•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 24 agosto, 2009

articolo scritto da:

Unicef: condizione infanzia nel mondo 2009

poverta' nel mondo

Unicef: condizione infanzia nel mondo 2009

L’Unicef ha pubblicato il rapporto sulla “Condizione dell’Infanzia nel mondo 2009“. Il Termometro Politico vuole dedicare qualche minuto della vostra attenzione per mostrare alcuni dei dati più significativi di questo documento che riguarda molto probabilmente l’argomento più importante: la vita dei nostri figli ed il futuro che li aspetta.

L’Africa e l’Asia registrano il 97% dei decessi materni di tutto il mondo, con proporzioni particolarmente elevate nell’Africa subsahariana (50% del totale globale) e nell’Asia meridionale (35%).

Quasi il 40% dei decessi tra i bambini sotto i 5 anni avviene nei primi 28 giorni di vita. Tre quarti dei decessi tra neonati si verifica nei primi 7 giorni di vita e la maggior parte di essi sarebbero prevenibili se il sistema immuno-sanitario fosse equamente distribuito sul nostro pianeta

 

 

Una donna di un paese meno sviluppato è 300 volte più esposta al rischio di morire nel corso della vita a causa di complicazioni dovute alla gravidanza o al parto di una donna che vive in un paese industrializzato.

Molte malattie che colpiscono le donne durante la gravidanza sono prevenibili, rilevabili o curabili con delle visite prenatali.

 

Unicef: condizione infanzia nel mondo 2009

Per creare un ambiente di sostegno per la salute delle madri e dei neonati è necessario sfidare le barriere sociali, culturali ed economiche che perpetuano la disuguaglianza di genere.

I decessi materni collegati alla gravidanza e al parto costituiscono la  causa principale di mortalità per le  ragazze tra i 15 e i 19 anni in tutto il  mondo, provocando 70.000 morti  ogni anno.

 

 

 

Decessi tra i bambini sotto cinque anni

• Nel 2007, 9,2 milioni di bambini sono morti prima dei cinque anni. L’Africa e l’Asia insieme rappresentano il 92% di questi decessi.

• Metà dei decessi di bambini sotto i cinque anni ha avuto uogo in Africa, tuttora il luogo in cui è più difficile per  un bambino sopravvivere oltre i cinque anni di età.

• Sebbene dal 1970 l’Africa abbia registrato una notevole riduzione del numero annuale di decessi infantili, nel 2007 rappresentava ancora il 41% dei decessi globali di bambini sotto i cinque anni.

[ad]I primi 10 paesi al mondo per mortalità infantile sono

Sierra Leone

Afghanistan

Chad

Guinea Equatoriale

Guinea Bissau

Mali

Burkina Faso

Nigeria

Ruanda

Burundi

Da pagina 126 del documento Unicef potete consultare tutte le tabelle riassuntive riguardo alle seguenti tematiche

Indicatori di Base

Nutrizione

Salute

HIV/AIDS

Istruzione

Indicatori Demografici

Indicatori Economici

Donne

Protezione dell’Infanzia

Tasso di Progresso

Per concludere, alcuni dati sull’Italia

Posizione generale nel Mondo: 173

Tasso di mortalità infantile 2007 < 5 anni: 4

Tasso di mortalità infantile 2007 < 1 anno: 3

Tasso mortalità neonatale 2004: 3

Speranza di vita alla nascita: 81 anni

% bambini nati sottopeso: 6%

Numero di persone affette da HIV: 110-210 mila (2007)

Numero stimato di donne (15 anni +) affette da HIV: 41 mila (2007)

Il numero stimato di neonati affetti da HIV non è indicato.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments