•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 29 luglio, 2014

articolo scritto da:

Rapito il padre di Tevez, lo juventino parte per l’Argentina

tevez2

Capita a tutti di avere le cosiddette “emergenze famigliari”, ma quella che ha distratto Carlitos Tevez dal raduno bianconero di Vinovo (TO) ha del drammatico.

Durante la mattinata è stato infatti rapito a Moron il padre adottivo di Tevez. I rapitori lo avrebbero fermato in macchina e convinto ad andare con loro sotto minaccia senza sapere, almeno inizialmente, l’identità del sequestrato. L’auto di Juan Carlos Cabral è stata in seguito rinvenuta a Villa Devoto, cittadina poco distante da Moron, proprio mentre si stava diffondendo una fasulla notizia in merito alla sua liberazione. Pare certo, invece, che sia stata richiesta dai rapitori una somma in denaro come riscatto per il rilascio del padre dell’attaccante bianconero.

rapito padre tevez

Intanto Tevez, appena saputa la notizia, si è messo immediatamente in viaggio per l’Argentina dove aiuterà la polizia locale durante la trattativa. Secondo alcune fonti i sequestratori avrebbero richiesto espressamente di condurre le trattative direttamente con la punta argentina.

Nel frattempo l’avvocato di Tevez, Gustavo Galasso, ha dichiarato: “La famiglia è costernata, dobbiamo aspettare e capire come segue la situazione. Carlos non è qui con noi. Vogliamo per favore che i media vadano via o almeno non facciano il vivo dal fronte della casa della famiglia, per motivi di sicurezza”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments