•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 1 agosto, 2012

articolo scritto da:

Georgia: al palo i consensi per il presidente, ma Saakashvili può ancora farcela

GE_B27636CD-066D-42FC-BCCA-1D55E42255D9_mw800_s

Lo scorso 7 luglio, l’istituto americano di ricerca “National Democratic Institute (NDI)” ha pubblicato i risultati di uno studio sulle intenzioni di voto che mostra una forte flessione del partito di maggioranza relativa del presidente Saakashvili. Secondo i rilevamenti di questo istituto, il “Georgian National Movement” del presidente rimane il primo partito con il 38% delle preferenze ma segno un pesante -11% rispetto allo scorso rilevamento condotto dallo stesso istituto in febbraio. Il movimento di opposizione “Georgian Dream”, guidato dal miliardario Bidzina Ivanishvili, aumenta i consensi di ben 8 punti ma si attesta al secondo posto con un non esaltante 18%. Al terzo posto si classifica il “Christian-Democratic Movement” che mantiene le stesse percentuali dei febbraio attorno al 10%. Da questa indagine risulta che il partito di maggioranza perde consensi soprattutto nelle regioni nonostante il durissimo lavoro propagandistico di Misha (Saakashvili n.d.r.).

Saakashvili

Secondo il sondaggio le cause di questa perdita di consensi si devono al comportamento fortemente autoritario del governo nei confronti di Ivanishvili e di molti esponenti del suo partito che ha portato a palesi violazioni dei diritti umani, ad arresti clamorosi quanto privi di motivazioni oggettive (a parte le cause di corruzione o evasione fiscale create a tavolino) e a licenziamenti di lavoratori del settore pubblico che hanno partecipato a manifestazioni dell’opposizione (il più clamoroso risulta il licenziamento dell’ex presidente del “National Standardized Exams” perché il figlio aveva partecipata ad una manifestazione del “Georgian Dream”). Questo sondaggio può avere varie chiavi di lettura. Prima di tutto questo istituto americano non è indipendente ma fortemente legato al governo, tanto che solitamente i risultati, prima di essere pubblicati, arrivavano segretamente nelle mani del presidente e solo in seguito ricevevano l’approvazione per essere resi pubblici. Per questo motivo i risultati devono essere presi con le pinze e non sono mai stati accettati dal “Georgian Dream” che dice di avere sondaggi effettuatati da istituti indipendenti che danno al loro movimento la maggioranza relativa. Oltre a questo, i metodi utilizzati dal NDI non sono mai stati chiariti pienamente tanto che i risultati non possono essere considerati affidabili.

[ad]Il partito cristiano-democratico, avversario del “National Movement” ma non alleato di Ivanishvili, è considerato come partito di falsa opposizione, finanziato dal “Georgian National Movement” per mantenere l’opposizione debole e frastagliata. La sensazione è che Saakashvili abbia ormai definitivamente perso la fiducia della popolazione di Tbilisi ma che rimanga ancora molto popolare nel resto del Paese tanto che questo calo di consensi possa essere facilmente azzerato in vista delle elezioni attraverso interventi populistici di cui è un vero maestro. Ivanishvili e il suo movimento sembra non avere l’appoggio della popolazione al di fuori di Tbilisi e anche nella stessa capitale non riesca a raccogliere il forte malcontento verso il presidente a causa di numerosi errori durante la campagna elettorale costellata da gaffe.

(per continuare la lettura cliccare su “2”)


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments