:

    … sicuro …

  30. Paolo Serra ha scritto:

    Consiglio di leggere l’articolo di Marcvo Lillo. Spiega molto bene il problema a cui si sono trovati davanti i giudici: stabilire il confine tra induzione e costrizione. La legge Severino è decisamente ambigua.

  31. Paolo Serra ha scritto:

    Veramente Marco Lillo sul sito del Fatto lo spiegava già benissimo qualche giorno, prima della sentenza. Solo chi non abbia notato che la legge era cambiata può essersi sorpreso. E per la verità trovo sorprendente che Catone, che è sicuramente un tecnico, ne parli in termini dubitativi. Ma forse è il modo in cui è stato riportato quello che ha detto, che non conosco con esatezza, che è fuorviante. Comunque qui c’è larticolo di Marco Lillo che precede la sentenza e la spiegava come molto probabile: http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/07/16/ruby-perche-sette-anni-sono-troppi/1061765/

  32. Riccardo Fontana ha scritto:

    Mi spiego meglio. Con la stessa legge è stato prima condannato a sette anni poi assolto. Ergo il problema non è la legge ma la sua interpretazione da parte dei giudici (che fanno quel mestiere li fra l’altro). Tristemente tutti questi “grandi giuristi” hanno taciuto (molti gongolato) quando è stato condannato con la stessa legge e quando con la stessa legge è stato cacciato dal senato e invece ora…

  33. Filippo Minacapilli ha scritto:

    Non avete notizie più importanti?…..Berlusconite acuta…assurdo!!!

  34. Marzia Torricelli ha scritto:

    Tanto per cambiare! Le leggi se le fanno a loro favore come sempre!

  35. Raffaela Cennamo ha scritto:

    come mai al primo giudizio c’è stata la condanna?..La Severino già c’era…

  36. Paolo Serra ha scritto:

    Il problema è che la legge lascia amplissimi margini di discrezionalità. In altre parole non esiste più l’induzione ma solo la costrizione. Il termine induzione era molto più preciso e abbracciava tutti i casi in cui un funzionario era spinto a compiere un atto che in coscienza e senza pressioni esterne non avrebbe mai compiuto. La legge era sia più razionale (se induco coscientemente e attivamente qualcuno a commettere un abuso compio comunque un atto cosciente contro la legalità, lo dice la logica) che più facile da applicare: se capisco come mettere paura al funzionario ci riesco senza che apparentemente sia costretto (quello pensa alla carriera, al mutuo da pagare, al rischio a cui si espone rimanendo integerrimo, ecc., ma nessuno può dire che l’ho costretto io). Nel primo giudizio hanno dato l’interpretazione più estensiva, rimanendo fedeli al principio generale, nel secondo giudizio hanno dato l’interpretazione più ristretta per cui l’hanno assolto perché come fai a dimostrare che il funzionario si è messo paura? In pratica significa che sulla base dell’intepretazione ristretta la concussione non eiste più, perché per dimostrare in modo certo la costrizione quasi non basta neanche la minaccia a mano armata (bisogna dimostrare che il funzionario è certo che la pistola sia carica e che chi ce l’ha in mano la userà). Ma questa ora è la legge.

Lascia un commento