•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 11 agosto, 2014

articolo scritto da:

Marò, Modi gela Renzi: “Italia accetti giustizia indiana”

renzi

Il premier indiano Narendra Modi ha incoraggiato, in una conversazione telefonica con il collega Matteo Renzi, “la parte italiana a permettere un proseguimento del cammino del processo indiano”. Così comunicato da New Delhi, in cui Modi sottolinea che “la giustizia indiana e’ libera, giusta e indipendente” e “considererà tutti gli aspetti” del caso. Modi ha poi ricordato che la questione relativa all’incidente al largo del Kerala del 15 febbraio 2012 in cui sono morti due pescatori “è sub judice” davanti alla Corte Suprema che esamina ricorsi presentati dai due maro’. “Noi siamo convinti – ha concluso – che “essa considerera’ tutti gli aspetti nel giudicare il caso”.

 

Il telefono del premier italiano si è rivelato particolarmente attivo. Oltre al colloquio con Modi, Renzi ha avuto un lungo dialogo telefonico pomeridiano anche con Barack Obama, presidente degli Stati Uniti. Al centro della conversazione le tensioni internazionali riguardanti Iraq, Libia ed Ucraina, oltre ad un confronto sull’Africa e sull’agenda della crescita in Europa.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

4 Commenti

  1. Marco Corvi ha scritto:

    All’indiano parlagli dei maro’! E se sei tanto bravo, o almeno maglio dei tuoi predecessori riportali a casa! Altrimenti quando vedi chiamate dll’India chiudi!

  2. Agostino Menchini ha scritto:

    non ci considerano ….mandiamo i maro’ a prenderli…se fossero americani erA DA TEMPO A CASA

  3. Meris Pellegrini ha scritto:

    sistemati renzi e la mogherini

  4. Alberto Tosetto ha scritto:

    I maro torneranno con Renzi appena c’è aria di elezioni

Lascia un commento