•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 7 ottobre, 2012

articolo scritto da:

Vendola, il bersaniano. Oppure Nichi

Vendola Ercolano primarie 2

Nichi ha scelto uno slogan sottile, speranzoso al limite del velleitario. Sarà che per lui “politica e speranza devono diventare una coppia di fatto” locuzione che manderà in solluchero Claudio Cerasa e la sua gettonata rubrica sul Foglio e che al netto della retorica leziosa rivolge un messaggio d’alternativa piuttosto che di alterità. Intuendo una delle grandi lacune della campagna per le primarie del centrosinistra: manca un’offerta credibilmente di sinistra e di rottura rispetto allo status quo montiano. Renzi guarda al centro e lavora ogni giorno per proiettare la modernità fuori dal tradizionale quadrato semiotico di destra-sinistra e di liberista-statalista. Bersani si presenta dal 2009 in chiave di leader socialdemocratico, costringendo se stesso in alcuni passaggi a emendare il suo passato al governo da uomo delle lenzuolate liberalizzatrici. Sia nel caso dell’uno che dell’altro Terza via o socialdemocrazia sono opzioni del futuro o – a voler essere maliziosi – del futuribile. Il loro presente si chiama governo tecnico. Non è forse vero che all’ordine del giorno del Pd da qualche settimana c’è la discussione dell’eredità dell’agenda Monti per la prossima legislatura?

[ad]L’oppure di Nichi è una possibilità nuova per centinaia di migliaia elettori di sinistra desiderosi di buttare a mare l’austerity per avere sollievo nelle enormi disparità sociali e di distribuzione del reddito oramai tipizzate nell’Italia corporativa del 2012. A loro il governatore della Puglia si è rivolto nell’investitura della sua candidatura a Ercolano poche ore fa: “La crisi non è stata uguale per tutti. I poveri pagano più dei ricchi per una crisi di cui non hanno nessuna responsabilità”. Il ricamo retorico anche in questo caso è in agguato: “Basta con i soviet dei finanzieri. Non devono essere i mercati a regolare la vita, ma la vita a dover regolare i mercati”. Con l’affondo più pesante verso Monti, auspicando per queste primarie uno “tsunami” di partecipazione elettorale per scongiurare il suo ritorno nella prossima legislatura con un “bis” della grande coalizione emergenziale.

vendola e monti

Il senso per gli elettori dell’alternativa, intendendo con ciò la possibilità di scegliere qualcosa di completamente differente rispetto allo scacchiere politico esistente confligge però col senso per Vendola di queste primarie. Quale è la mission della corsa del leader di Sel: provare a vincere, cercando di strappare un biglietto utile per il secondo turno di dicembre? Se sì, probabilmente deve inevitabilmente slegare lo slogan “oppure” con la sua vena di bersaniano allineato. Anche a Ercolano, nell’atto di gettarsi a capofitto nella competizione ha tributato al segretario del Pd un merito storico: “Non voglio fare pubblicità a un mio competitor, ma l’ultima volta che ho visto un ministro dell’industria questo era Pierluigi Bersani”. Una chiosa di dubbia utilità ai fini della campagna, che per un momento ha fatto aleggiare il dubbio se quello di Vendola fosse non il discorso di apertura della competizione, ma quello di endorsement per il segretario democrat la sera dei risultati del primo turno.

Per carità, è legittimo per il leader di Sel pensare di usare un’elezione di tipo majority per pesarsi e iniziare la sua campagna da un luogo simbolico della cultura, il museo virtuale degli scavi in Campania è un ottimo modo per caratterizzare il legame speciale col Mezzogiorno che intende esprimere, ma si ferma qui il suo potenziale?

(per continuare la lettura cliccare su “2”)


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

1 comments
Apolide
Apolide

 Renzi, Vendola, Bersani, Casini.. tanti possibili cambiamenti, per loro ovviamente! a noi cosa cambia? dal rosetta pallido al azzurrino schiarito la differenza è minima! questi personaggi diventano sempre più bianchi, cerchiobottisti e intercambiabili fra loro, ovviamente sono tutti ferventi cattolici, anche il gay e il divorziato.