•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 4 luglio, 2012

articolo scritto da:

Fornero, la Camera non la sfiducia.

fornero

“Con arroganza e supponenza ha violato la Costituzione”. Riferendosi alla famosa intervista rilasciata dal Ministro Fornero  al Wall Street Journal, nella quale avrebbe affermato che il lavoro non è un diritto, ma va conquistato (affermazioni per altro immediatamente ritirate dalla stessa), Di Pietro ha spiegato all’Ansa uno dei motivi per i quali oggi avrebbe votato sì alla mozione di sfiducia individuale nei confronti della Ministro, presentata da Idv e Lega Nord.

[ad]Dalla riforma delle pensioni, con annessa questione esodati, alla riforma del mercato del lavoro, con relative incursioni sul lavoro nella Pubblica Amministrazione. L’operato della Professoressa torinese è sempre stato nell’occhio del ciclone, a lei sono stati affidati i temi più spinosi tra quelli programmati dal governo, in parte già concordati dal governo Berlusconi con la Commissione Europea prima delle sue dimissioni.

Così ben presto il ministro del lavoro è divenuto una sorta di anello debole del governo nei rapporti con i partiti, sia della maggioranza che dell’opposizione. Le misure, proposte nell’ottica di favorire il lavoro giovanile non sembra che stiano avendo particolare successo nemmeno su questo fronte, se è vero che l’Istat ha documentato una disoccupazione giovanile che dovrebbe far parecchio pensare a tutte le forze politiche.

fornero

Ciò nonostante, il Premier Monti ha sempre difeso l’operato del suo ministro, che come detto rientra pienamente nei confini del programma del governo stesso. I problemi semmai si sono creati a causa delle sue dichiarazioni e dei suoi rapporti con sindacati ed imprenditori, ed in ultima istanza con i vertici dell’Inps, problemi di comunicazione che hanno fatto torcere contro sé stessa le lacrime versate presentando la riforma delle pensioni – lacrime che le erano valse apprezzamenti bipartisan.

Alla mozione di sfiducia, che è stata discussa tra ieri ed oggi alla Camera, i Deputati hanno però risposto no, decidendo di far proseguire il lavoro del Ministro. Con appello nominale, 435 deputati si sono espressi con voto contrario alla mozione, solo 88 i favorevoli (pur con qualche deputato della maggioranza). Per sapere quali conseguenze avrà questo voto negli equilibri interni e nelle politiche del governo, bisognerà però aspettare.

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento