•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 2 luglio, 2009

articolo scritto da:

La crisi del 1929 e la crisi del 2008

sondaggio sulla crisi

La crisi del 1929 e la crisi del 2008

La crisi del 1929 e la crisi del 2008L’articolo risale al 4 Giugno del 2009 e si può trovare nella sua versione originale in inglese al sito www.voxeu.org. I due Professori confrontano alcuni indicatori macroeconomici durante la grande depressione che afflisse il mondo nel 1929 con quelli estratti nel 2008.

[ad]Tra i vari paesi europei, i due Professori mettono in risalto anche la caduta degli indicatori italiani rispetto ad altri concorrenti del mercato globale. Ci si domanda dunque se questo momento negativo di decrescita sia un indicatore di una crisi ancora maggiore nel nostro paese. E soprattutto, ci si chiede se potrà il mercato globale far da traino anche per la debole economia italiana.

 

 

 

 

Ringraziamo Robert Jordan per averci segnalato e tradotto questo articolo.

Questo e’ un aggiornamento dell’ articolo del 6 aprile 2009 che confronta la crisi globale di oggi alla Grande Depressione. La produzione industriale, il commercio e i mercati azionari stanno scendendo oggi piu’ rapidamente che nel 1929-1930. fortunatamente la riposta politica e’ molto migliore. Gli aggiornamenti dimostrano che i mercati azionari ed il commercio hanno avuto qualche miglioramento, senza tuttavia contraddire la conclusione piu’ generale: la crisi odiera e’ almeno grave quanto la Garnde Depressione.

Nota: gli autori aggiorneranno I grafici mano a mano che nuovi dati saranno disponibili.

Nuovi risultati:

  • la produzione industriale mondiale continua a riflettere in modo stretto la caduta degli anni ’30, senza segnali di “green shoot”
  • i mercati azionari mondiali hanno visto un lieve recupero da marzo, ed il commercio mondiale si e’ stabilizzato, ma entrambi stanno seguendo una traiettoria decisamente piu’ bassa di quella che segui’ la grande depressione.
  • Ci sono grafici per la produzione industriale di singole nazioni. Le grandi 4 nazioni EU sono divise tra nord e sud; oggi la produzione industriale tedesca e inglese stanno percorrendo la stessa traiettoria al ribasso degli anni ’30, mentre Italia e Francia stanno andando molto peggio.
  • I nord americani (US & Canada) continuano a vedere la loro produzione industriale cadero in modo simile a quello che accadde nel 1929, senza segnali chiari di svolta
  • La produzione industriale in Giappone in febbraio era 25 punti percentuali piu’ bassa che nell’ analoga fase della grande depressione. C’e’ stato comunque un forte recupero in Marzo
  • I fatti per Cile, Belgio, Cecoslovacchia [?? Non esiste piu’ Cecoslovacchia…] Polonia e Svezia sono riportati sotto. Notare il recupero dell’ europa orientale

.

Figura 1. World Industrial Output, Now vs Then (updated)

 

Figura 2. World Stock Markets, Now vs Then (updated)

 

Updated Figure 3. The Volume of World Trade, Now vs Then (updated)

 

Updated Figure 4. Central Bank Discount Rates, Now vs Then (7 country average)

 

Figura 5. Industrial output, four big Europeans, then and now

(per continuare la lettura cliccare su “2”)


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments