•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 2 febbraio, 2010

articolo scritto da:

Regionali 2010: Lazio

Bonino: l’Africa come possibilità per l’Italia

Regionali 2010: Lazio
Regionali 2010: Lazio
Il Lazio, tra tutte le regioni che il 28 e il 29 marzo andranno al voto, è forse quella che lascia aperti più interrogativi sull’esito di una sfida…
…che vede contrapporsi Renata Polverini, Segretaria dell’UGL, ed Emma Bonino, leader storica del Partito Radicale.
A destra è da dicembre che gli schieramenti sono definitivi. Gianfranco Fini, che si è speso in prima persona per risolvere il puzzle del Lazio, ha confezionato per Polverini una grande armata comprendente oltre al PDL anche l’UDC e alcune formazioni minori della destra laziale. Polverini, che può contare sull’apporto dell’ex lothar Claudio Velardi, annovera nella sua squadra personaggi discussi come Fazzone, il ras di Fondi, esponenti del precedente governo regionale come Storace, Ciocchetti e Augello, socialisti come Battilocchio, neofascisti come Tilgher. Insomma, un ampio schieramento lanciato alla conquista della Pisana.Se la corsa di Roberto Fiore, candidato con Forza Nuova, non sembra poter danneggiare il consenso di cui gode Polverini, sono invece le durissime prese di posizione di Feltri a far preoccupare gli artefici della campagna delle destre.

A sinistra la situazione che oggi è sotto i nostri occhi solo tre mesi fa era assolutamente imprevedibile. A settembre il PD poteva disporre di un Governatore generalmente apprezzato come Piero Marrazzo che era in procinto di chiudere l’accordo per l’allargamento della coalizione all’UDC. Un mese dopo, il noto scandalo di cui tutti sappiamo ha invece completamente cambiato questo scenario.

Il nuovo segretario regionale del PD Mazzoli, eletto alle primarie con solo il 43% dei consensi, si è trovato a dover districare una matassa in cui ogni gruppo ha tentato di imporre il suo candidato. E quindi in successione si è parlato di Nieri, Pedica, Montino, Napoleoni, Marazziti, Zingaretti, Gasbarra, Melandri, Bindy, Letta, Serra, (perfino Veltroni e Serracchiani!) finchè agli inizi di gennaio i Radicali hanno deciso unilateralmente la candidatura di Emma Bonino, che, dopo alcuni giorni di perplessità diffuse, ha ottenuto l’appoggio del PD e successivamente anche di IDV, Sel e Verdi.

Secondo indiscrezioni raccolte da Termometro Politico, sembrerebbe in dirittura d’arrivo anche l’accordo con la Federazione della Sinistra di Ferrero e con l’Allenza per l’Italia di Rutelli, che fino a qualche giorno fa aveva manifestato l’intenzione di lanciare la candidatura di Linda Lanzillotta.

Nonostante l’insediamento del comitato elettorale di Emma Bonino si sia realizzato lunedì primo febbraio, all’interno del PD sono ancora forti le difficoltà, sia per il modo in cui si è arrivati alla designazione del nome del candidato, senza le primarie rivendicate fino all’ultimo da diverse personalità del partito, sia per la nomina del Segretario romano Riccardo Milana a coordinatore della campagna elettorale, decisione che ha provocato l’insurrezione delle minoranze e anche le perplessità di diversi esponenti della maggioranza, riaccendendo uno scontro interno che ancora non si è concluso e che dovrebbe portare a una gestione collegiale del partito romano per tutta la durata della campagna.

 

(per continuare la lettura cliccare su “2”)


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments