•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 17 agosto, 2014

articolo scritto da:

Gozi: “Recessione? Il problema è europeo, basta con l’austerity”

gozi pd

“Prima di crocefiggere Renzi forse era meglio aspettare i dati europei. Non ce la prendiamo con l’Istat per l’anticipazione, ma è evidente che quelle statistiche ora vanno collocate in un contesto tutto negativo. Il problema è l’Europa, certo. Ma a questo punto occorre un cambio di politiche: basta tagli e austerità, al centro crescita e occupazione”. Lo dice il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Sandro Gozi in un’intervista a Repubblica, sulla crisi nell’Eurozona.

Più che ridiscutere le regole del Fiscal compact, ora – secondo Gozi – è il momento di “applicarle in modo più intelligente e meno tecnocratico”, anche perchè sono state pensate “ipotizzando crescita e inflazione al 2%. Mentre ora la prima langue e la seconda è negativa. Certo – aggiunge – sarebbe utile trovare le condizioni per abbassare le tasse sul lavoro in tutta la zona euro. E sottrarre dal patto di Stabilità alcuni investimenti produttivi”. Sulle parole di Draghi, Gozi risponde che il governo condivide quelle “sulle riforme che l’Italia deve fare e sta facendo”, inoltre “vogliamo più in generale rafforzare l’Unione politica e democratica europea, ma l’epoca delle troike è finita”-

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

13 Commenti

  1. Stefano Cappadona ha scritto:

    Zi zi

  2. Antonio Piarulli ha scritto:

    Presto anche in Italia i cittadini saranno chiamati al voto.
    In nome della democrazia e del pluralismo,sulle schede ci
    sarà impresso un unico simbolo, questa innovazione tra le altre cose ci consentirà finalmente di risparmiare denaro e sopratutto tempo.
    Così la politica del fare ,prenderà corpo!

  3. Gaetano Fano ha scritto:

    Questo e’ un altro personaggio in cerca di autore!

  4. Meris Pellegrini ha scritto:

    miracolato

  5. Ricciardo Silvio ha scritto:

    O curkiti nullafacente

  6. Ricciardo Silvio ha scritto:

    Politica del fare e chi sarebbero questi grandi lavoratori?

  7. Lorenzo Dei Medici ha scritto:

    I nostri policici sono insopportabili. Non aspetavano altro per avere ragione. Non danno nessuna spiegazione sui dati dello scorso anno: noi in recessione la Germania a +4%???

  8. Eric Penna Nera ha scritto:

    no, il problema siete voi servi della Merkel, di Draghi, della Troika.

  9. Alessandra Zaccari ha scritto:

    Renzi prosegue le politiche servili alla Ue di Monti e Letta, basta questo per capire l’andamento attuale e futuro.

  10. Davide Bolli ha scritto:

    Cambia mestiere

  11. Elena Giromini ha scritto:

    Perfetto. Un piccolo calo del pil tedesco fornisce un ottimo alibi. Adesso il problema è europeo

  12. Guido Zaccaro ha scritto:

    Sempre ottima la comunicazione del governo Renzi…..

  13. Daniele Bartolini ha scritto:

    Bla bla

Lascia un commento