•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 18 agosto, 2014

articolo scritto da:

Fisco, record rateizzazioni a luglio conferma affanno italiani

italiani in affanno col fisco, equitalia comunica richieste record a luglio

Record di rateizzazioni con il fisco: nello scorso mese di luglio – informa Equitalia – si sono registrate 156 mila richieste, con una media settimanale pari a circa il doppio di quella dei primi sei mesi dell’anno. Ad oggi sono attive 2,4 milioni di rateizzazioni per un controvalore di 26,6 miliardi. Circa 76,9% delle rateizzazioni – spiega Equitalia – riguarda persone fisiche il restante 23,1% società e partite Iva. Considerando gli importi, il 65,9% è stato concesso a imprese e il 34,1% a persone fisiche. Il 70,8% delle rateizzazioni riguarda debiti fino a 5 mila euro, il 26,2% debiti tra 5 mila e 50 mila euro e il 2,9% oltre 50 mila euro.

 equitalia

La Lombardia guida la “classifica” delle regioni con oltre 384 mila rateizzazioni attive per un importo di 5,5 miliardi di euro, seguita dal Lazio (305 mila per un importo di 3,7 miliardi), dalla Campania (265 mila per un importo di 3,2 miliardi di euro) e dalla Toscana (231 mila per un importo di 1,9 miliardi).

Equitalia comunica che il prossimo annoi saranno notificate le cartelle con allegati i piani di rateizzazione precompilati del debito che possono essere concessi in base ai parametri previsti dalla legge. Il contribuente potrà scegliere se saldare in un’unica soluzione oppure aderire al piano di pagamento più adatto alle sue esigenze. “Si tratta di un nuovo passo avanti per migliorare il rapporto con i contribuenti che non dovranno più recarsi allo sportello o simulare il piano di ammortamento dal sito Internet, ma potranno avere a disposizione tutti gli elementi per decidere come pagare contestualmente alla notifica della cartella”.

 


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

2 comments
Vincenzo Lopriore
Vincenzo Lopriore

Non si può continuare a pagare cifre assurde in tasse, gli incassi non sono più congrui con le uscite in tasse , continuare così e' follia pura

Eric Camerata del Littorio
Eric Camerata del Littorio

Per uscire da questo disastro e aiutare la gente in difficoltà servono queste UNICHE SOLUZIONI: 1- cancellare tutti gli interessi di mora, le sanzioni, e i guadagni che vanno a Equitalia. 2- moratoria di almeno 3 anni su tutte le cartelle esattoriali, iniziando il piano di pagamento solo dal 2017. 3- rateizzazioni più lunghe e senza interessi, ovvero devi 100 e 100 paghi, non un centesimo di più. 4- togliere ad Equitalia ogni potere e gestione, passando alle regioni o provincie la gestione del debito. 5- cancellare la pignorabilità su prima casa, capannoni, negozi e terreni agricoli, rendendo quindi impignorabili suddetti immobili. 6- cancellare la vigliaccata del fermo amministrativo. Questi sono punti da cui ripartire. Poi certamente esiste il discorso della tassazione.